Aria o liquido? Due sistemi di dissipazione iTek a confronto: first look

Aria o liquido? Due sistemi di dissipazione iTek a confronto: first look

Liquido e aria vengono messi a confronto con due soluzioni iTek: la prima è un kit all-in-one, iTek Ice Black 240, la seconda un dissipatore a torre con ventola, iTek Taurus Belzer

di pubblicata il , alle 18:01 nel canale Sistemi
iTek
 

Non c'è una soluzione in assoluto preferibile fra aria o liquido e il dibattuto continua da anni, con ognuna delle soluzioni che ha naturalmente sia aspetti positivi, sia aspetti negativi. Negli ultimi anni, almeno in ambito consumer, sono state due le tipologie di sistemi di dissipazione più diffuse per dissipare il calore della CPU di un PC: da una parte troviamo i dissipatori ad aria, disponibili ad esempio in bundle con le CPU o in diverse versioni più o meno estreme nell'aftermarket; dall'altra i kit all-in-one a liquido. Questi ultimi dispositivi sono diventati sempre più popolari negli ultimi anni perché cercano di coniugare prestazioni molto elevate a un ridotto rumore durante le operazioni a pieno carico, il tutto con un'elevata semplicità di assemblaggio mista alla promessa di "manutenzione zero".


Clicca per ingrandire

Perché scegliere un sistema di dissipazione ad aria? Tipicamente i dissipatori ad aria rappresentano le soluzioni più semplici sul piano meccanico, e quindi potenzialmente quelle meno soggette a rottura. Si caratterizzano per un corpo centrale, spesso basato su lamelle metalliche, collegate ad una piastra che va a contatto con il processore (meglio se abbinato ad una buona pasta termica) e diverse heatpipe che hanno il compito di convogliare il calore e spostarlo verso le altre parti del dissipatore. A questo elemento vengono abbinate una o più ventole di dimensioni più o meno elevate e con regimi di rotazione differenti. Questi sistemi sono diventati nel tempo sempre più performanti e possono rivaleggiare con i sistemi all-in-one a liquido, tuttavia occupano uno spazio non indifferente nella zona dove si trova la CPU, compromettendo la pulizia dell'installazione e la semplicità con cui possono essere effettuati i lavori di manutenzione nel case.

Perché scegliere un kit all-in-one a liquido? I kit all-in-one a liquido sono soluzioni commerciali semplificate che puntano ad offrire i vantaggi prestazionali dell'acqua come sistema di raffreddamento all'interno di un circuito chiuso, aspetto che viene abbinato ad un'elevata semplicità di assemblaggio. Installare un sistema a liquido custom non è una procedura per tutti, mentre con pochissime operazioni è possibile installare un kit all-in-one perfettamente funzionante e con zero rischi di perdita. Di solito i kit all-in-one dispongono della pompa in prossimità del waterblock che sta a contatto con la CPU, collegata con due tubetti ad un radiatore che può accogliere una o più ventole. I kit all-in-one non sono performanti come un sistema a liquido custom, ma offrono solitamente prestazioni leggermente migliori rispetto ai sistemi ad aria più performanti, in abbinamento ad una pulizia nell'installazione più elevata a tutto vantaggio della componente estetica.

Sono due i modelli che iTek ci ha mandato per effettuare questa comparativa. Per quanto riguarda l'aria abbiamo iTek Taurus Belzer, un dissipatore a torre ad alte prestazioni, mentre per il liquido abbiamo ricevuto iTek Ice Black 240, con radiatore da 240mm e doppia ventola. Entrambi i sistemi sono accomunati da un uso di LED RGB particolarmente aggressivo.

iTek Taurus Belzer RGB

iTek Taurus Belzer RGB è un dissipatore per CPU a torre, ad alte prestazioni, e con uno street price - al momento in cui scriviamo - di circa 45€. Caratteristica che balza subito all'occhio è la presenza di LED RGB, sia nella parte superiore con il caratteristico logo "Taurus" della compagnia, sia nella parte laterale. Il dissipatore viene proposto anche con LED monocromatici rossi. Il radiatore ha alette in alluminio con colorazione "dark black", dispone di quattro heatpipe in rame e ha dimensioni di 158x131 millimetri, con una profondità di 49 millimetri. Con la ventola contate 25 millimetri in più. Si tratta di un sistema a torre di dimensioni ridotte, caratteristica che migliora la compatibilità con le schede madri che hanno una densità di componenti notevole intorno alla CPU. La ventola offerta in dotazione è da 120 mm, e offre un regime di rotazione che varia da 500 fino a 1800 RPM.

Stando ai dati rilasciati dalla compagnia la ventola fornisce un flusso d'aria di 69,36 CFM con una pressione massima di 2,08 mmH2O e una rumorosità di funzionamento di 31,6 dBA. Molto interessante la dotazione originale, in cui troviamo le staffe per la compatibilità con le più moderne CPU sia di Intel che di AMD. Insieme a queste c'è anche un piccolo telecomando, non troppo curato esteticamente, ma che permette di gestire l'illuminazione dei LED integrati sul dissipatore in maniera capillare. Possiamo selezionare la modalità dell'illuminazione e controllare il bilanciamento dei colori RGB, oltre che aumentare o diminuire la luminosità. Si tratta indubbiamente di una chicca sia stilistica che funzionale, un'aggiunta gradevole che avevamo già visto su altri prodotti della società nella medesima forma.

iTek Taurus Belzer RGB
Supporto CPU Intel: LGA 775 / 1155 / 1156 / 1366 / 2011
AMD: AM4/FM2 / FM1 / AM3+ / AM3 / AM2+ / AM2
Ventole 1 x 120mm (120x120x25 mm)
Vel. ventola Da 500 a 1800 RPM
Flusso d'aria 69,36 CFM
Pressione aria 2,08 mmH2O
Rumorosità 31,6 dBA
Materiali Alette in alluminio
Heatpipe in rame
Dimensioni 131 x 49 x 158 mm
Connettore 4 pin PWM

iTek Ice Black 240

iTek Ice Black 240 è molto diverso come approccio, ma il prezzo non è poi così proibitivo nei confronti della soluzione ad aria. Si tratta di un kit all-in-one a liquido preriempito, tutto in uno e con necessità di manutenzione nel tempo pari a zero (almeno virtualmente), proposto ad uno street-price di circa 65€ sul web. Anche in questo caso troviamo un connettore PWM che può regolare automaticamente la velocità delle ventole in base alle esigenze, e un sistema di illuminazione a LED sulle ventole e sul waterblock compatibile con tutti i socket più moderni sia di Intel, sia di AMD. Come di consueto in questa categoria, il kit si compone di un waterblock e di un radiatore collegati da due tubi che trasportano il liquido, che è sigillato all'interno del sistema. In dotazione troviamo anche due ventole.

Le dimensioni del radiatore sono di 275x120 mm, con uno spessore di 27 mm, quindi possono essere installate ventole da 120mm. Quelle in dotazione sono sostanzialmente identiche a quelle di Taurus Belzer, con un regime di funzionamento da 500 a 1800 RPM, un flusso d'aria di 69,36 CFM e una rumorosità massima di funzionamento di 31,6 dBA. Il radiatore di questo sistema è in alluminio, mentre la pompa può raggiungere un regime massimo di rotazione pari a circa 2600 RPM (con una variazione possibile del 10% rispetto al valore massimo). Le dimensioni del waterblock sono di 58x58mm, con un'altezza di 47,3 millimetri rispetto alla superficie d'appoggio. Nella dotazione originale troviamo anche in questo caso il telecomando per regolare l'illuminazione dei LED, ma non è l'unico modo per gestirli.

Il kit all-in-one di iTek è infatti compatibile anche con i più diffusi sistemi di gestione dell'illuminazione utilizzati su PC, come ASRock RGB LED, ASUS Aura Sync, Biostar Vivid LED DJ, Gigabyte RGB Fusion e MSI Mystic Light Sync. In questo modo l'illuminazione dei LED di ventole e waterblock possono essere sincronizzati automaticamente con le restanti componenti compatibili presenti nel sistema, senza dover configurare manualmente ognuna di esse.

iTek Ice Black 240
Supporto CPU Intel: LGA 775 / 1155 / 1156 / 1366 / 2011
AMD: AM4/FM2 / FM1 / AM3+ / AM3 / AM2+ / AM2
Waterblock 58 x 58 x 47,3 mm
Velocità pompa 2600 ± 10% RPM
Cuscinetto pompa Ceramico
Radiatore dim. 275 x 120 x 27 mm
Radiatore mat. Alluminio
Ventole 2 x 120 mm RGB
Vel. ventola Da 500 a 1800 RPM
Flusso d'aria 69,36 CFM
Pressione aria 2,08 mmH2O
Rumorosità 31,6 dBA
Connettore 4 pin PWM

Prestazioni e considerazioni

Abbiamo installato i due dissipatori in un sistema con CPU AMD Ryzen 7 2700X mettendoli a confronto con AMD Wraith Prism, il modello offerto in dotazione con la CPU. L'installazione del modello Ice Black 240 si è rivelata sensibilmente più semplice rispetto a Taurus Belzer RGB, visto che in quest'ultimo caso è stato necessario rimuovere gli attacchi che AMD fornisce nelle schede madri, installando le placche offerte invece nella dotazione del dissipatore ad aria. Non è naturalmente un'operazione complicata e tutti possono eseguirla in pochi minuti, tuttavia si tratta di qualcosa di aggiuntivo che non è invece necessario con il sistema di dissipazione a liquido di iTek.

Il grafico delle misure dimostra come iTek Ice Black 240 si sia rivelato il sistema più efficace fra i tre presi in considerazione. Il sistema a liquido infatti può sfruttare un radiatore di grosse dimensioni e le due ventole per mantenere basse la temperatura della CPU, riuscendo nel nostro caso a mantenerla sotto i 75°C con impostazioni stock senza troppa fatica e senza richiedere un aumento consistente del regime di rotazione delle ventole. Con iTek Taurus Belzer RGB, invece, i 70°C vengono raggiunti in pochi secondi, con la velocità delle ventole che viene subito regolata in modo da mantenere le temperature sempre sotto gli 80°C nel nostro test. Non regge al confronto il buon AMD Wraith Prism, dissipatore molto migliore rispetto alla media dei modelli proposti nativamente nella dotazione originale delle CPU per PC. Il modello AMD supera gli 85°C poco dopo più di un minuto mantenendo tale soglia soprattutto grazie alla regolazione dinamica della ventola integrata.

I due dissipatori iTek si sono mostrati delle valide alternative alla opzione stock offerta da AMD per il proprio Ryzen 2700X, e sono pertanto adeguati a mantenere sotto controllo le temperature di sistemi hi-end senza troppe difficoltà. Presenta un chiaro vantaggio in termini prestazionali il kit all-in-one a liquido, che viene proposto ad un prezzo piuttosto aggressivo sul nostro mercato pur offrendo delle prestazioni soddisfacenti per la stragrande maggioranza degli utenti. Chiaro è che un sistema di questo tipo ha bisogno di un case compatibile e di parecchio spazio ma la promessa di manutenzione zero rende questa soluzione, a nostro avviso, preferibile anche per l'utente evoluto che cerca di aumentare le prestazioni del proprio personal computer attraverso l'overclock.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^