realme X50 Pro 5G: il 5G 'democratico'. Caratteristiche, prezzi e anteprima video

realme X50 Pro 5G: il 5G 'democratico'. Caratteristiche, prezzi e anteprima video

realme alza il tiro e con il suo realme X50 Pro 5G racchiude le potenzialità e l'hardware di un vero top di gamma in uno smartphone dal prezzo più accessibile. Nella nostra anteprima vi parliamo del modulo fotografico da 64 megapixel con 4 fotocamere (2 all'anteriore), della ricarica rapida SuperDart a 65W, del display SuperAMOLED a 90 Hz e naturalmente della connettività 5G. Prezzi a partire da 599€

di pubblicato il nel canale Telefonia
Realme5G
 

realme X50 Pro 5G

All'interno della grande famiglia dei marchi che fanno capo a BBK Electronics (Oppo, OnePlus, Vivo) realme è quello più giovane, sia in termini di creazione temporale, sia per indirizzo di pubblico. La volonta del marchio è quella di fornire specifiche tecniche da top di gamma a prezzi accessibili anche alla fascia più giovane della popolazione. Il marchio è presente da circa un anno anche sul mercato italiano, dove si era presentato a maggio 2019 con realme 3 Pro, smartphone da 199 € con caratteristiche di fascia superiore.

realme X50 Pro 5G: 5G alla portata di tutti?

Recentemente il brand cinese ha alzato il tiro, con realme 6 e soprattutto con realme X2 Pro, terminali che hanno visto il prezzo salire di livello, anche se sempre con un bagaglio tecnologico superiore alla media del segmento. Ora realme spara ancora più in alto e porta anche in Italia realme X50 Pro 5G. Come si evince dal nome, la caratteristica fondante del nuovo modello è la presenza a bordo della connettività 5G.

Per abilitare il 5G realme X50 Pro 5G si affida a una piattaforma hardware top di gamma, per la precisione Qualcomm Snapdragon 865 octa-core da 2,84GHz con tecnologia produttiva EUV a 7-nm e circuiteria dedicata all'intelligenza artificiale. Il SoC viene abbinato a un comparto memorie di tutto rispetto: fino a 12GB di RAM e un massimo 256GB di spazio di archiviazione su chip UFS 3.0. Il SoC porta in dote il modem Qualcomm Snapdragon X55 5G, che supporta il 5G Dual-Mode e quindi sia la versione preliminare NSA Non-Standalone, sia quella definitiva SA Standalone , a differenza del modello precedente X50, compatibile solo con la versione NSA. Inoltre X50 supporta solo la tecnologia TDD, mentre X55 sia TDD sia FDD. Siamo di fronte quindi a un terminale 5G maturo, ma affronteremo meglio l'argomento nelle conclusioni.

Importante anche il comparto fotografico, con 4 ottiche al posteriore a formare il modulo AI Quad Camera da 64 Mp, e una doppia fotocamera frontale, con sensore da ben 32 megapixel. Lo schermo è un Super AMOLED con frequenza di aggiornamento da 90Hz, mentre sul piano della batteria abbiamo una unità da 4.200mAh e una ricarica SuperDart da ben 65 W, il massimo attualmente sul mercato. Ecco in sintesi tutte le specifiche dello smartphone  realme X50 Pro 5G:

Specifiche tecniche: realme X50 Pro 5G

  • Sistema operativo: Android 10 con realme UI
  • SoC: Qualcomm Snapdragon 865 5G
  • Modem: Qualcomm Snapdragon X55 5G
  • Memorie: 8 - 12GB RAM / 128 - 256GB storage UFS 3.0
  • Display: SuperAMOLED 6,44" Full HD+ / 90 Hz
  • Fotocamere post.:
    • 64MP AI - 26mm - 78,6° - f/1.8
    • 8MP - 15.7mm - 119° - f/2.3
    • 12MP - 54mm - f/2.5
    • 2MP B&W - f/2.5
  • Fotocamere front.:
    • 32MP - 80.4° - f/2.5
    • 8MP - 105° - f/2.2
  • Connettività: 5G - 4G LTE - Wi-Fi 6 - Bluetooth 5.1 - GPS - NFC
  • Audio: Dolby Atmos - Audio Hi-Res - doppio speaker - USB-C - No jack audio 3,5mm
  • Batteria: 4.200mAh - 65W SuperDart Charge
  • Dimensioni: 159 x 74 x 9.3mm
  • Peso: 207g

Le caratteristiche tecniche parlano chiaro, siamo di fronte a uno smartphone con specifiche da top di gamma: la base hardware è simile, ad esempio, a quella di OnePlus 8, ma con 5G e fotocamera da 64 megapixel, e superiori agli Oppo Find X2 Neo e Lite. Anche nell'incarnazione di X50 Pro 5G, realme conferma di essere il marchio che forse bilancia meglio il rapporto tra le specifiche tecniche importanti e il prezzo.

Una delle caratteristiche tecniche di cui ci si rende conto già solo all'apertura della confenzione è la presenza della tecnologia SuperDart per la ricarica rapida, con caricatore in grado di fornire 65W di potenza.

Display SuperAMOLED ben calibrato

Il display SuperAMOLED 6,44" Full HD+ da 2400x1080 pixel con aspect-ratio di 20:9 e refresh rate 90 Hz è un altro dei punti di forza dello smartphone. I 90 Hz rendono l'interfaccia particolarmente fluida e le sessioni di gioco (coi giochi supportati) meno affaticanti. Il display offre una buona luminosit, con un picco rilevato che va ampiamente sopra i 900 nits. Lo schermo può essere impostato sui profili Delicato e Vivace: nel primo caso il display viene regolato per rispondere con precisione all'interno dello spazio colore sRGB, nel secondo caso invece lavora su un gamut più ampio.

RGB - Delicato - WB Caldo
RGB - Delicato - WB Caldo

RGB - Vivace - WB Caldo
RGB - Vivace - WB Caldo

In entrambe le modalità la visualizzazione di default ha un punto di bianco spostato su toni comunque freddi, ma è sufficiente impostare il bilanciamento del bianco sull'impostazione 'Più Caldo' per ottenere un profilo molto equilibrato dal punto di vista cromatico. Il bilanciamento del bianco è ottimo sulla scala di grigi per entrambe le modalità su tutti i valori.

Gamut - Delicato - WB Caldo
Gamut - Delicato - WB Caldo

Gamut - Vivace - WB Caldo
Gamut - Vivace - WB Caldo

Per quanto riguarda il triangolo di gamut, la modalità Delicato copre con precisione lo spazio sRGB, mentre la modalità Vivace arriva coprire lo spazio colore DCI-P3 con buoni risultati anche nelle tonalità dei colori secondari.

AI Quad Camera e selfie a 32 megapixel

Se c'è un difetto che è possibile addebitare ai diversi marchi della famiglia di BBK Electronics c'è sicuramente la scarsa differenziazione tra i vari modelli, che a prima vista possono sembrare uguali. Avviene anche in questo caso con il set di fotocamere posteriori raccolte in un modulo verticale, molto simile alla soluzione adotatta da realme su altri modelli, ma anche da Oppo e OnePlus per i propri smartphone. Il modulo fotografico è sporgente e determina una non planarità dello smartphone quando appoggiato sul dorso, con per altro il punto di appoggio proprio sul vetro delle fotocamere. La custodia morbida in silicone fornita in dotazione in confezione porta invece il modulo a filo portando così alla planarità sul piano del tavolo e alla protezione delle fotocamere.



Dal punto di vista fotografico rispetto a realme 6 abbiamo una vera ottica tele da 54mm con sensore da 12 megapixel e lo zoom ibrido arriva a 5x con buoni risultati e a 20x in modalità spinta, andando incontro però a una degradazione dell'immagine consistente. Le foto a focale normale (26mm F1.8) possono essere scattare in modalità Quad Bayer a 16 megapixel o a risoluzione piena di 64 megapixel. Nel primo caso vengono ottimizzate la gamma dinamica e la soppressione del rumore, per chi non vuole utilizzare il RAW l'opzione a 16 megapixel garantisce i risultati migliori.

Il modulo fotografico è completato dall'ottica ultragrandangolare da 119° e 8 megapixel, che viene utilizzato anche per gli scatti macro a pochi centimetri dal soggetto e dal modulo in bianco e nero a 2 megapixel per l'applicazione degli effetti di profondità e sfocato.

La modalità notte somma gli scatti di una breve raffica, stabilizzadoli: i risultati sono abbastanza buoni, in linea con quelli della famiglia e di altri brand, anche se non con l'efficacia delle soluzioni Huawei.

Al frontale troviamo un modulo doppio modulo, con sensore principale a 32 megapixel e modulo secondario grandangolare da 8 megapixel. Nella realtà dei fatti ci si aspetterebbe qualcosa di più dal sensore da 32 megapixel, che non aggiunge quel dettaglio che il computo dei pixel lascerebbe presagire. La presenza della doppia fotocamera permette l'applicazione alle immagini dell'effetto sfocato, in maniera sufficientemente buona.

Estetica e interfaccia piacevoli

A livello estetico la finitura è meno appariscente di alcuni modelli precedenti, 6 compreso, ma con una superficie leggermente opaca è molto più piacevole ed elegante, in particolare nel colore rosso scuro del sample cha abbiamo avuto a disposizione per l'anteprima. La finitura è molto meno sporchevole e meno scivolosa di quella lucida vista su realme 6. È quasi un peccato utilizzare la cover in silicone, che è quella standard inclusa anche nelle confezioni dei modelli meno blasonati decisamente prona a sporcarsi con ditate: forse una cover di qualità superiore avrebbe giovato di più. La pellicola protettiva del display sembra invece di migliore qualità rispetto a realme 6 e vede meno residui di grasso cutaneo visibili nell'uso.

Con il SoC Qualcomm Snapdragon 865, 12 GB di RAM e 256 GB di memoria di storage il realme X50 Pro 5G che abbiamo per le mani offre un'interfaccia fluida in ogni situazione, anche in condizioni di multitasking spinto. Discorso simile per i giochi, che beneficiano anche della Modalità Gioco, che libera spazio nella RAM e volendo azzera le notifiche.

Il sistema operativo è Android 10, con UI realme. Come già visto nella recensione di realme 6, l'interfaccia è abbastanza pulita e più essenziali di alcune incarnazioni di Color OS del passato. A rapida portata di mano tra le scorciatoie troviamo la possibilità di atttivare la modalità scura e funzioni come la registrazione dello schermo .La localizzazione in lingua italiana sembra priva di errori grossolani. Lo sblocco può avvenire con il volto, ma anche con il sensore d'impronte sotto lo schermo, altra caratteristica da vero top di gamma. Lo sblocco tramite impronta digitale è rapido e funziona bene anche con la pellicola protettiva installata e con le dita non perfettamente pulite.

Il comparto audio è di rilievo e gli altoparlanti stereo offrono un volume decisamente alto e anche una buona spazialità dell'audio per giochi e cinema. Il terminale offre anche la tecnologia Dolby Atmos, ma solo nell'utilizzo con le cuffie. Come su molti top di gamma attuali manca il jack per le cuffie e si è costretti a utilizzare o un adattatore per la porta USB-C (non incluso) oppure cuffie Bluetooth.

realme X50 Pro 5G vuole portare le reti di nuova generazione sul mercato a un prezzo decisamente concorrenziale: 599€ per la versione base da 8GB di RAM e 128GB di storage, mentre le versioni più alte in gamma costeranno 669€ (8GB e 256GB) e 749€ (12GB e 256GB). I colori disponibili saranno rosso e verde. Resta il nodo della copertura, al momento abbastanza scarsa in Italia e limitata ad alcune città. Sicuramente la presenza del modem 5G Dual Mode permette a realme X50 Pro 5G di essere a prova di futuro e utilizzabile anche per i servizi 5G SA che verranno. Al momento uno smartphone 5G è più uno sfizio che altro e probabilmente rinunciando a quell'etichetta si possono pescare terminali dal migliore rapporto qualità/utilità/prezzo nella famiglia realme.

Trovate alcune delle nostre considerazioni anche nella videorecensione, disponibile a inizio pagina e direttamente su YouTube. Qui sotto invece il nostro approfondimento sulla ricarica rapida a 65W.

[HWUVIDEO="2937"]Ricarica Super-Rapida realme SuperDart: vediamo insieme come funziona[/HWUVIDEO]
7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cfranco12 Maggio 2020, 11:00 #1
Alla faccia del prezzo accessibile
ugo7312 Maggio 2020, 11:27 #2
Non riesco a capire se è a SIM singola o doppia

Grazie
Ugo
Roberto Colombo12 Maggio 2020, 11:28 #3
Originariamente inviato da: ugo73
Non riesco a capire se è a SIM singola o doppia

Grazie
Ugo


Ciao Ugo, singola SIM
zbear12 Maggio 2020, 13:55 #4
Io aspetto il 1000+ di Mediatek per prendere un qualsivoglia 5G .... come ho aspettato il G90t Note 8 Pro (a prezzo concorrenziale) prima di cambiare cello.
MikDic12 Maggio 2020, 19:46 #5
Da possessore dell' X2 Pro devo ammettere che mi ha davvero stupito positiamente da ogni punto di vista. Preso pochi mesi fa in una super offerta, dovendo lasciare il mio "vecchio" top di gamma samsung galaxy, dopo avere letto incuriosito caratteristiche e recensioni di questa sconosciuta realme. Volevo andare sul huawai 40Pro, ma prezzi stellari e mancanza dei servizi google mi hanno fermato. Questo, invece, Super ricarica, nella confezione neanche un auricolare con il filo, ma per il resto tutta sostanza e con l'aggiornamento ad android 10 e quasi perfetto. Oggi con il 5g non ancora diffuso, non è un ripiego il 4,5g, va benissimo !!!
manga8112 Maggio 2020, 21:58 #6
Originariamente inviato da: Cfranco
Alla faccia del prezzo accessibile


i top gamma blasonati sono ormai di listino al day one oltre 1000 euro...
manga8112 Maggio 2020, 21:59 #7
Originariamente inviato da: ugo73
Non riesco a capire se è a SIM singola o doppia

Grazie
Ugo


valuta come dual sim il POCO F2 Pro, prezzo simile e caratteristiche simili

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^