realme 6: ecco dal vivo lo smartphone con display 90 Hz al prezzo più basso del mercato

realme 6: ecco dal vivo lo smartphone con display 90 Hz al prezzo più basso del mercato

Il display a 90 Hz è certamente il tratto distintivo di questo smartphone, l'unico in Italia a offrirlo a questo prezzo. Gestito bene dalla piattaforma hardware offre un'interfaccia davvero fluida e giochi molto godibili. Di serie anche la ricarica rapida VOOC Ultra Charge da 30W e la fotocamera principale da 64 megapixel: ecco realme 6

di pubblicata il , alle 13:41 nel canale Telefonia
Realme
 
[HWUVIDEO="2914"]realme 6: game killer con display a 90 Hz e prezzo accessibile[/HWUVIDEO]

Abbiamo visto poco fa la presentazione della nuova famiglia Realme 6 Series, con il marchio giovane di BBK Electronics, nato da un costola di Oppo, nuovamente impegnato in uno dei compiti che meglio sa eseguire: portare caratteristiche premium a prezzi super accessibili.

Nella serie spicca certamente per l'ottimo bilanciamento tra caratteristiche tecniche e prezzo Realme 6, che fa leva su schermo Ultra a 90 Hz, ricarica rapida a VOOC da 30W e fotocamera da 64 megapixel. In pratica mette alcune delle caratteristiche di Realme X2 Pro a un prezzo decisamente più accessibile.

Il terminale, come da tradizione Realme è curato dal punto di vista estetico, con una finitura posteriore lucida plastica a coprire un corpo con finitura finemente zigrinata a creare effetti di luce con i riflessi di impatto. La cornice ha invece una finitura metallica satinata. Sul retro troviamo una lunga striscia in rilievo che ospita le 4 fotocamere, con di fianco un piccolo flash integrato invece nella scocca. Sul lato sinistro guardando il display troviamo i tasti per la regolazione del volume e poco più in alto il carrellino che ospita l'alloggiamento per due SIM e per una scheda di memoria MicroSD.

Sul lato opposto il pulsante di accensione e sblocco, che integra il sensore di impronte digitali. Si tratta di una soluzione diversa rispetto alla serie 5, che lo integrava al posteriore, ma anche rispetto a X2 Pro, che invece adotta una soluzione, certamente più costosa, che legge l'impronta del dito da sotto il display. In basso troviamo i fori per il microfono, per l'altoparlante di sistema, il connettore USB-C e il jack da 3,5mm per le cuffie. Il display arrotondato agli angoli occupa buona parte della zona frontale, anche se la cornice nera ha una dimensione non trascurabile sui quattro lati.

Nella parte frontale il display arrotondato ai lati occupa buona parte dello spazio. Siamo di fronte a un pannello FullHD+ da 2400x1080p e 6,5" di diagonale e refresh a 90 Hz, come nel caso di X2 Pro, anche se su Realme 6 il produttore ha optato per un più economico pannello IPS LCD invece di quello AMOLED del fratello maggiore. Per gli amanti dei numeri siamo di fronte a un rapporto 90.5% screen-to-body ratio e a un densità di pixel di 405 dpi.

Realme 6
OS (al lancio)
Android 10 (Realme UX 1.0)
Processore
MediaTek Helio G90T,
2 core ARM Cortex A76 @ 2,05 GHz
6 core ARM Cortex A55 @ 2,00 GHz
Memorie
4 - 8 GB di RAM
64 - 128 GB espandibili
Display

6,5" IPS LCD(20:9)
2400x1080 px (405 PPI)
90Hz

Fotocamere

Retro:
Normale (26 mm): 64 MP f/1.8
Ultra-wide (16 mm): 8 MP f/2.3
Ultra-Macro: 2MP f/2.4
Depth: 2MP f/2.4

Video 4K Ultra HD @ 30 fps


Fronte
Normale (25mm): 16 MP f/2.0

Extra

4G LTE-A
Wi-Fi ac 2.4-5GHz
Bluetooth 5.0
NFC
Dual SIM (Nano)
Sensore d'impronte sul pulsante di accensione

Porte
USB Type-C
Jack audio 3.5 mm
Batteria
4.300 mAh
Ricarica rapida 30W (60 minuti per 55%)
Dimensioni
162.1 x 74.8 x 8.9 mm
Peso
191 grammi

Sotto la scocca batte un cuore Mediatek, in particolare un SoC MediaTek Helio G90T, octa-core in configurazione big.LITTLE con 2 core ARM Cortex A76 e 6 core ARM Cortex A55, con frequenze di clock massime - rispettivamente - di 2,05 GHz e 2,00 GHz. Il comparto grafico è supportato da una GPU Mali G76 MC4. L'energia necessaria al funzionamento è fornita da una batteria da 4300 mAh con possibilità di ricarica rapida Flash Charge da 30 Wsu USB-C, in grado di fornire autonomia pari al 55% in soli 60 minuti di carica. Saranno tre le versioni in vendita nel nostro paese, con i seguenti prezzi e tagli di memoria:

  • 4+64GB: € 229,90
  • 4+128GB: € 269,90
  • 8+128GB: € 299,90

Il comparto radio naturalmente si ferma alla generazione 4G, ma dopo l'arrivo in Europa del terminale 5G realme X50 (commercializzato in Spagna e prossimamente anche in Italia), Realme ha intenzione di espandere la gamma degli smartphone 5G nel corso del 2020, portando le tecnologie mobile di ultima generazione alla portata di tutti.

Realme ha fatto delle scelte inusuali per quanto riguarda il comparto fotocamere. Il modulo ultra-clear quad-camera è infatti composto da una fotocamera principale da 64 MP f/1.8, una grandangolare da 8 MP e 119° di angolo di visione, accompagnate un obiettivo ultra-macro (fino a 4 cm di distanza dalla lente frontale) e un obiettivo per le foto ritratto in bianco e nero ed effetti di profondità, entrambi da 2 MP. Frontalmente un modulo da 16 megapixel f/2.0 assiste nello scatto dei selfie e delle videochiamate.

A livello software Realme si stacca dalla parent company Oppo e abbandona ColorOS a favore dell'interfaccia utente Realme UX 1, basata su Android 10. Meno sbarazzina di alcune delle versioni di ColorOS è abbastanza essenziale, con un design pulito, ma offre alcune funzioni di interfaccia interessanti, come la barra laterale e e una sfera multifunzione posizionabili a piacimento sul lato e sul display. Particolari anche la modalità Guida e quella Concentrazione: la prima blocca le notifiche per eliminare le distrazioni al volante, la seconda similmente blocca tutto ciò che potrebbe risultare di disturbo e attiva una schermata con timer, perfetta da utilizzare per il Metodo Pomodoro.Come già visto nei modelli precedenti, la traduzione dei menu dell'interfaccia non è sempre ottimale: non ci sono errori grossolani, ma alcune voci, come 'Sfera assisistiva', suonano un po' strane.

Il display a 90 Hz è certamente il tratto distintivo di questo smartphone, l'unico in Italia a offrirlo a questo prezzo. Gestito bene dalla piattaforma hardware - noi abbiamo provato la versione più carrozzata 8GB+128GB - offre un'interfaccia davvero fluida, che riesce a visualizzare in modo preciso e nitido icone e testi anche durante gli scorrimenti più veloci.

Il refresh rate di 90 Hz rende poi i giochi più veloci molto godibili. Alto's Odissey, coon il suo rapido scorrimento laterale, gira sempre molto fluido e la nitidezza percepita del display aiuta il game play. A proposito di giochi, troviamo anche in Realme UX lo Spazio Gioco, che permette di attivare automaticamente profili d'uso particolari (Competizione, bilanciato e basso consumo) a seconda dei giochi e che permette di filtrare notifiche e chiamate.


Vi raccontiamo in video il nuovo Realme 6 nel video che trovate all'inizio di questo articolo, disponibile anche a questo indirizzo su YouTube.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deejlux31 Marzo 2020, 14:00 #1
"ultra" qua, "ultra" là...

e fotocamere ovunque, neanche stabilizzate.

Di sto passo quando il mio mix2s tiretà le cuoia, ne dovrò comprare un altro..
Ginopilot31 Marzo 2020, 14:01 #2
Quindi sti 90Hz, a parte i giochi, non servono a niente? Si spera svendano i modelli senza
ulk31 Marzo 2020, 17:44 #3
Ancora con sto sfintere sul display?
zoomx31 Marzo 2020, 19:27 #4
Ma con un gioco a 90 Hz per un'ora non scalda parecchio?
zbear16 Maggio 2020, 13:14 #5
Valido ,bello, e interessante concorrente dello Xiaomi che ho io, il Redmi Note 8 PRO. Peccato il prezzo, decisamente alto rispetto a Xiaomi, che ha si i 60Hz ma un pannello di qualità tecnologicamente superiore. Interessante in alternativa ai soliti 720/730 di casa Qualcomm.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^