Matebook: è un 2-in-1 il primo PC Windows di Huawei

Matebook: è un 2-in-1 il primo PC Windows di Huawei

Un tablet con sistema operativo Windows 10 che si trasforma in un PC portatile, grazie ad una cover con tastiera integrata e ad una penna con la quale scrivere direttamente sullo schermo. Questo è Huawei Matebook, il primo PC dell'azienda cinese che si rivolge al professionista come a chi è sempre in mobilità e cambia da notebook a tablet più volte nella giornata

di pubblicato il nel canale Tablet
Huawei2-in-1IntelMicrosoftWindows
 

Prestazioni e autonomia

Le caratteristiche hardware di Huawei MateBook sono, come detto, speculari a quelle di Samsung Galaxy TabPro S; il processore Intel Core M3 6Y30 è basato su architettura Skylake ed è caratterizzato da un TDP dichiarato in 4,5 Watt, valore che lo rende compatibile con il funzionamento senza sistema di raffreddamento attivo integrato. Questo aspetto è un indubbio punto di forza di MateBook, ma lo stesso vale per Galaxy TabPro S, rispetto a proposte concorrenti come quelle Surface Pro 4 di Microsoft che in molte declinazioni tranne quella entry level utilizzano processori Intel Core i5 o Core i7 abbinati a dissipatore con ventola. Il rovescio della medaglia è dato dalle prestazioni velocistiche, che sono ovviamente inferiori in tutti gli ambiti applicativi per via proprio della più ridotta potenza di calcolo richiesta dal minor consumo.

Abbiamo però a disposizione un tablet che si trasforma in notebook grazie ad una cover con tastiera integrata: le modalità di utilizzo tipiche di questo prodotto sono tali che la configurazione hardware scelta sia in grado di garantire una reattività alle operazioni sempre buona. L'assenza di ventole di raffreddamento, inoltre, è un punto di forza non indifferente: anche durante l'uso intenso la temperatura della scocca non è mai tale da creare problemi e si apprezza l'assenza di qualsiasi rumore di fondo.

Con le applicazioni legate all'accesso web via browser MateBook e Galaxy TabPro S si comportano in modo pressoché speculare, ma viste le specifiche tecniche non ci si poteva attendere nulla di diverso da questo. Le proposte Surface Pro sono in vantaggio per via della maggiore potenza di calcolo della CPU adottata, per quanto le differenze non siano elevate in senso assoluto e come indicato nell'utilizzo pratico non si manifestino con MateBook rallentamenti o impuntamenti.

7-zip.png (38327 bytes)

proshow.png (32811 bytes)

cinebench.png (27999 bytes)

Con applicazioni di produttività personale emerge in modo ancor più marcato la differenza tra i due modelli Huawei e Samsung, basati su processore Intel Core M3 6Y30, e le proposte Microsoft Surface Pro che invece adottano una CPU Intel Core i5 dalla superiore frequenza di clock e dal consumo complessivo ovviamente più elevato. Il comportamento complessivo è del resto allineato alla tipologia di dispositivo: Huawei MateBook, al pari di Samsung Galaxy TabPro S, è un 2-in-1 spiccatamente sviluppato privilegiando la componente tablet e da questo ne deriva un funzionamento senza ventole di raffreddamento e uno spessore dello chassis molto contenuto. Surface Pro 4 è invece un modello 2-in-1 che trova spazio di utilizzo preferenziale quale alternativa ad un tablet, potendo offrire nelle declinazioni con CPU Intel Core i5 una potenza di calcolo superiore pur con un ingombro che è più elevato.

disco.png (31877 bytes)

L'SSD integrato ha capacità di 128 Gbytes e vanta prestazioni complessivamente valide, in considerazione della capienza complessiva: l'interfaccia SATA ne limita le prestazioni assolute soprattutto nella lettura di dati sequenziali ma viste le caratteristiche complessive del prodotto questo non rappresenta un problema ai fini dell'esperienza d'uso.

autonomia.png (32598 bytes)

Il funzionamento con batteria di Huawei MateBook risente della capacità della batteria integrata da 4.430 mAh e 33,7Wh: abbiamo ottenuto risultati complessivamente validi, superiori a quelli di Surface Pro 4 che però utilizza un processore Intel Core dalla superiore potenza di elaborazione e dal TDP maggiore. A parità di processore Samsung Galaxy TabPro S si comporta complessivamente meglio, grazie anche alla batteria dalla capacità superiore. In termini di produttività personale non è difficile, con un utilizzo accorto e dosando al meglio la luminosità dello schermo, giungere a valori di autonomia sul campo più che soddisfacenti con questo prodotto.

Considerazioni finali

Come già avevamo avuto di evidenziare nella nostra analisi di Samsung Galaxy TabPro S, anche in Huawei MateBook l'anima tablet è decisamente pronunciata al punto che si potrebbe parlare di un tablet con tastiera piuttosto che di un vero e proprio 2-in-1. E' necessario trovare la condizione ideale per sfruttare al meglio l'accoppiata tablet e tastiera e molto spesso tale assetto non coincide con quello tipico che si assume mentre si lavora in mobilità: se ci si siede ad una scrivania, con una superficie di appoggio piana, l'accoppiata tablet più cover con tastiera risulta essere sufficientemente efficiente in termini di produttività ma se si appoggia il prodotto sulle ginocchia una volta che si è seduti su una sedia il tutto diventa troppo instabile per poter garantire di lavorare bene.

[HWUVIDEO="2187"]Huawei MateBook: il 2-in-1 con Windows 10[/HWUVIDEO]

Emerge in questo la contrapposizione con le soluzioni Surface Pro di Microsoft, che tanto nel modello 3 come nel più recente 4 è stata capace di abbinare una cover tastiera pratica ad un kickstand integrato che aiuta, muovendosi con un angolo molto ampio, a trovare l'inclinazione ideale dello schermo in funzione della propria posizione e delle preferenze personali.

Punti di forza di MateBook sono la presenza di un’ottima penna capacitiva, un buon livello costruttivo della parte tablet che è sottile e piacevole da maneggiare, prestazioni adeguate per la tipologia di prodotto e un prezzo di 999,00€ IVA inclusa che comprende cover con tastiera tastiera e penna. Da questo resta esclusa la dock esterna, prodotto che ben si abbina quanto a design alla cover di MateBook ma che può venir sostituita da altri prodotti di terze parti basati su interfaccia USB Type-C. La sua presenza è tuttavia caldamente consigliata in quanto permette di estendere la flessibilità d'uso del prodotto quando appoggiato su una scrivania, ovviando alla limitazione della singola porta USB Type-C presente nel prodotto.

  • Articoli Correlati
  • Galaxy TabPro S: il 2-in-1 Windows 10 secondo Samsung Galaxy TabPro S: il 2-in-1 Windows 10 secondo Samsung Samsung Galaxy TabPro S segna il ritorno del produttore coreano nel segmento dei dispositivi Windows. Si tratta di un tablet Windows 10 in grado di trasformarsi in portatile grazie alla cover tastiera fornita in dotazione. E' disponibile in un'unica configurazione di base articolata nella CPU Intel Core m3, 4GB di RAM, 128 GB di storage e display da 12" con risoluzione FullHD+.
23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
benderchetioffender07 Ottobre 2016, 19:34 #1
peccato che il docking mostrato non sia proprio il trasformatore

per un momento mi ero esaltato per la genialità

... invece no, fuffa, devi portarti 2 scatolette
Marko#8807 Ottobre 2016, 20:04 #2
Surface senza nemmeno pensarci...
Therinai07 Ottobre 2016, 22:15 #3
Complimenti a chi ha scelto lo storage... che dire? Uscirà tavernello pure dal disco
Per soli 1000 MILLE !!1!!1 ...
cudido07 Ottobre 2016, 23:07 #4
Originariamente inviato da: Marko#88
Surface senza nemmeno pensarci...


Eh ma costa un po' di più.
djfix1308 Ottobre 2016, 06:29 #5
ma da quando un display con 344 nit è usabile in piena luce del sole??
in mio tab S Amoled ne produce 500 ed è quasi perfetto al mare (ci puoi leggere insomma)
AleLinuxBSD08 Ottobre 2016, 07:51 #6
Prezzi esagerati.
Marko#8808 Ottobre 2016, 10:48 #7
Originariamente inviato da: cudido
Eh ma costa un po' di più.


A parità di hardware la differenza è minima. Le differenze in tutto il resto però sono evidenti: schermo, tastiera, penna...e poi onestamente, a MS si possono dare 1000 euro per un computer, a Huawei? Dovrebbe costare un 30% in meno per essere appetibile.
Pino9008 Ottobre 2016, 12:10 #8
Carino, ma come hanno detto altri a quel prezzo Surface senza manco pensarci.
Cappej08 Ottobre 2016, 12:46 #9
1000 euri!!!! Vaia-Vaia-Vaia!!!
Scaffale!
ronin78909 Ottobre 2016, 00:18 #10
...
chi sa se si potra installare linux, o se anche qui c'è un blocco alla installazione di altri sistemi operativi...???...
...questa cosa non la dicono mai...
...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^