Un coprocessore con 512 Core

Un coprocessore con 512 Core

Effettuata la prima dimostrazione di un coprocessore altamente integrato, dotato di ben 512 semplici Core al proprio interno

di pubblicata il , alle 09:12 nel canale Processori
 

All'interno dell'Università di Tokyo un gruppo di ricercatori ha sviluppato un chip con architettura multicore, al quale è stato dato il nome di GRAPE-DR; si tratta di un'architettura coprocessore, dotata al proprio interno di ben 512 Core.

I core sono divisi in 16 distinti array, ciascuno dei quali contiene un totale di 32 Core che si occupano di una specifica tipologia di elaborazioni. La frequenza di funzionamento è pari a 500 MHz, con una potenza massima di 512 Gigaflops.

L'obiettivo di questa nuova architettura è quella di costruire con essa un supercomputer che sia potente, sufficientemente economico da costruire e che non generi consumi elevati. Al proprio interno GRAPE-DR contiene un totale di 300 milioni di transistor, costruiti dalla fonderia taiwanese TSMC utilizzando tecnologia produttiva a 90 nanometri. la superficie del die è pari approssimativamente a 289 millimetri quadrati.

grape_dr.jpg (26496 bytes)

Segnaliamo come al momento attuale il consumo di questo chip sia pari a 60 Watt quando portato a pieno carico, valore che scende a 30 Watt nel momento in cui è messo in idle.

La dimostrazione è avvenuta utilizzando una scheda PCI-X sulla quale è stato montato il processore; la scheda è stata a sua volta montata in un sistema Opteron a 2 Socket. Questo lascia intendere come un array di coprocessori di questo tipo possa trovare spazio in sistemi basati su tecnologie Torrenza di AMD e Geneseo di Intel, nel momento in cui saranno disponibili in commercio.

Fonte: PCWatch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

58 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VEKTOR07 Novembre 2006, 09:15 #1
chissà come ci gira oblivion Scherzi a parte, mi ha colpito la scelta di installare dei processori azzarderei obsoleti (a 500 Mhz) per giusitificare costi di produzione e consumi quanto più bassi possibili
NeroCupo07 Novembre 2006, 09:18 #2
Infatti... 512processori per un totale di 60 Watt...
Paganetor07 Novembre 2006, 09:21 #3
interessante!
512 Gigaflops sono tanti? mi fate un paragone con qualcosa in commercio?

i consumi mi sembrano buoni (sempre che le prestazioni siano, come immagino, di tutto rispetto).

l'impiego di un smile "processore" sarebbe limitato a compiti specifici o, in un futuro non troppo remoto, sarà possibile vedere simili cpu su comuni PC? non so, ma a parità di gigaflop mi sembra più flessibile avere la potenza divisibile su più core... nel senso che con 512 core (come nel processore dell’esempio) un software scritto in un modo può sfruttarne 300 per la grafica, 100 per la fisica e 100 per l’AI, mentre in un gioco di scacchi può usarne 10 per la grafica e 500 per l’AI

è possibile fare una suddivsione simile con i processori attuali o un core, quando si occupa di una certa cosa, fa quella e basta?

basta, per ora ho finito di chiedere

PS: il link della fonte è in giapponese
Catan07 Novembre 2006, 09:23 #4
finalmente sono sempre i giappo a fare qualcosa di utile alla comunità scentifica...voglio quella scheda pci-x e quel procio da affiancare al mio opteron 170 quando faccio le simulazioni dei programmi di fisica!
cionci07 Novembre 2006, 09:31 #5
Il fatto che vadano a 500 Mhz è relativo... Le performance nella applicazioni di questo tipo si ottengono moltiplicando le CPU e non aumentando le performance di ogni singolo processore...
Vengono sfruttati per lavori che permettono un notevole parallelismo...
bjt207 Novembre 2006, 09:33 #6
Un processore con un siffatto numero di core, andrebbe bene per una GPU. Quanti GFlops hanno le GPU in commercio?
GigiDagostino07 Novembre 2006, 09:36 #7
Originariamente inviato da: Paganetor
interessante!
512 Gigaflops sono tanti? mi fate un paragone con qualcosa in commercio?


Quoto....si può fare il paragone con delle cpu "normali"?

Ad esempio io ho un E6600....
rutto07 Novembre 2006, 09:36 #8
ci avevano gia' provato i jappo a fare una cosa del genere, tanti anni fa, e si e' risolto tutto in un flop commerciale e una perdita economica incredebili.

ora mi vado a ricercare le dispense su cui avevo letto ste cose ma mi pare ci fosse stato il progetto (jappo) di una macchina a 65536 processori, realizzato con costi esorbitanti, il cui unico problema era dato dal fatto che ogni processore aveva una tempo medio di critical faliure di 65000 ore. morale? una volta all'ora quella macchina era ferma per la sostituzione di una delle cpu
::::Dani83::::07 Novembre 2006, 09:40 #9
edit...ricordavo male
Paganetor07 Novembre 2006, 09:40 #10
su un link di wikipedia ho trovato questo:

Per fare un confronto con processori meno attempati, Intel ha dichiarato che un Pentium 4 a 3 GHz, raggiunge gli 0.006 Teraflop, ovvero circa 6 Gigaflop, lo Xeon DP 51xx, basato sul core Woodcrest, è attestato a 24 Gigaflop, mentre un sistema Itanium 2 con quattro processori dual core Montecito arriva a 45 GFLOP.


ecco, mi pare quindi che questo coprocessore sia mooooolto più veloce di una CPU in commercio... vedo se trovo dei dati anche sulle GPU...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^