Processori Intel a 6 core per notebook, a partire da metà 2017

Processori Intel a 6 core per notebook, a partire da metà 2017

La roadmap dei processori Intel riporta una serie di modelli appartenenti alla famiglia Coffee Lake, costruiti con tecnologia ancora a 14 nanometri ma che per la prima volta porteranno architettura a 6 core nei sistemi portatili

di pubblicata il , alle 15:07 nel canale Processori
IntelCore
 

E' il sito PCWatch a pubblicare una interessante roadmap dei processori Intel, che mostra quale sarà l'evoluzione futura delle CPU dell'azienda americana per sistemi notebook. L'architettura attualmente in uso è quella Skylake, che verrà affiancata da quella Kaby Lake a partire dai prossimi mesi.

Dopo Kaby Lake, a partire dalla seconda metà del 2017, vedremo al debutto le proposte indicate con il nome in codice di Coffee Lake, soluzioni che hanno quale particolarità la presenza di versioni dotate di un massimo di 6 core al proprio interno. Queste proposte saranno indirizzate alle declinazioni di CPU della famiglia H, caratterizzate da valori di consumo compresi nell'intervallo tra 35 e 45 watt.

roadmap_intel_coffee_lake.jpg (67069 bytes)

Si tratta della prima volta che Intel introdurrà processori per sistemi notebook caratterizzati da architettura a 6 core. Per queste proposte troveremo anche declinazioni a 2 e 4 core, in abbinamento a GPU della famiglia GT3e. La peculiarità di questi processori è legata alla tecnologia produttiva utilizzata per la loro costruzione, che continuerà a essere quella a 14 nanometri adottata per le proposte Skylake e Kaby Lake. Le soluzioni Coffee Lake debutteranno nello stesso periodo di disponibilità delle prime CPU della famiglia Cannonlake, quelle che per la prima volta adotteranno tecnologia produttiva a 10 nanometri.

Le soluzioni Coffee Lake saranno quindi utilizzate per le CPU Core della famiglia H, con declinazioni sino a 6 core, accanto a modelli dual core appartenenti alla serie di CPU della famiglia U. In questo caso il consumo dichiarato, in termini di TDP, sarà compreso nell'intervallo tra 15 watt e 28 watt, sempre in abbinamento a GPU GT3e.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sputafuoco Bill20 Luglio 2016, 15:50 #1
Kaby Lake quad-core per desktop quando ?
marchigiano20 Luglio 2016, 15:50 #2
a vedere il grafico, coffee lake arriverà a 2018 inoltrato

i 10nm sembrano destinati all'ultramobile (<15W)

non ci sono 4 core <35W (a parte una parentesi nel 2017 ma poi li ritolgono? )

previsione:

1. megamilioni di commenti "eh senza concorrenza siamo fermi a 4 core sui notebook"

2. intel non sembra impensierita da amd
AceGranger20 Luglio 2016, 16:07 #3
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Kaby Lake quad-core per desktop quando ?


Q2 2017,

Le versioni OC prenderanno tutte la denominazione X e a quanto pare ci sara una unificazione do socket con quello TOP.

Arriveranno con il Quad-Channel e sul nuovo Socket LGA 2066 assieme alle varianti 6-8-10 Core Skylake-X

http://wccftech.com/intel-skylake-x...rm-launch-2017/
Rubberick20 Luglio 2016, 16:41 #4
cazzarola ma tipo finalmente, ma perchè non octa

octa (16 threads) e 64 gb di ram e mi rifaccio la workstation mobile subito subito..
ziobepi20 Luglio 2016, 16:53 #5
(scritto piu' di un mese fa)

Originariamente inviato da: ziobepi
Visti i continui rinvii di AMD,
prevedo ulteriori slittamenti da parte di Intel.

Kaby Lake nel 2017.
Kaby Lake refresh nel 2018.
CannonLake nel 2019.


Originariamente inviato da: calabar
Che tu abbia ragione lo escludo del tutto. Le tue speculazioni su questi ritardi sono pura fantasia, se non trollaggio.
Oltretutto non esiste alcun "comportamento di Intel", dato che la quella sul refresh del refresh è solo una tua fantasia.


Stai a vedere che ci ho preso anche questa volta?
Opteranium20 Luglio 2016, 17:55 #6
Originariamente inviato da: Rubberick
cazzarola ma tipo finalmente, ma perchè non octa

octa (16 threads) e 64 gb di ram e mi rifaccio la workstation mobile subito subito..

forse perché ti servirebbe anche un'altro notebook di sole batterie
Sputafuoco Bill20 Luglio 2016, 17:59 #7
Originariamente inviato da: AceGranger
Q2 2017,

Le versioni OC prenderanno tutte la denominazione X e a quanto pare ci sara una unificazione do socket con quello TOP.

Arriveranno con il Quad-Channel e sul nuovo Socket LGA 2066 assieme alle varianti 6-8-10 Core Skylake-X

http://wccftech.com/intel-skylake-x...rm-launch-2017/

Anche le versioni non OC, quelle da 65 Watt, arriveranno nel Q2 2017 ?
AceGranger20 Luglio 2016, 18:41 #8
Originariamente inviato da: Sputafuoco Bill
Anche le versioni non OC, quelle da 65 Watt, arriveranno nel Q2 2017 ?


non ne ho idea, non ho ancora visto roadmap su di loro
korra8820 Luglio 2016, 19:52 #9
Originariamente inviato da: AceGranger
Q2 2017,

Le versioni OC prenderanno tutte la denominazione X e a quanto pare ci sara una unificazione do socket con quello TOP.

Arriveranno con il Quad-Channel e sul nuovo Socket LGA 2066 assieme alle varianti 6-8-10 Core Skylake-X

http://wccftech.com/intel-skylake-x...rm-launch-2017/


Quindi quel socket 3647 con six channel, nada?

http://wccftech.com/intel-skylake-e...channel-memory/
AceGranger20 Luglio 2016, 20:20 #10
Originariamente inviato da: korra88
Quindi quel socket 3647 con six channel, nada?

http://wccftech.com/intel-skylake-e...channel-memory/


no no, ci sara, ma sara quello degli XEON.

credo che poi per gli Xeon arriveranno 2 Socket differenti, il 2066 per la fascia bassa monosocket con 4-channel e l'LGA 3647 per sistemi 2-4 e 8 Socket e 6-channel.

credo che abbiano deciso di fare questa divisione per contenere i costi delle schede madri e delle CPU; un six channel non è economico e porta via molto TDP sulla CPU.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^