Imagination Technologies tornerà a produrre CPU: in arrivo processori RISC-V entro il 2021

Imagination Technologies tornerà a produrre CPU: in arrivo processori RISC-V entro il 2021

Imagination Technologies ha dichiarato di voler rientrare nel mondo delle CPU, dopo aver venduto MIPS qualche anno fa, e di voler usare l'architettura RISC-V. L'annuncio arriva in un momento di forte crescita per l'azienda

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Processori
RISC-V
 

Imagination Technologies tornerà a progettare e produrre CPU e ha scelto l'architettura RISC-V per farlo, con i piani dell'azienda che prevedono il re-ingresso nel mercato prima della fine del 2021. Si tratta di un ulteriore passo avanti per l'architettura open source RISC-V che, nonostante il suo stadio di sviluppo ancora acerbo sta raccogliendo numerosi consensi.

Imagination scommette su RISC-V per le proprie CPU

Imagination Technologies

Imagination, nota per le sue GPU PowerVR, si era buttata nella produzione di CPU con architettura MIPS dopo aver acquisito l'omonima azienda, ma lo spostamento del mercato verso ARM ha fatto sì che questa scommessa non abbia pagato i dividendi sperati. L'azienda spera ora dunque che RISC-V, la cui popolarità è in crescita, possa dare risultati migliori.

RISC-V è un'architettura nata per essere aperta ed estensibile che sta guadagnando consensi proprio per via di ciò; un'implicazione della sua natura aperta è che è libera dai complessi meccanismi delle royalty che coinvolgono le altre architetture.

Imagination afferma nell'annuncio ufficiale che "l'esperienza di Imagination nel mondo delle CPU le permette di offrire tecnologie innovative e protette da brevetto per il mercato delle CPU discrete, così come di rispondere alla domanda di soluzioni eterogenee che combinano GPU, CPU e processori per l'IA."

Non è chiaro se Imagination intenda effettuare un lancio vero e proprio, con la distribuzione dei primi processori, già nel corso del 2021 o se si limiterà ad annunciare i nuovi prodotti per farli poi arrivare sul mercato nel corso del 2022.

L'azienda sta vivendo un momento di forte crescita, con il primo semestre del 2021 che ha portato a un incremento nel fatturato del 55% (da 49 milioni di dollari a 76 milioni), un EBITDA che è passato da -3 milioni di dollari a 17 milioni, con un incremento netto di 20 milioni e riserve di liquidità di 70 milioni (in aumento rispetto ai 36 milioni dello stesso periodo dello scorso anno). A crescere in particolar modo è il settore automobilistico, dove l'azienda detiene già il 45% del mercato delle GPU. L'azienda è da poco entrata nel mercato delle soluzioni per la guida autonoma.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Super-Vegèta28 Agosto 2021, 16:02 #1
Più aziende investono in risc-v, più sono alte le possibilità che si faccia strada al posto di ARM in futuro. Sarebbe una buona cosa. Vedremo che succederà con le gpu in progettazione
demon7728 Agosto 2021, 17:32 #2
Originariamente inviato da: Super-Vegè
Più aziende investono in risc-v, più sono alte le possibilità che si faccia strada al posto di ARM in futuro.


Mah.. ho parecchi dubbi in merito considerando che Apple ha aperto la strada ad ARM.
LMCH28 Agosto 2021, 17:39 #3
Considerando che avevano il controllo completo sulle IP di MIPS ed alla fine hanno venduto tutto, ora come pensano di farsi strada nell'ecosistema di Risc-V ?
Hanno una breve finestra temporale in cui proporre design chiavi in mano di SoC con cpu Risc-V e gpu PowerVR mentre la concorrenza ancora non ha niente, ma poi?
Super-Vegèta29 Agosto 2021, 21:15 #4
Originariamente inviato da: demon77
Mah.. ho parecchi dubbi in merito considerando che Apple ha aperto la strada ad ARM.


Ci stanno investendo in molti, dai russi ai cinesi, passando per Intel e molte aziende minori. Non ho detto che accadrà domani, ma la strada è tracciata a mio modesto avviso

Apple è un mondo a parte, parliamo di una marea di produttori minori che tirano tutti dallo stesso lato
ciolla200529 Agosto 2021, 22:43 #5
Dovrebbero tornare a fare le GPU...
Una Kyro 4 non dispiacerebbe, visto il momento....
demon7730 Agosto 2021, 00:32 #6
Originariamente inviato da: Super-Vegè
Ci stanno investendo in molti, dai russi ai cinesi, passando per Intel e molte aziende minori. Non ho detto che accadrà domani, ma la strada è tracciata a mio modesto avviso

Apple è un mondo a parte, parliamo di una marea di produttori minori che tirano tutti dallo stesso lato


Capisco perfettamente il discorso, ma la storia ci insegna che il mercato (consumer in particolare) segue regole sue.
Non importa tanto quanto siano validi i prodotti o qunate aziende si buttino sul prodotto, ma importa il fatto che ci si butti una o più aziende con un grosso seguito di clientela.

Nello specifico qui conta spingere i produttori di software a convertire i loro prodotti (una cosa che costa tempo e soldi) su una differente architettura.
Prima ARM era relegata al suo settore, ma col cambio di rotta di Apple c'è stato lo scossone che ha "obbligato" i prodittori di software a fare questa conversione, altrimenti avrebbero dovuto rinunciare al mercato Apple.. e questo ha aperto un mondo perchè ovvimante fatto il lavoro per apple M1 ci va ben poco a fare altrettanto per una macchina windows on ARM.

Ora come oera RISC-V non ha questo traino e penso che, senza entrare nel merito se ARM sia meglio o peggio, non riuscirà a reggere la competizione.
pabloski30 Agosto 2021, 11:11 #7
Originariamente inviato da: Super-Vegè
Più aziende investono in risc-v, più sono alte le possibilità che si faccia strada al posto di ARM in futuro. Sarebbe una buona cosa. Vedremo che succederà con le gpu in progettazione


Non so se e quanto si farà strada rispetto ad ARM ( parliamo di decine di miliardi di SoC installati nei più svariati dispostivi ), ma sicuramente RISC-V è uscito dal laboratorio ed è entrato nell'industria.

Quando si legge che pure Samsung utilizzerà RISC-V per i suoi SoC destinati all'IoT...mi pare ci sia poco da opinare o immaginare.

RISC-V si diffonderà. Quanto? Quanto velocemente? Non sono Nostradamus!
LMCH30 Agosto 2021, 16:01 #8
Originariamente inviato da: demon77
Mah.. ho parecchi dubbi in merito considerando che Apple ha aperto la strada ad ARM.


Apple ha aperto la strada su desktop e notebook, ma era solo questione di tempo visto che anche Microsoft stava spingendo in quella direzione.
Nel settore mobile ARM stava già dilagando prima con i PDA con Windows CE e Mobile e poi con la prima generazione di smartphone basata su Symbian di Nokia e Windows Mobile.
E prima ancora nel settore embedded ARM si è fatta strada con le sue forze.

Già ora Risc V sta attuando a sua volta un attacco dal basso nel settore embedded e ad inizio 2022 arriveranno i primi SoC a 64bit con MMU, istruzioni vettoriali e varia altra roba basata sugli standard ratificati ultimamente che permettono di avere un architettura standard (anche su parecchie cose che vanno oltre la cpu vera e propria, periferiche, firmware e software inclusi) per sistemi desktop, server o altra roba grossa.

Alcune aziende si sono mosse prima uscendo già ora con SoC che supportano le versioni preliminari degli ultimi standard e specifiche Risc-V per quel che riguarda server/desktop, ma l'anno prossimo inizieranno ad arrivare quelle pienamente compatibili ed a quel punto si creerà un ecosistema desktop/server "standard" tipo quello degli x86.

Inoltre già ora stanno arrivando sistemi per supercomputer e calcolo pesante che sembrano promettere bene, tipo il mostriciattolo di Esperanto Technologies: una "scheda acceleratrice" che consuma solo 120Watt e che monta 6588 core Risc-V a 64bit ognuno con un suo acceleratore tensoriale dedicato che trottano ad 1GHz di clock (possono tranquillamente arrivare a 2GHz.
demon7730 Agosto 2021, 16:25 #9
Originariamente inviato da: LMCH
Apple ha aperto la strada su desktop e notebook, ma era solo questione di tempo visto che anche Microsoft stava spingendo in quella direzione.
Nel settore mobile ARM stava già dilagando prima con i PDA con Windows CE e Mobile e poi con la prima generazione di smartphone basata su Symbian di Nokia e Windows Mobile.
E prima ancora nel settore embedded ARM si è fatta strada con le sue forze.

Già ora Risc V sta attuando a sua volta un attacco dal basso nel settore embedded e ad inizio 2022 arriveranno i primi SoC a 64bit con MMU, istruzioni vettoriali e varia altra roba basata sugli standard ratificati ultimamente che permettono di avere un architettura standard (anche su parecchie cose che vanno oltre la cpu vera e propria, periferiche, firmware e software inclusi) per sistemi desktop, server o altra roba grossa.

Alcune aziende si sono mosse prima uscendo già ora con SoC che supportano le versioni preliminari degli ultimi standard e specifiche Risc-V per quel che riguarda server/desktop, ma l'anno prossimo inizieranno ad arrivare quelle pienamente compatibili ed a quel punto si creerà un ecosistema desktop/server "standard" tipo quello degli x86.

Inoltre già ora stanno arrivando sistemi per supercomputer e calcolo pesante che sembrano promettere bene, tipo il mostriciattolo di Esperanto Technologies: una "scheda acceleratrice" che consuma solo 120Watt e che monta 6588 core Risc-V a 64bit ognuno con un suo acceleratore tensoriale dedicato che trottano ad 1GHz di clock (possono tranquillamente arrivare a 2GHz.


Come sempre difficile fare una previsione.
Per come la vedo però la mossa di Apple ha dato un vantaggio notevole ad ARM sul mercato desktop consumer.
pabloski30 Agosto 2021, 16:29 #10
Originariamente inviato da: demon77
Come sempre difficile fare una previsione.
Per come la vedo però la mossa di Apple ha dato un vantaggio notevole ad ARM sul mercato desktop consumer.


Faccio notare che Apple usa solo l'ISA ARM, ma i processori sono dei Power ritoccati, eredità di PA Semi.

Detto questo, non elimini ARM dall'oggi al domani, ma RISC-V sta penetrando nell'embedded, proprio da dov'è partita ARM.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^