G.Skill offre memorie DDR4 specifiche per le CPU Ryzen Threadripper

G.Skill offre memorie DDR4 specifiche per le CPU Ryzen Threadripper

I nuovi moduli della famiglia Flare X combinano frequenze elevate, sino a 3.600 MHz, con timings aggressivi e capacità che raggiungono i 128 Gbytes con kit da 8 moduli

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:31 nel canale Memorie
G.SkillAMDRyZenThreadripperDDR4
 

In parallelo con il debutto dei due primi processori AMD della famiglia Ryzen Threadripper, dei quali trovate la nostra analisi prestazionale a questo indirizzo, varie aziende hanno annunciato nuovi componenti hardware da abbinare. Tra le prime la taiwanese G.Skill, che ha annunciato kit memoria DDR4 di tipo quad channel con capacità da 32GB sino a ben 128GB in abbinamento a frequenze di clock molto elevate.

gskill_threadripper_memory_2.jpg (33847 bytes)

Le nuove memorie appartengono alla famiglia Flare X, con kit a 4 oppure 8 moduli a seconda delle preferenze dell'utente in termini di capacità complessiva. Per tutte tensione di alimentazione di 1.35V, leggermente superiore rispetto agli 1.2V delle specifiche JEDEC per memorie DDR4 ma dato condiviso con quello delle altre proposte DDR4 destinate all'overclocking.

gskill_threadripper_memory_1.jpg (117129 bytes)

Da evidenziare come le frequenze di clock più elevate richiedano l'utilizzo di timings particolarmente contenuti, parametri che sono invece ben più spinti nelle due versioni certificate per frequenze di clock di 3.200 MHz e 2.933 MHz. E' probabilmente proprio il kit da 3.200 MHz di clock quello che rappresenta il miglior compromesso tra frequenza e timings, per un quantitativo complessivo di 32 Gbytes che può essere considerato più che adeguato per processori che offrono sino a 16 core.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8811 Agosto 2017, 10:32 #1
Si si sono le solite FlareX che mi han rifilato a me e il cui DOCP non è 100% rock solid di default.
In pratica vendono prodotti che non rispettano anche se di poco le loro specifiche o non sono garantite, dovrebbero andare in galera.
Mister D11 Agosto 2017, 11:03 #2
Originariamente inviato da: nickname88
Si si sono le solite FlareX che mi han rifilato a me e il cui DOCP non è 100% rock solid di default.
In pratica vendono prodotti che non rispettano anche se di poco le loro specifiche o non sono garantite, dovrebbero andare in galera.


Non è sicuramente il produttore della ram ma quanto il produttore della scheda madre che scrive il bios che mette in comunicazione il MC della cpu con il chip SPD della ram dove leggere e impostare i vari profili JEDEC e XMP.
Tu hai citato DOCP che è un metodo di ASUS per impostare su piatta amd i profili XMP nati per intel ([U]sottolineo nati per cpu intel[/U]) non di g.skill o corsair o kingston o ecc ecc. Quindi te la devi prendere con ASUS che non ha reso la giusta compatibilità. Su altre schede madri infatti le flare X come tutte lel g.skill con chip samsung b-die rendono bene e si impostano anche solo con profilo XMP.
Inoltre aggiungo che DOCP di ASUS modifica timing e tensioni al di fuori dei valori assegnati dal produttore ram al profilo XMP, questo proprio per assicurare migliore stabilità, a detta di asus, con i profili nati per intel ma su cpu amd.

Concludo che con gli FX e le APU amd aveva creato suoi profili AMP ma li usavano solo su le ram proprietarie fatte da patriot per amd e rimarchiate con radeon memory. E quelle infatti andavano su al primo colpo su tutte le schede madri amd anche se non erano in QVL. Spero che amd decida di fare altrettanto ora che ha una signora cpu
illidan200011 Agosto 2017, 11:06 #3
Originariamente inviato da: Mister D
Non è sicuramente il produttore della ram ma quanto il produttore della scheda madre che scrive il bios che mette in comunicazione il MC della cpu con il chip SPD della ram dove leggere e impostare i vari profili JEDEC e XMP.
Tu hai citato DOCP che è un metodo di ASUS per impostare su piatta amd i profili XMP nati per intel ([U]sottolineo nati per cpu intel[/U]) non di g.skill o corsair o kingston o ecc ecc. Quindi te la devi prendere con ASUS che non ha reso la giusta compatibilità. Su altre schede madri infatti le flare X come tutte lel g.skill con chip samsung b-die rendono bene e si impostano anche solo con profilo XMP.
Inoltre aggiungo che DOCP di ASUS modifica timing e tensioni al di fuori dei valori assegnati dal produttore ram al profilo XMP, questo proprio per assicurare migliore stabilità, a detta di asus, con i profili nati per intel ma su cpu amd.

Concludo che con gli FX e le APU amd aveva creato suoi profili AMP ma li usavano solo su le ram proprietarie fatte da patriot per amd e rimarchiate con radeon memory. E quelle infatti andavano su al primo colpo su tutte le schede madri amd anche se non erano in QVL. Spero che amd decida di fare altrettanto ora che ha una signora cpu


quindi vanno tranquillamente in XMP con questi timings su una piattaforma intel?
Mister D11 Agosto 2017, 11:46 #4
Originariamente inviato da: illidan2000
quindi vanno tranquillamente in XMP con questi timings su una piattaforma intel?


Tranquillamente è un parolone perché sebbene XMP è nato da intel in collaborazione con i produttori ram per dare la possibilità anche a chi non ne capisce di overcloccare la ram in automatico (di questo si tratta), bisogna sempre ricordare che di overclock proprio si tratta e che questo può cambiare visto che in gioco ci sono due chip: i chip ram (che anche loro hanno la loro tolleranza, alcuni reggono di più e altri meno) e il MC integrato nel die dalla cpu (se è una cpu di scarto o cmq di zona più periferica del wafer niente fa che il MC sia meno tollerante di altri e meno propenso all'oc della ram).
Poi dipende se il kit di ram è stato testato su quella esatta mb (quindi è in QVL) e poi bisogna sperare che il produttore ram non cambi la revisione del proprio kit ram, perché altrimenti potresti trovarti ad avere kit ram con stesso p/n ma diversi chip ram (ICs) e avere quindi comportamento diverso fino ad incompatibilità. Se ti pare davvero strano, vedi qualsiasi QVL di asus: all'interno a volte trovi i p/n di corsair con affianco la rev (tipo rev 4.39) e a volte nello stesso QVL trovi stesso p/n testato con rev diverse.
In linea di massima sì, moduli XMP danno meno rogne su intel ma dipende da caso per caso (se vai nella sezione ram del forum trovi diversi utenti con piatta intel z170/z270 e problemi di ram con kit in qvl e XMP ).

Lo so che può sembrare tutto molto strano e fumoso ma il principio base è che AMD e intel assicurano SUPPORTO ufficiale SOLO a frequenze ram JEDEC e non tutte. Per es lo std JEDEC sulle ddr4 si ferma al momento a ddr4 3200 ma i mc di amd si fermano a 2666 con ryzen e intel anche lei a 2666 con gli ultimi skylake-x e kabylake-x. Prima si fermava a 2400.
Oltre è da considerasi OC, che sia manuale o automatico by XMP, poco importa. Nessuno te lo garantisce.
nickname8811 Agosto 2017, 11:51 #5
Originariamente inviato da: Mister D
Non è sicuramente il produttore della ram ma quanto il produttore della scheda madre che scrive il bios che mette in comunicazione il MC della cpu con il chip SPD della ram dove leggere e impostare i vari profili JEDEC e XMP.
Tu hai citato DOCP che è un metodo di ASUS per impostare su piatta amd i profili XMP nati per intel ([U]sottolineo nati per cpu intel[/U]) non di g.skill o corsair o kingston o ecc ecc. Quindi te la devi prendere con ASUS che non ha reso la giusta compatibilità. Su altre schede madri infatti le flare X come tutte lel g.skill con chip samsung b-die rendono bene e si impostano anche solo con profilo XMP.
Inoltre aggiungo che DOCP di ASUS modifica timing e tensioni al di fuori dei valori assegnati dal produttore ram al profilo XMP, questo proprio per assicurare migliore stabilità, a detta di asus, con i profili nati per intel ma su cpu amd.

Concludo che con gli FX e le APU amd aveva creato suoi profili AMP ma li usavano solo su le ram proprietarie fatte da patriot per amd e rimarchiate con radeon memory. E quelle infatti andavano su al primo colpo su tutte le schede madri amd anche se non erano in QVL. Spero che amd decida di fare altrettanto ora che ha una signora cpu


In realtà le FlareX sono pubblicizzate come modelli nati per Ryzen con tanto di certificazione stampata ovunque, gli altri prodotti invece non riportano nulla, quindi sarebbero pure giustificati come affermi tu.

Quindi le impostazioni di fabbrica dichiarate delle FlareX dovrebbero essere assicurate anche con Ryzen e non solo per profili XMP a livello di freq, timing e voltaggio. Non esiste che io dopo aver settato il DOCP debba aumentare il voltaggio delle RAM.

Detto questo, se ancora dipende dalla MOBO allora la storia si ripeterà pure con queste, quindi cosa lo mettono a fare il bollo "AMD Ryzen certified" ? E' una truffa.
nickname8811 Agosto 2017, 11:56 #6
Originariamente inviato da: Mister D
Tranquillamente è un parolone perché sebbene XMP è nato da intel in collaborazione con i produttori ram per dare la possibilità anche a chi non ne capisce di overcloccare la ram in automatico (di questo si tratta), bisogna sempre ricordare che di overclock proprio si tratta e che questo può cambiare visto che in gioco ci sono due chip: i chip ram (che anche loro hanno la loro tolleranza, alcuni reggono di più e altri meno) e il MC integrato nel die dalla cpu (se è una cpu di scarto o cmq di zona più periferica del wafer niente fa che il MC sia meno tollerante di altri e meno propenso all'oc della ram).
Poi dipende se il kit di ram è stato testato su quella esatta mb (quindi è in QVL) e poi bisogna sperare che il produttore ram non cambi la revisione del proprio kit ram, perché altrimenti potresti trovarti ad avere kit ram con stesso p/n ma diversi chip ram (ICs) e avere quindi comportamento diverso fino ad incompatibilità. Se ti pare davvero strano, vedi qualsiasi QVL di asus: all'interno a volte trovi i p/n di corsair con affianco la rev (tipo rev 4.39) e a volte nello stesso QVL trovi stesso p/n testato con rev diverse.
In linea di massima sì, moduli XMP danno meno rogne su intel ma dipende da caso per caso (se vai nella sezione ram del forum trovi diversi utenti con piatta intel z170/z270 e problemi di ram con kit in qvl e XMP ).

Lo so che può sembrare tutto molto strano e fumoso ma il principio base è che AMD e intel assicurano SUPPORTO ufficiale SOLO a frequenze ram JEDEC e non tutte. Per es lo std JEDEC sulle ddr4 si ferma al momento a ddr4 3200 ma i mc di amd si fermano a 2666 con ryzen e intel anche lei a 2666 con gli ultimi skylake-x e kabylake-x. Prima si fermava a 2400.
Oltre è da considerasi OC, che sia manuale o automatico by XMP, poco importa. Nessuno te lo garantisce.

Perdonami ma l'XPM in teoria dovrebbe essere il profilo certificato più spinto a cui può lavorare la RAM. Prima bisognava impostare i valori a mano, adesso basta che selezioni il profilo e fa tutto lui, ma sono sempre valori di fabbrica che dovrebbero essere certificati e rock solid.
Mister D11 Agosto 2017, 12:46 #7
Originariamente inviato da: nickname88
Perdonami ma l'XPM in teoria dovrebbe essere il profilo certificato più spinto a cui può lavorare la RAM. Prima bisognava impostare i valori a mano, adesso basta che selezioni il profilo e fa tutto lui, ma sono sempre valori di fabbrica che dovrebbero essere certificati e rock solid.


Sì ma ho spiegato sopra perché questo funziona correttamente ci vogliono tre figure: intel con MC non solo rispettoso dello std JEDEC (e qui mi pare ovvio) ma che rispetti le specifiche proprietarie di XMP che si è data lei con i vari produttori ram (e anche qui ovvio che sia così, i produttori ram che devono certificare il funzionamento con XMP (e anche qui mi pare ovvio che rispettino un disciplinare che si sono dati assieme ad intel) e il funzionamento con tot schede madri (ogni produttore ram ha le proprie QVL) e il produttore mb che deve scrivere il bios per far dialogare e impostare correttamente il profilo XMP di diversi kit ram.
In tutto questo ripeto ancora che si tratta di oc visto che sono frequenze/timing fuori std jedec (jedec per es ha sì ratificato ddr4 3200 ma non con timing ben più alti- vai a vedere sul sito di jedec), nessuno ti assicuri che funzioni come quando una volta non esisteva XMP. Se impostavi le ram al massimo delle loro specifiche ma fuori JEDEC std qualcuno ti assicurava il funzionamento? NOOOOO perché OC come per la cpu. Nessuno ti può garantire che una cpu X vada ad Y frequenza, uguale per le ram. Non mi pare difficile da capire.
E poi c'è il discorso delle revisioni degli ICs componenti le ram stesse.
Ma la prova la vedi quando leggi le specifiche di qualsiasi ram. Ti faccio degli esempi:
https://gskill.com/en/product/f4-3200c14d-16gfx
Tested Speed 3200MHz <- questo è il profilo XMP
Tested Latency 14-14-14-34
Tested Voltage 1.35v
Registered/Unbuffered Unbuffered
Error Checking Non-ECC
SPD Speed 2400MHz <- questo è il profilo JEDEC automatico.
SPD Voltage 1.20v
Features Intel XMP 2.0 (Extreme Memory Profile) Ready
Additional Notes [B]Rated XMP [U]frequency & stability depends on MB & CPU capability[/U][/B].
Vedi cosa ti scrivono sopra? Uno che é INTEL XMP2, non AMD AMP (per es) e due ti scrivono che le frequenze XMP e la stabilità dipendono da MB e CPU. Allora così è chiaro? E poi la gente se la prende pure: "e ma loro certificano il funzionamento a x ed y". Certificano un bel nulla visto che scrivono che dipenderà da altri fattori visto che è OVERCLOCK.

Altra ram:
https://www.gskill.com/en/product/f4-3200c14d-16gtz
Tested Speed 3200MHz
Tested Latency 14-14-14-34-2N
Tested Voltage 1.35v
Registered/Unbuffered Unbuffered
Error Checking Non-ECC
SPD Speed 2133MHz
SPD Voltage 1.20v
Fan lncluded No
Height 44 mm / 1.73 inch
Warranty Limited Lifetime
Features Intel XMP 2.0 (Extreme Memory Profile) Ready
Additional Notes Rated XMP frequency & stability depends on MB & CPU capability.

Cambiamo produttore:
https://www.kingston.com/dataSheets/HX426C16FBK2_32.pdf
Each module kit supports Intel® Extreme Memory Profiles
(Intel® XMP) 2.0. Total kit capacity is 32GB. Each module has
been tested to run at DDR4-2666 at a low latency timing of 16-18-18
at 1.2V. Additional timing parameters are shown in the
Plug-N-Play (PnP) Timing Parameters section below. The
JEDEC standard electrical and mechanical specifications are
as follows:
Note: The PnP feature offers a range of speed and timing options to support
the widest variety of processors and chipsets. Your maximum speed will
be determined by your BIOS.
JEDEC/XMP TIMING PARAMETERS
• JEDEC/PnP: DDR4-2666 CL16-18-18 @1.2V
• XMP Profile #1: DDR4-2666 CL16-18-18 @1.2V

Queste ram per es vanno su automaticamente a 2666 a meno che il test del primo post non dia errore e allora sempre automaticamente passa ad altro profilo JEDEC più basso che sarà 2400 o 2133. Se usi taiphoon burner o cpu-z vedi che ce ne sono degli altri di profili.

Così pure con corsair e tutti gli altri.
Per gli altri prodotti tutti hanno rilasciato una lista:
http://media.kingston.com/pdfs/hx-p...tibility-it.pdf
http://www.xpg.com/en/amd_ryzen/
o creato una lineup apposta rimarchiata per ryzen:
http://www.geil.com.tw/products/category/id/33

Ma se vai a vedere sono tutte ram che supportano intel XMP 2.0. Sono solo state testate con diverse schede madri e diversi ryzen. Tutto qui. Lo so il marketing gioca brutti scherzi
nickname8811 Agosto 2017, 15:06 #8
Sarà però io fino a prima di Ryzen quando comperavo le RAM già a partire dai pentium 4 in poi, leggevo le specifiche, le impostavo una ad una da bios e funzionavano sempre ed erano considerati valori di default, l'overclock era considerato tale quando andavi oltre essi.

Delle specifiche jedec non è mai importato una mazza a nessuno.

Che da adesso tu mi vieni a dire che entrano in gioco altri fattori ..... allora è sbagliato a priori fornire profili che siano XPM o DOCP o altro, a sto punto ognuno clocca a mano visto che chi è neofita non può farlo comunque visto che non sono garantiti.
Mister D11 Agosto 2017, 21:20 #9
Originariamente inviato da: nickname88
Sarà però io fino a prima di Ryzen quando comperavo le RAM già a partire dai pentium 4 in poi, leggevo le specifiche, le impostavo una ad una da bios e funzionavano sempre ed erano considerati valori di default, l'overclock era considerato tale quando andavi oltre essi.

Delle specifiche jedec non è mai importato una mazza a nessuno.

Che da adesso tu mi vieni a dire che entrano in gioco altri fattori ..... allora è sbagliato a priori fornire profili che siano XPM o DOCP o altro, a sto punto ognuno clocca a mano visto che chi è neofita non può farlo comunque visto che non sono garantiti.


Questo è un altro discorso e sono d'accordo con te che per cercare di aiutare gli utenti poco avvezzi all'oc hanno voluto inventarsi XMP che però all'atto pratico non da garanzie di funzionamento al 100% manco su intel, un po' come da un po' di anni ci siano quelle funzionalità di oc automatico sulle schede madri. Io le ho odiate entrambe perché per me sempre meglio impostarsi tutto in manuale.
Invece per le specifiche jedec non sono d'accordo. Io le ho sempre controllate fino dagli albori come ho sempre controllato la frequenze massima jedec supportata dai memory controller, proprio perché così sai che se vai oltre è oc anche se la quel kit ram è stato fatto per andare a quella frequenza.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^