Socket M2: le prime cpu DDR2 di AMD

Socket M2: le prime cpu DDR2 di AMD

Il debutto delle prossime generazioni di processori AMD con supporto alla memoria DDR2 non avverrà prima della primavera; siamo tuttavia riusciti a raccogliere ulteriori informazioni, oltre alle prime immagini di cpu, Socket e schede madri

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
 

'Socket M2: le prime cpu DDR2 di AMD'

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato, a questo indirizzo, varie informazioni sulle prossime generazioni di processore AMD Athlon 64, dotate di controller memoria DDR2 e di supporto al nuovo Socket M2. Quest'oggi abbiamo invece a disposizione alcune immagini sia della cpu che del Socket, opportunamente editate per rimuovere alcune informazioni che potrebbero far risalire alla nostra fonte originaria.

Il debutto delle cpu Socket M2 è previsto per il secondo trimestre 2006; tutti i produttori di schede madri taiwanesi con i quali abbiamo parlato si sono dimostrati convinti di un debutto nel mese di Aprile, che andrebbe a replicare del resto quanto fatto da AMD per il lancio delle soluzioni Athlon 64 X2 cn architettura Dual Core.
Esistono tuttavia due altri scenari possibili: il primo vede il Cebit di Hannover, a metà Marzo 2006, come scenario del lancio ufficiale delle cpu M2. Il secondo, presumibilmente un po' troppo in avanti nel tempo per risultare credibile, prevede il debutto in concomitanza con il Computex di Taipei, a inizio Giugno 2006. Cebit e Computex sono storicamente eventi che AMD ha sempre utilizzato per effettuare interessanti lanci prodotto.

A prescindere dalla data di presentazione ufficiale, il debutto di queste nuove cpu avverà con una completa serie di processori sia Athlon 64 FX che Athllon 64 X2, entrambe con architettura dual Core secondo lo schema seguente:

  • Athlon 64 FX62
  • Athlon 64 FX60
  • Athlon 64 X2 5.000+
  • Athlon 64 X2 4.800+
  • Athlon 64 X2 4.600+
  • Athlon 64 X2 4.200+

Il nome in codice con il quale AMD indica questi processori è quello di "Windsor".

A seguire troveremo anche altre cpu Socket M2, basate sulla tradizionale architettura single core; per questa non verranno presentati modelli superiori a quello 4.000+, quindi continua il trend attuale che spinge verso le soluzioni Athlon 64 Dual Core lasciando in secondo piano quelle single core. Le cpu che verrano presentate saranno quelle 4.000+, 3.800+ e 3.500+; per questi processori il nome in codice utilizzato è quello di "Orleans".

Anche le cpu Sempron passeranno ad adottare il nuovo Socket M2, a partire dal secondo trimestre 2006; in questo caso i modelli che verranno presentati saranno quelli 3.000+, 3.200+, 3.400+, 3.500+ e 3.600+, con l'aggiunta dela soluzione 3.800+ a partire dal terzo trimestre 2006.

Di seguito le prime immagini di un processore AMD Athlon 64 X2 Engineering Sample, per schede madri Socket M2.

cpu_top_s.jpg (30933 bytes)

cpu_back_s.jpg (76327 bytes)

La parte superiore del processore è stata editata con Photoshop, così da rimuovere i codici identificativi del processore e proteggere il produttore che ci ha messo a disposizione il sample. Nella parte inferiore della cpu si notano i 940 pin di connessione, disposti in modo differente sia rispetto a quelle delle cpu Athlon 64 Socket 939, che di quelle Athlon 64 FX e Opteron Socket 940.

socket_cpu_s.jpg (27076 bytes)

Il Socket M2 ha una conformazione pressoché identica a quella dei precedenti Socket 939 e 940 adottati da AMD; l'unica differenza è data dalla larghezza complessiva leggermente superiore, riscontrata però anche in alcune schede madri per processori Opteron. E' possibile che questa differenza sia dovuta al produttore del Socket e non al design richiesto da AMD; in ogni caso, è un elemento di secondaria importanza che non dovrebbe avere influenze dirette in termini di funzionamento delle cpu.

socket_m2.jpg (65629 bytes)

Il Socket M2, al pari dei precedenti, non è di tipo simmetrico quindi le cpu possono essere inserite solo in un verso ben preciso, facilmente individuabile dal triangolo posto nella parte inferiore sinistra del Socket e presente a sua volta nella superficie inferiore del processore.

dissipatore_s.jpg (53726 bytes)

Una delle novità che verranno introdotte con le cpu Socket M2 sono i sistemi di raffreddamento; AMD infatti ha introdotto un nuovo reference design per i processori Socket 940, che prevede l'utilizzo di dissipatori copn 4 punti di ancoraggio alla scheda madre, chiaramente distinguibili dall'immagine, contro i 2 precedentemente presenti nelle soluzioni Socket 939, Socket 940 e Socket 754.

E' anche aumentata l'area della scheda madre che circonda il Socket M2, nella quale non devono essere montati componenti superficiali che potrebbero entrare a contatto con il dissipatore di calore. Questo, a detta di alcuni produttori di schede madri, potrebbe creare qualche iniziale difficoltà in termini di posizionamento della circuiteria di alimentazione e del north bridge del chipset, nella fase di design della scheda madre. La differenza rispetto alle specifiche attuali, tuttavia, non è tale da creare grande preoccupazione in generale.

E' presumibile che al CES di Las Vegas, ad inizio Gennaio, qualche produttore taiwanese possa mostrare in funzione sample di schede madri basate su Socket M2, ma è più prevedibile che sarà il Cebit, a prescindere o meno dal lancio di AMD, l'evento ufficiale nel quale le soluzioni per cpu M2 potranno essere pubblicamente osservate ed analizzate. Per il momento, tutti i partner taiwanesi di AMD sono impegnati nello sviluppo di questa cpu, che alla luce delle informazioni che abbiamo ottenuto procede senza intoppi principalmente utilizzando i chipset NVIDIA della famiglia nForce 4 quale base di sviluppo.

L'integrazione del nuovo memory controller nel Core della cpu, infatti, rende di fatto compatibili tutti i chipset per cpu Athlon 64 Dual Core in commercio con questi nuovi processori; è tuttavia prevedibile che alcuni produttori di chipset, tra i quali anche NVIDIA, possano presentare in concomitanza nuove versioni di chipset in concomitanza con le nuove cpu Socket M2.

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sidewinder11 Novembre 2005, 15:59 #1
Interessante.

E anche la nuova disposizione degli attacchi per i dissipatori. Si tengono larghi per le eventuali cpu 4 core che avranno un TDP alto?

Nylock11 Novembre 2005, 16:05 #2
più che altro penso vogliano tutelarsi in caso di miglioramento o ingrandimento dei dissi heatpipe
Lo ZiO NightFall11 Novembre 2005, 16:05 #3
Forse perchè il precedente ancoraggio era un po' troppo sotto sforzo dai moderni dissipatori, un ancoraggio a 4 punti permette di "caricare" maggiormente la motherboard. Non è rarissimo trovare dissipatori da 400 e passa grammi, fino a quasi 800. Teoricamente, se non ricordo male, il limite del precedente ancoraggio era tipo 240g.
JohnPetrucci11 Novembre 2005, 16:06 #4
Sto nuovo chipset M2 accoppiato alle ddr2 non mi entusiasma, mi sa che mi terrò il skt 939(dove gli X2 comunque esistono) ancora per parecchio tempo assieme alle mie ottime ddr utt 5-2-2-2.
Attendo comunque i primi test che arriveranno nel prossimo futuro.
NoX8311 Novembre 2005, 16:08 #5
Il debutto delle cpu Socket M2 è previsto per il secondo trimestre 2005


Aeh?
eta_beta11 Novembre 2005, 16:12 #6
Il debutto delle cpu Socket M2 è previsto per il secondo trimestre 2005;
ma come....
NoX8311 Novembre 2005, 16:14 #7
Non mi dire, eta beta
May8111 Novembre 2005, 16:32 #8
ma a parte il memory controler DDR2 questo nuovo socket che novità porta?
Dante8911 Novembre 2005, 16:32 #9
Ma LOL trimestre cmq del 2006
Dante8911 Novembre 2005, 16:34 #10
Originariamente inviato da: May81
ma a parte il memory controler DDR2 questo nuovo socket che novità porta?

Fondamentalmente è solo quela l'innovazione di maggior rilievo ovvero l'introduzione delle ddrII!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
Trova il regalo giusto