Mozilla getta definitivamente la spugna con Firefox OS, licenziati 50 dipendenti

Mozilla getta definitivamente la spugna con Firefox OS, licenziati 50 dipendenti

La società ha annunciato il licenziamento di 50 dipendenti, con il browser Firefox che rimane l'unico settore occupato con successo

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
Mozilla
 

Mozilla ha licenziato un team di circa 50 persone al lavoro su Firefox OS, piattaforma che dopo il fallimento su smartphone era destinata a raggiungere i "dispositivi interconnessi" meglio definiti come IoT. A riportare la notizia è stato CNet, con Mozilla che sembra pertanto interessata ad abbandonare del tutto il nuovo e nascente segmento di mercato. In un comunicato infatti si legge:

"Abbiamo cambiato il nostro approccio interno per il segmento Internet delle Cose facendo un passo indietro per quanto riguarda il lancio e la diffusione di prodotti commerciali e concentrandoci solamente sulla ricerca e lo sviluppo avanzato, sciogliendo la nostra iniziativa sui dispositivi connessi e incorporando le nostre esplorazioni in quel mercato nella nostra rinnovata e maggiore attenzione sulle tecnologie emergenti".

Firefox OS nasceva come la piattaforma per smartphone di Mozilla con l'obiettivo di creare una piattaforma gratuita e open-source che sfruttava le tecnologie del web per la riproduzione di app e contenuti. Mozilla voleva principalmente ingolosire i mercati emergenti con soluzioni estremamente economiche, fascia di mercato occupata però con maggiore solerzia ed efficacia da Google con Android. Mozilla ha così riposizionato il suo SO proponendolo per la IoT.

Anche in questo caso la compagnia ha faticato a portare risultati concreti, visto che i tentativi di immettere sul mercato dispositivi con la piattaforma proprietaria non sono andati come sperato. Panasonic ha ad esempio consegnato alcuni modelli di TV con Firefox OS, ma l'interesse sulla piattaforma è stato generalmente molto timido da parte dei produttori di terze parti, che hanno continuato a preferire soluzioni proprietarie o di realtà più consolidate nel settore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziobepi03 Febbraio 2017, 17:04 #1
Un'altra distro in meno...
Opteranium03 Febbraio 2017, 18:53 #2
ma dove speravano di andare... Coraggio, adesso concentratevi su firefox, che manca ancora di un supporto nativo ai 64 bit, tanto per dirne una
Erotavlas_turbo03 Febbraio 2017, 19:16 #3
Originariamente inviato da: Opteranium
ma dove speravano di andare... Coraggio, adesso concentratevi su firefox, che manca ancora di un supporto nativo ai 64 bit, tanto per dirne una


Veramente Firefox supporta i 64 bit anche su windows dalla versione 42 novembre 2015 adesso siamo alla https://www.mozilla.org/en-US/firefox/all/"]51[/URL] (dalla versione 4 su Linux 2012).
Dalla 48 giugno 2016 è attivo anche il multi processo la cui attivazione completa per tutti gli utenti è prevista per la 52. Implementazione molto più efficiente rispetto a chrome con consumo di RAM pari a circa la metà.
Inoltre, ci aspettano grandi prestazioni grazie all'integrazione della tecnologia servo dentro Firefox.

Purtroppo è dura competere con android e iOS. Nemmeno microsoft ci riesce...
Peccato, Firefox OS era un'idea diversa di OS molto più libero delle altre.
Non ci resta che sperare in ubuntu touch o tizen come soluzioni alternative ad android.
s0nnyd3marco03 Febbraio 2017, 20:30 #4
Premetto che mi dispiace per i 50 dipendenti, ma sinceramente era ora. Non hanno mai avuto neanche una possibilita' e da parte loro e' stato un atto di incredibile arroganza. Hanno cercato di riuscire dove Microsoft, ripeto Microsoft, con tutti i suoi soldi ed ecosistema ha miseramente fallito. Ora finalmente hanno realizzato che dopo aver lasciato il browser in uno stato di palese abbandono, devono investire tempo e risorse per il suo sviluppo. Chromium e' anni luce avanti e dovranno lottare parecchio per non perdere quel poco di user base che gli e' rimasto.
Erotavlas_turbo03 Febbraio 2017, 21:20 #5
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Premetto che mi dispiace per i 50 dipendenti, ma sinceramente era ora. Non hanno mai avuto neanche una possibilita' e da parte loro e' stato un atto di incredibile arroganza. Hanno cercato di riuscire dove Microsoft, ripeto Microsoft, con tutti i suoi soldi ed ecosistema ha miseramente fallito. Ora finalmente hanno realizzato che dopo aver lasciato il browser in uno stato di palese abbandono, devono investire tempo e risorse per il suo sviluppo. Chromium e' anni luce avanti e dovranno lottare parecchio per non perdere quel poco di user base che gli e' rimasto.


Sono d'accordo su tutto tranne sul fatto che Chromium sia anni luce in avanti.
Da quali punti di vista?
rockroll03 Febbraio 2017, 21:43 #6
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Premetto che mi dispiace per i 50 dipendenti, ma sinceramente era ora. Non hanno mai avuto neanche una possibilita' e da parte loro e' stato un atto di incredibile arroganza. Hanno cercato di riuscire dove Microsoft, ripeto Microsoft, con tutti i suoi soldi ed ecosistema ha miseramente fallito. Ora finalmente hanno realizzato che dopo aver lasciato il browser in uno stato di palese abbandono, devono investire tempo e risorse per il suo sviluppo. Chromium e' anni luce avanti e dovranno lottare parecchio per non perdere quel poco di user base che gli e' rimasto.


Anni luce avanti???? Ma dai, su...
s0nnyd3marco04 Febbraio 2017, 10:39 #7
Originariamente inviato da: Erotavlas_turbo
Sono d'accordo su tutto tranne sul fatto che Chromium sia anni luce in avanti.
Da quali punti di vista?


Originariamente inviato da: rockroll
Anni luce avanti???? Ma dai, su...


Usabilita' dell'interfaccia? Guarda caso firefox e' andata nella stessa direzione chromium nel renderla piu' snella. Velocita' e responsivita' durante la navigazione? E non parlo dei benchmark ma dell'utilizzo giornaliero.

Senza contare la pessima gestione dei motori di ricerca, tipo il doppione tra barra di indirizzo che puo' fare anche da barra di ricerca e barra delle ricerche, che porta a numerose idiosincrasie. Ti faccio un esempio: se aggiungo un motore di ricerca con il tasto destro del mouse questo finisce tra i preferiti e non tra i motori della barra di ricerca. Il sync dei motori di ricerca e' stato implementato? Non mi sembra.
calabar04 Febbraio 2017, 10:40 #8
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Hanno cercato di riuscire dove Microsoft, ripeto Microsoft, con tutti i suoi soldi ed ecosistema ha miseramente fallito.

... e le due politiche sbagliate, l'abbandono della propria utenza in più occasioni e il mostrare di non avere una strategia a lungo termine.
Microsoft a mio parere ha fallito per l'incapacità di incanalare tutte quuelle risorse di cui dispone e che citi.
L'approccio per Firefox OS era molto differente, hanno puntato sui mercati emergenti per crescere, forse avrebbe anche potuto funzionare ma alla fine il sistema era ancora troppo immaturo.
Peccato, alla fine sarebbe stato l'unico sistema libero tra quelli disponibili.

Piuttosto io continuo a non giustificare il taglio netto con il passato nel passaggio alle webextensions in Firefox, a mio parere follia pura, stanno togliendo a Firefox ciò che ha in più degli altri browser e il vero motivo per cui, nonostante il calo di share globale, ha ancora una solida user base.
Il taglio con il passato dovevano farlo solo quando le webextensions sarebbero state in grado di sostituire in tutto e per tutto l'attuale sistema delle estensioni, e quando il 99% delle estensioni vecchio tipo fosse stata sostituita o diventata del tutto obsoleta.
Spero in un ulteriore rimandare della "scadenza", anche se ormai i danni sono stati fatti, diversi sviluppatori hanno già abbandonato lo sviluppo delle loro preziose estensioni (alcune delle quali di primaria importanza) perchè le webextensions non sono in grado di garantire le funzionalità necessarie e/o a causa di una pesante riscrittura del codice impossibile nel poco tempo rimasto (dopo magari aver già riscritto mezza estensione per renderla compatibile con E10S).
Erotavlas_turbo04 Febbraio 2017, 12:44 #9
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Usabilita' dell'interfaccia? Guarda caso firefox e' andata nella stessa direzione chromium nel renderla piu' snella. Velocita' e responsivita' durante la navigazione? E non parlo dei benchmark ma dell'utilizzo giornaliero.

Tutti i browser sono andati nella stessa direzione in termini di interfaccia grafica e velocità. Uno dei pionieri del cambio di interfaccia grafica è stato opera da Presto all'attuale.
Per quanto riguarda il codice base, escludendo firefox ed edge, sono tutti basati su webkit o derivati (chromium, chrome, opera, safari, etc).
Non vedo dove firefox possa essere indietro anni luce...
Per quanto riguarda l'occupazione di RAM è chromium a essere dietro anni luce.
Entro il 2017 dovrebbe essere integrato servo engine e anche le prestazioni di rendering vedranno un'enorme salto rispetto alla concorrenza.

Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Senza contare la pessima gestione dei motori di ricerca, tipo il doppione tra barra di indirizzo che puo' fare anche da barra di ricerca e barra delle ricerche, che porta a numerose idiosincrasie. Ti faccio un esempio: se aggiungo un motore di ricerca con il tasto destro del mouse questo finisce tra i preferiti e non tra i motori della barra di ricerca.


Il doppione si può rimuovere semplicemente dato che l'interfaccia grafica di firefox è personalizzabile differentemente da chromium fonte.
Quindi questo è un falso problema.

Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Il sync dei motori di ricerca e' stato implementato? Non mi sembra.


In passato solitamente copiavo la cartella del profilo di firefox e nonostante questo, durante gli aggiornamenti venivano installati i browser di default oltre a quelli personalizzati.
Questo comportamento era standard dalla versione 34 alla versione 44 di firefox e sinceramente non era bello. Suppongo fosse dovuto a contratti commerciali tra mozilla e i vari motori di ricerca.
Adesso i motori di ricerca sono nuovamente dentro la cartella del profilo e manca la sincronizzazione è un bug da risolvere il prima possibile.

Comunque non mi pare che questi due inconvenienti possano far affermare che chromium sia avanti anni luce...
Erotavlas_turbo04 Febbraio 2017, 12:50 #10
Originariamente inviato da: calabar
... e le due politiche sbagliate, l'abbandono della propria utenza in più occasioni e il mostrare di non avere una strategia a lungo termine.
Microsoft a mio parere ha fallito per l'incapacità di incanalare tutte quuelle risorse di cui dispone e che citi.
L'approccio per Firefox OS era molto differente, hanno puntato sui mercati emergenti per crescere, forse avrebbe anche potuto funzionare ma alla fine il sistema era ancora troppo immaturo.
Peccato, alla fine sarebbe stato l'unico sistema libero tra quelli disponibili.

Si.

Originariamente inviato da: calabar
Piuttosto io continuo a non giustificare il taglio netto con il passato nel passaggio alle webextensions in Firefox, a mio parere follia pura, stanno togliendo a Firefox ciò che ha in più degli altri browser e il vero motivo per cui, nonostante il calo di share globale, ha ancora una solida user base.
Il taglio con il passato dovevano farlo solo quando le webextensions sarebbero state in grado di sostituire in tutto e per tutto l'attuale sistema delle estensioni, e quando il 99% delle estensioni vecchio tipo fosse stata sostituita o diventata del tutto obsoleta.
Spero in un ulteriore rimandare della "scadenza", anche se ormai i danni sono stati fatti, diversi sviluppatori hanno già abbandonato lo sviluppo delle loro preziose estensioni (alcune delle quali di primaria importanza) perchè le webextensions non sono in grado di garantire le funzionalità necessarie e/o a causa di una pesante riscrittura del codice impossibile nel poco tempo rimasto (dopo magari aver già riscritto mezza estensione per renderla compatibile con E10S).


Concordo in parte. C'è il rischio che molti sviluppatori non riscrivano le proprie estensioni per le nuove web extensions. In generale, per i progetti open source non vedo problemi in quanto non dovrebbe essere difficile a trovare qualcuno che li porti avanti se sono utili.
Le web extension di firefox non sono esattamente le stesse di chromium, hanno preso spunto da queste.
Ci sarà la possibilità di utilizzare estensioni o componenti aggiuntivi scritti per chromium con poche modifiche fonte.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^