Memorie Samsung FB-DIMM DDR2 1 GB

Memorie Samsung FB-DIMM DDR2 1 GB

Nuove memorie da Samsung, destinate al mercato server

di pubblicata il , alle 17:05 nel canale Memorie
Samsung
 

Samsung ha annunciato un nuovo modulo di memoria FB-DIMM DDR2 di 1 GB. La tecnologia FB-DIMM, che significa Fully Buffered Dual In-Line Memory Module, è destinata ad aumentare la quantità di memoria DRAM nei server.

Samsung

Per raggiungere questo obiettivo, viene utilizzato un bus point-to-point e dei segnali in serie simili a quelli utilizzati nel PCI-Express, ciò limita il numero di piste da utilizzare. Così, per 420 piste, si potranno utilizzare in FB-DIMM 6 canali che possono accogliere ciascuno 8 moduli di memoria, per un totale di 48 moduli. Questo permetterà di aumentare nei server la quantità e soprattutto la banda passante della memoria rispetto alle soluzioni attuali.

Samsung dovrebbe iniziare la produzione in volumi dei suoi nuovi moduli FB-DIMM DDR2 di 1 GB durante il 1° semestre 2005.

Fonte: Hardware.fr

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xadhoomx26 Novembre 2004, 17:26 #1

Speriamo

Speriamo che sia qualcosa che serva...a quando gli hard disk tipo ram ma non volatile?
dvd10026 Novembre 2004, 18:02 #2
ma quel chip al centro è un bridge in pratica?
vibnhio26 Novembre 2004, 18:31 #3
Ma per quanto ne so quegli HD dovrebbe farli la IBM.


Ma secondo voi andranno anche su computer normali o rimarranno negli armadi rack delle grandi aziende?
Dumah Brazorf26 Novembre 2004, 19:04 #4
Quel chip spero non abbia bisogno di dissipatore...
Zac 8926 Novembre 2004, 19:34 #5
quello al centro sicuramente avrà bisogno della placchetta.
si capisce dalla conformazione.
il die è troppo piccolo.

ciao.
jappilas26 Novembre 2004, 19:57 #6
Originariamente inviato da Zac 89
quello al centro sicuramente avrà bisogno della placchetta.
si capisce dalla conformazione.
il die è troppo piccolo.

ciao.


"si capisce" da cosa?

la dimensione del package (anche se con i flip chip più che di "package" si dovrebbe parlare di generico substrato, in quanto il die di silicio non è "inglobato" ma solo appoggiato) dipende solo dal numero di contatti che deve avere per connettersi con il PCB sottostante ...

infatti , dal momento che sotto è presente una griglia di sfere di stagno (BGA = ball grid array) (sostituiscono i pin nel montaggio a saldatura planare) , più sono queste , maggiore sarà l' area richiesta al "package" BGA , quindi anche il lato di questo essendo un quadrato...

la dimensione del die dipende da quanti transistor vengono integrati, e da quale processo produttivo viene impiegato, e quindi dal conseguente livello di miniaturizzazione viene raggiunto
come si diceva altrove, Samsung realizza i chip di memoria a 110 nanometri ...
se anche questo chip addizionale (che vorrei capire di che si tratti esattamente... ho l' impressione sia il convertitore che intel vuole impiegare sulle serial dimm) fosse realizzato anch' esso con lo stesso processo , per quel che ne sappiamo potrebbe anche dissipare pochissimo e non aver bisogno di alcun dissipatore (tenere conto che il TDP di un moderno modulo DDR400-500 a specifiche è dell' intorno dei 5-10 W, secondo quello che trovavo sul sito kingston)
the.smoothie26 Novembre 2004, 20:36 #7
Non ricordo bene (una news del genere che parlava di queste nuove memorie ad alte prestazioni per server era già apparsa qualche mese fa) ma quel chip dovrebbe essere il buffer che smista e regola l'accesso ad ogni singola locazione di memoria (accesso per colonna e accesso per riga, ecc...) all'interno dei chip di ogni singolo modulo di memoria. In questo modo non è più il northbridge che gestisce l'accesso delle memorie, ma è il suddetto chip all'interno dei singoli moduli di memoria che indirizza ad ogni singola locazione di memoria. In questo modo si riducono le piste sulla motherboard (con vantaggi in termini di interferenze, di complessità di costruzione, ecc...) e come è stato sottolineato nel testo si aumentano i numeri di moduli per motherboard.

Sicuramente ho detto qualche castroneria. Le corezioni sono bene liete. Comunque il succo del discorso bene o male è questo.

Ciauz!
jappilas26 Novembre 2004, 20:49 #8
trovato qualcosa (è sempre the inquirer ma almeno accenna a una tecnologia che rischiavo di perdermi )

le FB dimm quindi sarebbero una nuova implementazione estensiva di funzionalità derivate e ancora impiegate, sui server, quali il crc e il failover , abbinate a una canalizzazione che renderebbe l' interfaccia verso la RAM indipendente dalla specifica "versione" del sistema DDR (2, 3...) in uso...

bello bello molto bello
midian29 Novembre 2004, 15:44 #9
essendo per ser ver costeranno un occhio
Onda Vagabonda30 Novembre 2004, 11:05 #10
Ma se ha bisogno di un dissipatore sarà necessaria una scheda con configurazioni differenti, ci vorrebbe molto più spazio fra le varie ram.
Che dissi ci puoi mettere?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^