Meteor Lake, Intel conferma la CPU client a 7 nanometri per il 2023

Meteor Lake, Intel conferma la CPU client a 7 nanometri per il 2023

Intel ha anticipato le sembianze di Meteor Lake, CPU client prodotta a 7 nanometri attesa per il 2023: si tratterà di un progetto modulare, basato su più tile, non più una CPU monolitica come quelle attuali.

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Processori
IntelMeteor LakeSapphire RapidsGranite RapidsAlder LakeCoreXeonIce Lake
 

Oltre ad aver annunciato il nuovo corso di Intel in tema di produzione, con l'apertura degli impianti alla produzione di chip di terze parti, il CEO Pat Gelsinger ha anche accennato ad alcuni dei prodotti futuri in arrivo. L'azienda ha confermato Meteor Lake, una CPU client a 7 nanometri che sarà basata su un design modulare, quindi da diverse parti unite fra loro tramite interconnessioni nel package per ottenere il prodotto finale.

Intel ha dichiarato che si aspetta di "tape in" (una fase antecedente al "tape out") della tile di calcolo della nuova CPU già nel secondo trimestre di quest'anno. In pratica, Intel ultimerà la progettazione di base della "compute tile" di Meteor Lake a breve, per poi proseguire nello sviluppo con l'unione del resto dei blocchi fondamentali che andranno a comporre il processore che vedremo sul mercato client nel 2023.

Il CEO Gelsinger ha parlato di un prodotto basato su architettura x86, realizzato usando diversi processi produttivi per i vari blocchi (core, GPU e altre unità specializzate), il tutto unito dalla tecnologia di packaging Foveros. Parlando dei 7 nanometri, il massimo dirigente ha espresso una fiducia sempre maggiore per la salute e la competitività di tale processo produttivo. "Abbiamo riarchitettato e semplificato il flusso del nostro processo a 7 nanometri, incrementando il nostro uso di EUV (litografia all'ultravioletto estremo) di oltre il 100%".

L'AD ha inoltre ribadito l'arrivo nel breve termine di Alder Lake (desktop e notebook, 10nm) e Ice Lake (server, 10nm), il primo atteso entro l'anno mentre il secondo sarà svelato nelle prossime settimane (6 aprile). Secondo Intel, entro la fine dell'anno la maggior parte dei wafer realizzati nelle sue fabbriche sarà a 10 nanometri.

Dopo Ice Lake, il mondo server assisterà all'arrivo di Sapphire Rapids (i sample sono già nelle mani dei clienti in vista del debutto in volumi nella prima metà del 2022) e poi ecco, nel 2023, Granite Rapids, anche questo un progetto basato su compute tile a 7 nanometri.

L'obiettivo di Pat Gelsinger in termini di innovazione è ristabilire la cadenza "Tick Tock", ossia una filosofia produttiva che ha accompagnato per diverso tempo l'azienda statunitense e che consiste nell'alternare un miglioramento dell'architettura con un passo avanti nel processo produttivo. Per essere ancora più chiari, ogni nuova architettura rappresenta un Tock, mentre un progresso nel processo produttivo rappresenta un Tick.

Questo piano non è ancora stato elaborato in una roadmap dettagliata, ma assicurare progressi a cadenza regolare su tutti e due i fronti sarà fondamentale per rispondere alle necessità del mercato. Il CEO ha anche dichiarato che le roadmap sul fronte delle CPU sono già fissate fino al 2023, mentre per il biennio 2024-2025 Intel sta lavorando per portare sul mercato soluzioni che le restituiscano quella "leadership indiscussa" che ha perso in questi anni.

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
boboviz24 Marzo 2021, 17:32 #1
Ma ricordo male io o i chip "modulari" dovevano già uscire quest'anno?
2023?? Daje
nickname8824 Marzo 2021, 19:16 #2
Il punto è un altro, qualitativamente comè ?
Dovrebbe avere già dei sample per avere un idea.
Pkarer25 Marzo 2021, 08:20 #3

Ancora!...

Questi della Intel non sanno più che balle inventare...
Ennesimo reinvio...
nickname8825 Marzo 2021, 10:06 #4
Originariamente inviato da: Pkarer
Questi della Intel non sanno più che balle inventare...
Ennesimo reinvio...


E' da 2 anni in realtà che lo dicono, mi sà che fai confusione col 10nm

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^