Intel affiderà a TSMC la produzione di CPU e chipset entry-level

Intel affiderà a TSMC la produzione di CPU e chipset entry-level

Intel sembra intenzionata ad affidare a una fonderia esterna la produzionedi CPU e chipset di fascia entry-level: il candidato di cui sta circolando il nome è TSMC, che potrebbe produrre le CPU Atom, Celeron e Pentium Silver

di pubblicata il , alle 20:21 nel canale Processori
Intel
 

La crisi che ha colpito Intel sembra cambiare molte carte in tavola e aprire a scenari inattesi. L'ultima indiscrezione è che Intel si affiderà a una fonderia terza per produrre i propri chipset e CPU entry-level, così da liberare capacità nelle proprie fabbriche per i prodotti di fascia più elevata. Il nome che sta circolando è TSMC, che appare l'unica in grado di poter rispondere alle esigenze di Intel.

Con la produzione dei prodotti a 10 nm che appare in stallo, con voci che ne vedevano addirittura la cancellazione (smentita da Intel), e con i prodotti a 14 nm che vedono una crisi di disponibilità sul mercato, l'azienda ha necessità di aumentare la produzione dei propri prodotti Core e Xeon.

L'unico modo per farlo è sacrificare la produzione dei prodotti a margine più ridotto, affidandola magari a una fonderia terza che possa sopperire alla mancanza di capacità produttiva interna. Ecco quindi che i prodotti a marchio Atom, Celeron e Pentium Silver dovrebbero essere prodotti esternamente, lasciando le fabbriche di Intel a occuparsi dei prodotti su socket e a maggiore redditività. A questo proposito, l'azienda ha già annunciato investimenti per 1 miliardo di dollari nel 2018 per migliorare la produzione del nodo a 14 nm.

L'unico player sul mercato in grado di soddisfare le esigenze di Intel sia in termini tecnologici che di pura capacità produttiva sarebbe la taiwanese TSMC, come riporta DigiTimes. Le due aziende collaborano già da tempo e TSMC produce attualmente i prodotti FPGA di Intel.

Questa scelta di Intel, se confermata, potrebbe significare che per un certo periodo potrebbe esserci una minore disponibilità dei prodotti coinvolti sul mercato, nell'attesa che la produzione presso TSMC arrivi a pieno regime - presumibilmente nel primo trimestre 2019. Già ora, in effetti, c'è una minore disponibilità causata dalla riduzione della produzione nelle fonderie di Intel: la situazione dovrebbe dunque migliorare nel corso dei prossimi mesi e potrebbe vedere un significativo miglioramento nel momento in cui Intel riuscirà a risolvere i problemi con il nodo a 10 nm, liberando linee produttive a 14 nm per i prodotti di fascia inferiore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
paranoic30 Ottobre 2018, 20:54 #1
Nulla di strano...delocalizzare a seconda di scelta geografica o di costi o produttivi, è una usuale politica aziendale di moltissime aziende, dei più diversificati settori merceologici (dalla metalmeccanica, alla moda).

C'è più che altro da sperare che in contemporanea non si applicano le normali leggi di mercato...alta domanda, bassa offerta...politica di prezzo...per il consumatore è sempre meglio, alta offerta e bassa domanda...
elgabro.30 Ottobre 2018, 21:08 #2
Al di là del prezzo alto se intel volesse rendere disponibili sul mercato gli i7 9700K che non si trovano da nessuna parte.
zoeid30 Ottobre 2018, 21:27 #3
aaa , sarebbe forte se dopo un paio di mesi qualche produttore taiwanese se ne uscisse con qualche bella copia di cpu a suo nome così da far imbestialire intel e il suo monopolio, insomma quand'è che ci sarà gente qualificata in grado di copiare intel e amd? solo i cinesi o eventuali startup appunto dell'oriente che magari sanno come fare potrebbero farcela a liberare questo mercato ormai saturo.

è successo la stessa cosa con apple che produceva in cina eh
adelage30 Ottobre 2018, 21:32 #4
e dopo i periodi di scarsità di ssd, ram e gpu, ecco che arriva la crisi delle cpu...
Tedturb030 Ottobre 2018, 22:12 #5
Originariamente inviato da: zoeid
? solo i cinesi o eventuali startup appunto dell'oriente che magari sanno come fare potrebbero farcela a liberare questo mercato ormai saturo.

è successo la stessa cosa con apple che produceva in cina eh


Maddeche? che sarebbe successo con apple?
sacd30 Ottobre 2018, 22:59 #6
Originariamente inviato da: zoeid

è successo la stessa cosa con apple che produceva in cina eh


Perchè parli al passato è ancora così
Vittorio599gtb30 Ottobre 2018, 23:13 #7
Oramai sti 10nm di Intel sono come half life 3...
WarSide30 Ottobre 2018, 23:41 #8
Originariamente inviato da: zoeid
aaa , sarebbe forte se dopo un paio di mesi qualche produttore taiwanese se ne uscisse con qualche bella copia di cpu a suo nome così da far imbestialire intel e il suo monopolio, insomma quand'è che ci sarà gente qualificata in grado di copiare intel e amd? solo i cinesi o eventuali startup appunto dell'oriente che magari sanno come fare potrebbero farcela a liberare questo mercato ormai saturo.


Ammazza quanta ignoranza

Senza la licenza x86 a chi le vendi le cpu copiate? Forse solo a Kim Jong-un

https://en.wikipedia.org/wiki/List_of_x86_manufacturers Qui la lista di chi puo' produrre cpu x86. Potresti provare ad importare delle CPU Zhaoxin
zoeid30 Ottobre 2018, 23:42 #9
Originariamente inviato da: Tedturb0
Maddeche? che sarebbe successo con apple?

prendi in mano qualunque cinafonino prima del 2009 e prendine uno dopo o giù di lì cioè quando apple ha spostato la produzione in cina, non dico che sono copie ma di sicuro tanti brand cinesi sono nati con la produzione di iphone in cina, prova a farti un giro per taiwan o cina ci sono talmente tanti pezzi di ricambio per iphone che non ci vuole tanto a farsi un telefono apple tutto a pezzi, mi pare di aver visto su youtube un video simile.

sto alludendo al fatto che produrre "fuori porta" molto spesso produce che chi produce per te, impara a fare le cose in questione ed è un'attimo riprodurre cose "simili" a minor prezzo senza che ci sia tu come intermediario ecco il perchè i cinafonini hanno fatto così successo, stessa qualità componenti uguali o persino migliori a prezzi ultracompetitivi.
WarSide30 Ottobre 2018, 23:48 #10
Originariamente inviato da: zoeid
sto alludendo al fatto che produrre "fuori porta" molto spesso produce che chi produce per te, impara a fare le cose in questione ed è un'attimo riprodurre cose "simili" a minor prezzo senza che ci sia tu come intermediario ecco il perchè i cinafonini hanno fatto così successo, stessa qualità componenti uguali o persino migliori a prezzi ultracompetitivi.


Apple usa componenti standard, ad eccezione delle cpu che adesso ingegnerizzano in casa. I cinafonini non infrangono nessuna licenza hw e non usano cpu copiate da apple (non gli converrebbe neanche...).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^