Prototipi di iPhone: i modelli primordiali di Fadell e Forstall a confronto

Prototipi di iPhone: i modelli primordiali di Fadell e Forstall a confronto

Sonny Dickson ha pubblicato un nuovo video in cui confronta due prototipi dell'iPhone originale: a sinistra con Acorn OS (il sistema operativo ripreso da iPod), a destra con touchscreen su tutto lo schermo. Quest'ultimo sarebbe diventato iOS

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:05 nel canale Apple
AppleiPhoneiOS
 

Quando Apple ha annunciato il primo iPhone, ormai dieci anni fa, ha mostrato al mondo un dispositivo innovativo che avrebbe cambiato le sorti del mercato degli smartphone. L'iPhone originale è oggi un dispositivo iconico, con un'interfaccia e uno stile grafico familiare a tutti. Il piano generale non è stato però sempre lo stesso: come abbiamo precisato negli scorsi giorni la compagnia aveva team diversi che competevano fra di loro portando avanti la loro personale idea come miglior sistema operativo per il dispositivo, e la migliore esperienza d'uso per l'utente finale.

Abbiamo parlato di uno di questi concept durante la settimana, con il modello di Tony Fadell. Fadell è stato l'inventore di iPod e voleva realizzare un telefono cellulare basato sullo stesso metodo di input del riproduttore multimediale: la celebre click wheel. Il suo prototipo si chiamava P1 e aveva un approccio totalmente diverso rispetto al melafonino a cui siamo abituati oggi. Su YouTube è apparso un altro prototipo embrionale dell'iPhone originale. P2, questo il suo nome, integra una versione assolutamente primordiale del sistema operativo basato sul touchscreen.

L'accozzaglia di icone basate su un solo colore e su cui è possibile destreggiarsi con il dito per tutta l'ampiezza del display sarebbe diventata di lì a breve iOS. Il video che riportiamo nella pagina è stato registrato ancora una volta da Sonny Dickson e mostra P1 e P2 in azione, uno a fianco dell'altro. Essendo basato sul sistema operativo di iPod, AcornOS è molto più leggero e si avvia molto più rapidamente di P2, ma è l'intuizione di Scott Forstall che avrà la meglio nelle riunioni tenute dal CdA Apple. Nacque così quello che anni dopo sarebbe stato chiamato iOS.

Come Dickson fa notare, quelli mostrati in video sono due prototipi che non sarebbero mai dovuti uscire dai laboratori Apple. Ma sono passati ormai più di dieci anni dalla loro realizzazione ed essendo degli elementi fondamentali per la storia dell'evoluzione della società è giusto che vengano mostrati al pubblico per capire i retroscena dietro la realizzazione dello smartphone. A dieci anni di distanza iPhone è ancora il prodotto più importante nella line-up di Apple, e non esagereremmo se dicessimo che è stato il modello che ha cambiato il modo in cui ancora oggi usiamo lo smartphone.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^