Seagate, microdrive con tecnologia Cybercapture

Seagate, microdrive con tecnologia Cybercapture

Seagate abbraccia la tecnologia Sony Cybercapture per il propri dischi di piccole dimensioni

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:37 nel canale Storage
SonySeagate
 

Seagate intende adottare sui propri microdrive da 1 pollice la tecnologia Sony Cybercapture, al fine di ottimizzare e velocizzare il processo di lettura e scrittura, soprattutto per soddisfare le esigenze del mondo della fotografia digitale e della cattura video.

Seagate

Per riassumere in poche parole un discorso molto complesso e sul quale stiamo attendendo approfondimenti da Sony, la tecnologia Cybercapture permette di utilizzare il disco nel modo standard e AV mode.

Se la modalità standard non aggiunge nulla a quanto già visto finora, la modalità AV Mode permette di velocizzare il processo di lettura e scrittura in quanto abilita il disco stesso alle funzioni di File allocation Manager, senza cioè dipendere da hardware esterno e sistemi operativi.

Seagate conta così di avvantaggiarsi sui concorrenti offrendo una soluzione più performante, con un occhio di riguardo agli utenti di macchine fotografiche digitali reflex, ma non solo.

Fonte: EETimes

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Another30 Novembre 2005, 10:05 #1
mmm, quale truschino si nasconderà in questa tecnologia?
svedese30 Novembre 2005, 10:12 #2
Effettivamente.... viene da Sony e in più si chiama Cybercapture.... quelli del marketing non voglion dare un gran senso di sicurezza.
ronthalas30 Novembre 2005, 10:40 #3
sarà una specie di NCQ di tipo embedded?
Paganetor30 Novembre 2005, 10:45 #4
ok che la velocità nella fotografia digitale conta molto, ma a parte le digireflex di gamma medio -alta le altre non sfruttano la velocità di scrittura delle memorie più performanti... e quelle che lo sfruttano in compenso hanno un buffer da una quarantina di foto, quindi in linea di massima la maggiore velocità può fare comodo in fase di scaricamento su PC attraverso un lettore USB 2...

NoX8330 Novembre 2005, 10:57 #5
Ma è una tecnologia o è una soluzione software?
tommy78130 Novembre 2005, 11:57 #6
Più che per la fotografia sarà utile per le telecamere digitali che già usano microdrive.
MiKeLezZ30 Novembre 2005, 12:10 #7
c'han messo il defrag?

vabbè, se costa meno e performa di più, ben venga

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^