Rubate le informazioni su 150 milioni di account di MyFitnessPal

Rubate le informazioni su 150 milioni di account di MyFitnessPal

MyFitnessPal, servizio che permette di tenere traccia dei propri progressi nell'allenamento fisico, stato violato: i dati di 150 milioni di account sono stati rubati, ma non ci sono rischi immediati

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Sicurezza
Under Armour
 

Under Armour ha annunciato di aver subito un'intrusione ai propri sistemi che ha portato al furto dei dati di 150 milioni di utenti dell'applicazione MyFitnessPal, acquisita dalla società nel 2015. Non sembrano esserci rischi immediati per la sicurezza degli utenti.

I dati compromessi comprendono i nomi utente, gli indirizzi email e le password cifrate (hashed) degli utenti, ma non sono stati rubati i dati più sensibili come i numeri delle carte di credito o i codici fiscali.

Under Armour afferma che tutti gli utenti dovranno cambiare le password e ha cominciato a informarli dei fatti, invitandoli ad agire al più presto per tutelare la sicurezza dei propri account. Il furto sembra essere avvenuto a febbraio, ma l'azienda ne è stata a conoscenza solo la scorsa settimana. Sono attualmente in corso indagini per risalire agli autori dell'attacco.

MyFitnessPal aveva circa 80 milioni di utenti quando fu acquisita nel 2015 da Under Armour, ma ha quasi raddoppiato la sua base nel tempo, anche grazie al suo approccio neutro nei confronti di altre piattaforme collegabili e dei dispositivi per monitorare l'attività fisica.

L'attacco a MyFitnessPal è l'ultimo di una lunga serie, tra i quali sono presenti anche casi eclatanti come lo scandalo di Yahoo! o la rivelazione dei nomi del sito di incontri extra-coniugali Ashley Madison.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^