Memoria DDR3 con forte supporto da Intel

Memoria DDR3 con forte supporto da Intel

Il chipset P35, della serie Bearlake, supporterà in alcune configurazioni anche il nuovo standard per le memorie

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:39 nel canale Sicurezza
Intel
 

Intel ha storicamente sempre detenuto un ruolo molto importante nello sviluppo e nella diffusione di nuove tecnologie per le memorie, non solo lavorando con i produttori ma soprattutto promuovendo l'adozione dei nuovi standard con le proprie piattaforme chipset.

Nel corso del 2007 le soluzioni note con il nome in codice di Bearlake saranno le prime ad adottare le memorie DDR3, esattamente 3 anni dopo il debutto delle prime piattaforme chipset Intel con supporto alla memoria DDR2.

Stando alle informazioni anticipate dal sito Chilehardware a questo indirizzo, Intel starebbe promuovendo tra i produttori di schede madri l'utilizzo della memoria DDR3 anche su schede madri basate su chipset P35, soluzione di fascia medio alta della famiglia di chipset Bearlake.

Il memory controller integrato in questo chipset può gestire sia moduli DDR2 che quelli DDR3, ma non entrambi contemporaneamente. Per lo standard DDR3 la massima capacitò è di 4 moduli memoria, con standard DDR3-800 oppure DDR3-1066 come massimo.

dimmslw3.jpg (43225 bytes)
Slot memoria DDR3

Questo chipset supporterà in modo nativo la frequenza di bus Quad pumped di 1.333 MHz, che Intel adotterà in abbinamento ai nuovi processori Core 2 Duo serie E6x50 attesi al debutto nel corso dei prossimi mesi. I processori supportati ufficialmente da questo chipset sono quelli Core 2 Duo, Core 2 Quad e Celeron mentre non è indicato ufficialmente il supporto ai processori Pentium 4 e Pentium D, nonostante la presenza del Socket 775 LGA.

Di seguito un riassunto delle principali versioni di chipset Bearlake attese al debutto:

  • Intel Q35; questa soluzione verrà proposta per sistemi desktop business apartenenti alla piattaforma vPro;
  • Intel Q33; questa soluzione verrà proposta per sistemi desktop business apartenenti alla piattaforma vPro;
  • Intel X38; soluzione di fascia alta per il mercato degli utenti desktop più esigenti;
  • Intel P35; soluzione di fascia alta per il mercato degli utenti desktop più esigenti;
  • Intel G35; soluzione mainstream con chip video integrato;
  • Intel G33; soluzione mainstream con chip video integrato;
  • Intel G31; soluzione entry level con chip video integrato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mecca13 Febbraio 2007, 15:45 #1
Ma sono già passati 3 anni dall'avvento delle ddr2 e poi quanti già sono passati alle ddr2 bha speriamo mo che escono ste ddr3 calano i prezzi
vega300413 Febbraio 2007, 15:49 #2
mmm sarà ma mi sa tanto ti trovata commerciale. Io sono ancora felicemente "sposato" con le mie ddr1 e non mi trovo affatto male. Oggi giorno poi con meno di 70 euro ti porti a casa 1 GB di ddr1, cosa ancora+ allettante :P
Dexther13 Febbraio 2007, 15:49 #3
ottima notizia la retrocompatibilità con le ddr2
GortiZ13 Febbraio 2007, 15:58 #4
Secondo me Intel fa bene ad investire sulle nuove memorie e sulle performance migliori che queste possono apportare al sistema (soprattutto se garantisce anche la retrocompatibilita` con le DDR2 cosi` solo chi vuole/puo` prova le DDR3).
Anche se vega3004 non ha tutti i torti io vado ancora con le rambus 800 (Eh si.. son stato uno di quelli che ha creduto all'azienda.. [peccato pero`.. le memorie erano ottime e sicuramente piu` veloci delle ddr1..]) prima o poi mi decidero` ad aggiornare il mio pentium 2.4

[OT]
Comunque mi chiedo perche` sistemi operativi come Vista necessitino di tanta RAM.. Non pensavo che l'ambiente grafico fosse cosi` oneroso..
Vabbe`.. tanto per ora non ho intenzione di cambiare.. i miei Ubuntu ed XP girano ancora mooolto bene
[/OT]
Scruffy13 Febbraio 2007, 15:59 #5
ottima news... peccato che sono ancora ocn delel semplici ddr 400 magari faccio il salto direttamente a ddr3 in abbinamento a vga dx10 che costeranno pochissimo a quelal data... intel è semrpe la priam a presentare ne news. ottima la storia della retrocompatibilità. son curioso anche di vedere benchmark su queste nuove mobo e il loro chipset per vedere se rimangono stabili e degne di tale marchio. ad amd non ci penso minimamente(fanboy intel ditelo pure :P)
ulisss13 Febbraio 2007, 16:00 #6
Originariamente inviato da: Dexther
ottima notizia la retrocompatibilità con le ddr2


saranno poi le ddr3 meccanicamente compatibili pin to pin con le ddr2 ? sono un po' scettico al riguardo.
forse la news intende compatibili a livello di chipset
Dexther13 Febbraio 2007, 16:01 #7
Originariamente inviato da: ulisss
saranno poi le ddr3 meccanicamente compatibili pin to pin con le ddr2 ? sono un po' scettico al riguardo.
forse la news intende compatibili a livello di chipset



mmm giusta osservazione....
capitan_crasy13 Febbraio 2007, 16:02 #8
Originariamente inviato da: vega3004
mmm sarà ma mi sa tanto ti trovata commerciale. Io sono ancora felicemente "sposato" con le mie ddr1 e non mi trovo affatto male. Oggi giorno poi con meno di 70 euro ti porti a casa 1 GB di ddr1, cosa ancora+ allettante :P

detta in modo brutale le DDR2 sono state una grande pubblicità per Intel, fermo restando che non è mai stata in grado di sfruttare la banda messa a disposizione da questa tecnologia...
JohnPetrucci13 Febbraio 2007, 16:25 #9
Io continuo con le ddr1, la cpu Single core e la s.video dx9 finchè non sarà necessario davvero upgradare.
hibone13 Febbraio 2007, 16:25 #10
sarebbe una svolta se integrassero direttamente le gddr3 onboard e chip video su socket... salvo poi beccarsi una denuncia da microsoft che rilascera vista xbox ediscion per tutti ( dietro modica cifra di 500 euro per la versione base )

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^