Sistemi operativi e cpu a 64bit

Sistemi operativi e cpu a 64bit

Nei prossimi mesi Microsoft lancerà una nuova versione con supporto a 64bit del proprio sistema operativo server, con specifiche ottimizzazioni per cpu Intel Itanium

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:54 nel canale Programmi
IntelMicrosoft
 
Il prossimo 24 Aprile Microsoft presenterà ufficialmente la nuova generazione di sistema operativo per applicazioni server, Windows Server 2003; il nuovo S.O. verrà presentato in versioni con specifico supporto per la cpu Intel Itanium, soluzione a 64bit.

In quella data Microsoft non introdurrà una versione di sistema operativo con supporto specifico per la cpu AMD Opteron. Ufficialmente questo particolare sistema operativo verrà rilasciato in un secondo tempo; non si sa ancora chiaramente quando ma sicuramente prima del rilascio della prossima generazione di S.O. server di microsoft, noto con il nome in codice di Black Home.

Non deve sorprendere che Microsoft abbia scelto di presentare versioni specifiche con supporto a 64bit solo per la cpu Itanium; questo processore Intel, infatti, è in commercio con la propria seconda generazione pertanto Microsoft ha avuto tutto il tempo di sviluppare una piattaforma completa per i 64bit con questi sistemi.

Da ormai più di 1 anno Microsoft ha a disposizione vari prototipi di cpu AMD Opteron, con le quali sta sviluppando una specifica versione di sistema operativo pensato per sfruttarne appieno il supporto a 64bit. Ovviamente questo processo richiede tempo, pertanto non vedremo un S.O. Microsoft specificamente studiato per Opteron il prossimo 22 Aprile, data d'introduzione della nuova cpu AMD.

Sia Suse che Red Hat, invece, stanno per annunciare nuove versioni delle proprie distribuzioni Linux con supporto specifico per le cpu AMD Opteron. La disponibilità di queste distribuzioni è attesa o per il debutto della cpu Opteron, o immediatamente dopo.

AMD, in ogni caso, sembra promuovere la cpu Opteron come soluzione concorrente a quelle Intel Xeon DP e Xeon MP nel mercato dei server a 32bit, con in più l'aggiunta del supporto ai 64bit. Che questo possa venir utilizzato appieno al momento dell'introduzione o in seguito, quando i sistemi operativi adatti verranno introdotti, non sembra rappresentare un ostacolo per l'iniziale diffusione di questa piattaforma.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Silicon Strategies, a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nikobeta21 Marzo 2003, 09:29 #1

CPU 64 bit, SO a 64 bit ed il SW quando sarà a 64bit?

Favorevole a questa rincorsa verso i 64 bit ma il SW ottimizzato dove lo si trova? A parte qualche applicativo per Unix non mi sembra ci sia molto sul mercato per WIN. Faremo la fine degli applicativi a 16 bit che quando giravano sui 386DX e WIN95 causavano un crash dopo l'altro oppure voi siete + ottimistici?
blubrando21 Marzo 2003, 09:29 #2
a microsoft serve tempo per preparare un sist op che sfrutti la tecnologia a 64 bit.... se i risultati sono quelli dei vari win misà che per vedere le differenze bisognerà giocare a trova l'intruso!!!!
Sig. Stroboscopico21 Marzo 2003, 09:39 #3
mi sa che tanta fretta per un win 64bit non ci sia... ad aprile il mercato Opteron divrebbe essere più che altro mirato a quello professionale... che dovrebbe preferire di gran lunga sistemi Linux...

Il sistema windows 64 bit dovrebbe servire solo quando AMD comincierà a vendere gli Atholn 64 nei sistemi desktop

^^'

certo... amd avrà anche tardato con la produzione degli hammer... ma anche microsoft non scherza...

per il software 64 bit si vedrà... l'office ci metterà poco ad uscire (per quel che servirà che vada a 64 bit...)
per i programmini open source (xvid e company) per me nel giro di poco tempo si dovrebbe cominciare a vedere qualcosa...

qualcuno sa come potrebbero aumentare le prestazioni a 64 bit?
Un anno fa si parlave di un 10 - 20%
è vero?

ciao e grazie!
ronthalas21 Marzo 2003, 09:41 #4
M$ ci ha messo 6 anni a fare un OS stabile (il 2000) per poi distruggere tutto il lavoro fatto con XP... se ora escono i 64 bit, che si debba aspettare il 2008-09 per vedere un OS su base NT efficiente e non deficiente?
Jaguarrrr21 Marzo 2003, 10:05 #5
perchè ha distrutto tutto con XP ???

e tu che sistema operativo hai ???
cionci21 Marzo 2003, 10:15 #6
Originally posted by "ronthalas"

M$ ci ha messo 6 anni a fare un OS stabile (il 2000) per poi distruggere tutto il lavoro fatto con XP...

Sante parole...

Allora parlo un po' di x86-64...l'aumento delle prestazioni dalla conversione del codice da 32 a 64 bit in teoria non ci dovrebbe essere... O meglio facendo una conversione diretta degli interi da 32 a 64 bit le performance sarebbero minori (il doppio del trasferimento da e verso la memoria)...ma non sembra che si vada verso questa strada...

Quindi gli interi a 32 bit resteranno a 32 bit...quelli a 64 bit non verranno più simulati tramite due interi a 32 bit (con il doppio delle operazioni quindi) e qui si avranno i primi aumenti (anche se nelle applicazioni comuni non vengono quasi mai usati, a meno di programmatori particolarmente masochisti)... Questo notevole aumento dovrebbe principalmente avvenire su algortimi di criptazione (che operano quasi tutti su interi a 64 bit) e sui database server...

Attualmente i registri IA32 che lavorano sugli interi sono solamente 8 (eax, ebx, ecx, edx, ebp, esp, esi, edi)...e non tutti generici (cioè utilizzabili con qualsiasi istruzione)...
I compilatori oggi si barcamenano per "spalmare" operatori e dati intermedi in questi registri...se i dati non entrano nei registri vanno messi temporaneamente in una zona di memoria chiamata stack, per riaccedervi poi quando questi servono nuovamente. Ovviamente utilizzare lo stack porta ad un notevole spreco di prestazioni (bisogna fare almeno una lettura per metterci il dato ed una per riprenderlo)...
x86-64 aggiunge 8 registri generici (R8-R15) questo porta principalmente a due conseguenze:
1) un aumento della lunghezza del codice operativo (di circa il 5-10%) che porta ad un decremento nelle prestazioni nella lettura del codice dalla memoria...
2) un aumento di prestazioni dovute all'ottimizzazione dei compilatori che possono sfruttare ora 16 registri invece di 8...e quindi si diminuisce l'accesso allo stack... L'aumento di prestazioni dovrebbe essere notevole...

Quindi solamente la ricompilazione di un sorgente in codice x86-64, anche senza utilizzare i 64 bit, dovrebbe portare vantaggi dell'ordine del 10-15% rispetto allo stesso programma che gira in modalità compatibile IA32 sullo stesso processore Hammer...
Ciaba21 Marzo 2003, 10:24 #7
.....personalmente credo(e spero), che il 64bit sia qualcosa di lontano. Xp é un ottimo s.o., su questo spero che non ci sia da discutere(parlo del progetto non della filosofia Microslave). Io ho la versione Home+Sp1, me la sono "sistemata a dovere" e fila che é una bellezza(alla faccia di tutti quelli che dicono che é una ciofeca)....Considerato che ancora c'é chi viaggia col win95.......e che Linux deve ancora crescere un pò.........non vedo l'utilità incombente di un nuovo s.o. che esaspererebbe solo il divario tra i vari prodotti(che già é forte e crea una confusione assurda). Personalmente, se fossi un dirigente Micros, abbasserei tantissimo il costo di Xp in modo da farlo diffondere veramente in grandi quantità tra le persone(una specie di rottamazione, tu porti al negozio una copia pirata e loro ti fanno un bello sconto sul nuovo, e a questo punto tenterei seriamente l'introduzione di un 64bit. Ma visto che non lo sono.....................
sslazio21 Marzo 2003, 10:30 #8
Commento # 4 di ronthalas pubblicato il 21 Mar 2003, 0941
M$ ci ha messo 6 anni a fare un OS stabile (il 2000) per poi distruggere tutto il lavoro fatto con XP... se ora escono i 64 bit, che si debba aspettare il 2008-09 per vedere un OS su base NT efficiente e non deficiente?

D D D
Veramente a me XP ha risolto una marea di problemi che avevo con il 2000.
Non capisco perchè esiste gente che denigra sempre il nuovo.
E quanto è uscito 98 tutti cantavano le lodi del 95, quando uscì il 2000 tutti cantavano le lodi di NT e qui avevano ragione visto che Win 2k è stato il sistema operativo più bacato dell'universo, quando uscì ME invece il 98 è magicamente diventato un eccellente OS, ora con XP guarda caso il 2000 è eccezionale.
Ma fatemi il piacere, il 2000 è pesantissimo, non ci gira una mazza, ha una marea di problemi con una enorme quantità di periferiche, bhà... rolleyes
Sig. Stroboscopico21 Marzo 2003, 10:41 #9
Grazie Cionci!
Sei un mito!

^__^

Xp (come il 2k) è un a gran sistema operativo. (al max unica pecca la grafica pesantina anche se bellina)

ciao!
Aryan21 Marzo 2003, 10:48 #10
Ha ragione Strobo. L'Opteron mira al target server e li fortunatamente per M$ c'è poco spazio.
Quindi dove sta la notizia???

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^