Asustek: un tablet con Tegra 2 al Computex di Taipei

Asustek: un tablet con Tegra 2 al Computex di Taipei

La casa taiwanese non si lascia sfuggire il treno delle soluzioni tablet e lavora allo sviluppo di un sistema con SoC Tegra 2 di NVIDIA

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:25 nel canale Portatili
NVIDIATegra
 

Ormai è assodato: il 2010 sarà l'anno dei tablet. Il segnale di Microsoft e HP, al CES 2010, è stato piuttosto forte e ora tutti i produttori si apprestano a preparare le rispettive interpretazioni di questo concetto.

Secondo le fonti taiwanesi vicine all'industria hi-tech, pare che Asustek Computer si sia messa al lavoro per sviluppare un sistema tablet basato sulla soluzione Tegra 2 di NVIDIA. Il dispositivo, che verosimilmente assumerà il nome di "Eee Pad", sarà realizzato da Pegatron Technology e presentato al pubblico in occasione del Computex Taipei del mese di giugno. Eee Pad sarà proposto, dando credito alle informazioni che circolano in questo momento, ad un prezzo inferiore ai 500 dollari USA.

Circolano inoltre frammentarie informazioni anche per i dispositivi e-book reader della casa taiwanese: secondo quanto indicato dalle fonti Asustek avrebbe deciso di posticipare indefinitamente il lancio di questi prodotti, per via di incerte condizioni di mercato per i dispositivi con schermi da 10 pollici e inferiori.

Sono comunque due le soluzioni e-book reader che Asus avrebbe in programma di lanciare, ovvero il modello DR-950 da 9 pollici e il modello DR-570 da 6 pollici e basato su tecnologia OLED. I pochi dettagli disponibili parlano di supporto a connettività WiFi e 3G per il modello DR-570 e di interfaccia touchscreen e risoluzione di 1024-768 per il modello DR-950.

Le soluzioni e-book reader di Asustek difficilmente saranno proposte sul mercato nel corso della prima metà dell'anno in corso.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ratatosk22 Gennaio 2010, 09:31 #1
Stanno cercando in ogni modo di rifilarci hardware sempre meno performante a prezzi sempre più alti...
ciocia22 Gennaio 2010, 09:33 #2
Sicuramente ne vedremo delle belle grazie a tegra2 e processore snapdragon.
Non saranno x86 compatibili, ma immagino usciranno molti software compatibili, in grado di leggere file tipo openoffice, leggere filmati avi ed mkv, e spero anche un bel turner tv digitale terrestre.
I giochi programmati appositamente, se prendera' piede, non mancheranno.
fgpx7822 Gennaio 2010, 10:19 #3
Ancora e-Reader con schermi non e-Ink? E chi è quel pazzo che li compra?
OldDog22 Gennaio 2010, 12:36 #4
Originariamente inviato da: fgpx78
Ancora e-Reader con schermi non e-Ink? E chi è quel pazzo che li compra?

Temo che la stampa non abbia fatto capire chiaramente la differenza di leggibilità tra schermi e-Ink e vari tipi di LCD LED/TFT/Oled e compagnia bella.

Purtroppo si rischia di affossare il concetto di e-Reader presentando soluzioni più simili al concetto di tablet, semplicemente perché i produttori conoscono bene come e dove assemblare un tablet, ma sperano di venderli come e-reader solo cambiando l'etichetta e la brochure per la stampa.
imayoda22 Gennaio 2010, 13:04 #5
certo che leggere queste news e vedere questa pubblicità di vomitevole di cani umani e altre schifezze da voltastomaco... mah
devil_mcry22 Gennaio 2010, 13:31 #6
quoto, io nn sono molto interessato alla cosa ma devo dire che vedendoli sempre + in giro mi chiedo come si possa preferire un lcd a e-ink

e vero che sono solo in bianco e nero, niente colori quindi (forse scale di grigio?) cmq non affaticano gli occhi per niente a differenza di un lcd che x quanto bene sia fatto prima o poi scassa
Chiancheri22 Gennaio 2010, 15:44 #7
Originariamente inviato da: ciocia
Sicuramente ne vedremo delle belle grazie a tegra2 e processore snapdragon.
Non saranno x86 compatibili, ma immagino usciranno molti software compatibili, in grado di leggere file tipo openoffice, leggere filmati avi ed mkv, e spero anche un bel turner tv digitale terrestre.
I giochi programmati appositamente, se prendera' piede, non mancheranno.


I software compatibili ci sono già e sono MOLTISSIMI. L'unica cosa incompatibile con ARM è WINDOWS! Tutto il resto funziona benissimo, compreso l'ENORME parco software per linux che può essere tranquillamente usato su ARM e quindi su pc con Tegra.

Finchè la maggior parte delle persone si ostina ad usare windows sempre e comunque, e non solo nei casi in cui usare windows può essere conveniente (come per i videogiochi o per usare alcuni programmi), ma anche in quegli ambiti in cui è totalmente inutile e pure dannoso, come nel caso di un netbook dove non c'è da far girare giochi di ultima generazione ne applicativi professionali come autocad. Su un netbook (sia esso ARM o intel), linux è la manna dal cielo: niente antivirus, firewall, niente problemi c'è solo da guadagnare.

Peccato che non tutti lo capiscono e peccato che l'utente si ostina ad usare solo ciò che conosce ed è infastidito da quello che non conosce, così come mia nonna si ostina ad usare una vecchia stufa elettrica che consuma migliaia di watt inutilmente, però che volete farci.. la testardagine e l'abitudine sono difficili da eliminare....

Ultima cosa:

1.2 ghz di un processore arm, non sono 1.2 ghz di un processore intel. Basti pensare che qualche anno fa apple usava processori ibm che offrivano pari prestazioni di un intel ma erano veloci la metà.

i processori arm sono PERFETTI per questo tipo di ambito: piccoli, veloci, consumano 1/10, ottimizzati per il campo multimediale. I processori x86 sono perfetti per i server, purtroppo però per anni windows + intel hanno costretto tutto il mercato ad adottare su ogni pc processori che non sono assolutamente adatti per l'utente comune ma solo per specifici ambiti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^