Profili memoria avanzati anche per i moduli DDR3 con XMP

Profili memoria avanzati anche per i moduli DDR3 con XMP

Intel starebbe preparando il debutto della tecnologia XMP, alternativa a quella EPP specificamente studiata per le nuove memorie DDR3

di pubblicata il , alle 15:52 nel canale Memorie
Intel
 

Le memorie DDR2 ad elevate prestazioni, commercializzate da vari produttori nel corso degli ultimi mesi, sono tipicamente certificate per operare con la tecnologia EPP, Enhanced Performance Profiles, sviluppata inizialmente da NVIDIA e Corsair; alla base di questa tecnologia la volontà di rendere disponibili agli utenti timings di accesso particolarmente spinti delle memorie DDR2, nel momento in cui queste sono utilizzate in particolari piattaforme certificate.

Le memorie EPP utilizzano parte della circuiteria dei chip SPD, Serial Presence Detect, i piccoli chip che indicano alla scheda madre quali siano i timings di default programmati per il modulo memoria. Parte di questa circuiteria non viene utilizzata dalle specifiche JEDEC, ed è proprio servendosi di questa che la tecnologia EPP opera.

Alcuni dei parametri che vengono indicati con la tecnologia EPP alla scheda madre sono alla base di qualsiasi overclock spinto: ad esempio, citiamo il voltaggio di alimentazione e il command rate. Questi non sono tipicamente gestiti attraverso le impostazioni di default JEDEC, in quanto queste definiscono i soli parametri base di un modulo memoria e non anche quelli avanzati. La tecnologia EPP mira quindi a rendere questi parametri, indispensabili per il raggiungimento di elevate frequenze di funzionamento della memoria senza impatti negativi sulle prestazioni velocistiche, configurabili automaticamente dal sistema

L'avvento delle memorie DDR3 fa ritenere che una tecnologia simile possa venir sviluppata da Intel, prendendo quale base il proprio chipset X38: si tratta della proposta top di gamma della famiglia di chipset Bearlake, attesa al debutto nel corso del mese di Settembre e destinata a sostituire la serie di chipset 975X.

Questa nuova tecnologia dovrebbe prendere il nome di XPM, eXtreme Memory Profiles, e operare in modo simile a quanto visto in precedenza con le memorie EPP. Questi moduli, quindi, qualora abbinati a piattaforme chipset Intel X38 potranno operare in piena stabilità a specifiche, sia in termini di frequenza di clock che di timings di accesso, superiori a quelle certificate dal JEDEC, garantendo quindi margini prestazionali superiori senza la necessità di dover intervenire manualmente sulle impostazioni del bios.

Fonte: Fudzilla.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
djbill24 Agosto 2007, 16:33 #1
Forse c'è un errore di battitura

"XPM, eXtreme Memory Profiles"

non dovrebbe essere XMP, come nel titolo?
::NSM::24 Agosto 2007, 20:01 #2
Significa che non si dovrà più rischiare esaurimenti nervosi nel settare i timing in overclock? Figata! questo X38 mi attizza sempre di più. Bella spiegazione nell'articolo.

"eXtreme" riescono sempre a ficcarlo dappertutto, eh!
blackshard24 Agosto 2007, 21:47 #3
A me pare un po' una stronzata, nel senso che tutto il discorso sullo "smanettare" per vedere cosa se ne può tirare fuori finisce sempre col diventare oggetti di culto non di appassionati di informatica, ma di fanatici dello shopping e pivellini figli di papà.
E poi, parliamoci chiaro, a meno che non si abbiano dei timing ignomignosi tipo 12-12-12, tirare su questi ultimi serve veramente a poco per le prestazioni globali del sistema. Anzi, probabilmente serve solo nei benchmark per vedere chi ce l'ha più lungo.
Willy_Pinguino25 Agosto 2007, 00:58 #4
e poi ... che strano... chissà come mai è una tecnologia del chipset di fascia alta... insomma un motivo in più per poter tenerne alto arificiosamente il prezzo...

certo i figli di papà di cui sopra saranno prontissimi a dimostrare che siccome possono spender di più son più fighetti... ma spender un paio d'ore a imparare come funge davvero un computer, no eh???
blackshard25 Agosto 2007, 03:28 #5
Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
e poi ... che strano... chissà come mai è una tecnologia del chipset di fascia alta... insomma un motivo in più per poter tenerne alto arificiosamente il prezzo...


Quoto

Originariamente inviato da: Willy_Pinguino
certo i figli di papà di cui sopra saranno prontissimi a dimostrare che siccome possono spender di più son più fighetti... ma spender un paio d'ore a imparare come funge davvero un computer, no eh???


Cheee? Troppo faticoso, e poi gli toccherebbe imparare...
Yakkuz25 Agosto 2007, 04:33 #6
Si vabbè a parte che uno si perde pure il gusto e la soddisfazione, ma come funziona? Cioè ci sara sempre un margine di miglioramento tra le impostazioni "automatiche" e quello ottenibile "impazzendo" manualmente...non la vedo "utilissima" come feature...come fanno a garantire valori più spinti e stabilità in modo automatico? Al massimo solo con particolari ram "blasonate"...boh..non ci vedo chiaro.
gr@z!25 Agosto 2007, 16:57 #7

...

Santi overclock col celeron 300A
12pippopluto3425 Agosto 2007, 20:57 #8
...EPP!

...XMP!

le solite prese per il proprietarie!
riccofricco26 Agosto 2007, 14:21 #9

Scusate ma a voi cosa ve ne frega?

Che vi frega se uno spende 1000€ su un processore? Per me può essere paperon de paperoni o la persona più squattrinata del mondo...
Trovo offensivo definire una certa fascia di utenza Figli di Papà.
Le passioni non sono razionali quindi perchè esprimere giudizzi?

Trovo più giusti commenti come INUTILE, quale è lìoggetto di questo articolo....

Poi fate come volete, non voglio ne polemizzare ne offendere nessuno, sia chiaro!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^