Un taglio ai prezzi delle cpu AMD

Un taglio ai prezzi delle cpu AMD

Attesa per il mese di Aprile una diminuzione dei prezzi delle cpu Athlon 64 entry level

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 18:03 nel canale Processori
AMD
 

Nell'ottica di meglio contrastare le cpu Core 2 Duo di Intel, in attesa del debutto delle proprie nuove soluzioni dual e quad core basate su architettura K10, AMD avrebbe in programma di praticare un'ulteriore riduzione di prezzo delle proprie cpu Athlon 64, con tagli quantificati in circa il 30-35%.

Alla base la necessità di vendere tutte le cpu Athlon 64 a 90 nanometri ancora disponibili sul mercato, così da poter completare lo spostamento alla tecnologia produttiva a 65 nanometri che garantisce costi di produzione unitari per ogni processore più ridotti.

Il sito web Digitimes ha segnalato, con questa notizia, come la fonderia di Singapore Chartered stia avviando la produzione di processori Athlon 64 con tecnologia a 65 nanometri, affiancandosi quindi alla FAB 36 di Dresda: è evidente quindi come nei prossimi mesi la capacità produttiva di AMD a 65 nanometri si spingerà verso la piena produzione, rendendo di fatto sempre più impellente il dover eliminare tutte le scorte di cpu costruite con tecnologia a 90 nanometri.

Al momento attuale i processori AMD entry level costruiti con tecnologia produttiva a 90 nanometri sono quelli Athlon 64 e Sempron single core, oltre ad alcune versioni di processore Athlon 64 X2 dual core sino a versione 4.200+. E' presumibile che la riduzione di prezzi interesserà in particolare questi processori: stando alle informazioni attualmente disponibili il riallineamento dei listini AMD avverrà il prossimo 9 Aprile.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
VEKTOR26 Marzo 2007, 18:12 #1
Svendite sempre più corpose... questo mi fa pensare allo spaventoso ricarico che fanno sui processori... non credo che vendano in perdita...
Arshes26 Marzo 2007, 18:20 #2
bhe considera il fatto che è sempre meglio vendere un prodotto seppure sottocosto che non venderlo affatto (è chiaro che se nel mercato ci sono entrambi i proci a 90 e 65 l'utente meno utonto sceglie il 65 quindi i 90 rimarrebbero sul groppone). Cmq anche io penso che nn moriranno di fame per un ulteriore taglio (e intel a quando?)
Dreammachine26 Marzo 2007, 18:30 #3
intel il 22 aprile!!
ilmaestro7626 Marzo 2007, 18:35 #4
avanza pure qualche opteron....?
nellosamr26 Marzo 2007, 18:47 #5
che bello.. un Athlon 3500+ am2 a 45 euro!!! l'ideale per chi vuole farsi un muletto
ilmaestro7626 Marzo 2007, 18:59 #6
sarà però più dure, x me, rivendere il mio 3000+.........
The Predator26 Marzo 2007, 19:15 #7
Beh se lo fà per togliere dal mercato i processori a 90nm ben venga,ma non deve pensare che con questa politica superi di qualità i C2D,per ora è impossibile neanche col 6000+.
ciocia26 Marzo 2007, 19:22 #8
+ che un ribasso, amd deve far uscire il prima possibili i nuovi processori da elevate prestazioni per contrastare intel.
Lentamente sta riperdendo la fetta di mercato che si era meritatamente conquistata negli anni.
JohnPetrucci26 Marzo 2007, 19:25 #9
L'ho detto che le cpu Amd finivano per diventare la sorpresina all'interno uova pasquali......
Cmq molto meglio così per noi consumatori....o meglio per chi come me si accontenta di Amd pur di fronte ai più prestanti Conroe Intel.
lorenzone9226 Marzo 2007, 20:02 #10
Ciao, avrei alcune domande...

Le CPU a 65nm sono già in vendita?
Cosa cambierebbe fra i processori a 65nm e quelli a 90 (oltre ovviamente alla dimensione)?
Le schede madri che supportano i processori a 90nm supportano anche quelli a 65nm?
la velocità e la capacità di calcolo sarà la stessa o superiore?

Grazie in anticipo, ciao!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^