Processori ibridi e mercato notebook: parliamo delle CPU Alder Lake con Intel

Processori ibridi e mercato notebook: parliamo delle CPU Alder Lake con Intel

Dopo l'annuncio dei processori Core di 12esima generazione per sistemi desktop, Intel porta la nuova architettura ibrida Alder Lake anche nel mercato dei notebook più potenti. Ne abbiamo parlato con alcuni ingegneri dell'azienda.

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Processori
CoreAlder LakeIntel
 

A margine dell'annuncio di Intel dei nuovi processori Core di 12esima generazione per sistemi notebook della famiglia Alder Lake, abbiamo avuto modo di discutere delle novità dell'azienda americana assieme a Dan Rogers, Mobile Product Director, e Colin Helms, Enthusiast Laptop & Innovation Team.

Con Alder Lake Intel ha scelto di abbracciare l'architettura ibrida che vede core a più elevata potenza affiancati a core maggiormente votati all'efficienza energetica all'interno dei propri processori. Questa non è una strategia di breve periodo per l'azienda americana ma una chiara direzione per lo sviluppo futuro, frutto del lavoro svolto tanto nello sviluppo delle architetture hardware quanto nell'ottimizzazione lato software.

intel-core-rocket-lake_720.jpg

La principale difficoltà legata all'adozione di architetture di CPU ibride è infatti quella di ottimizzare il funzionamento del software, grazie al lavoro dello scheduler del sistema operativo, affinché sfrutti al meglio le differenti tipologie di core a disposizione in funzione del tipo di task da eseguire.

Per Intel l'adozione di un progetto di tipo ibrido rappresenta inoltre un'opportunità per gli ingegneri chiamati a sviluppare le nuove architetture, capaci in questo modo di seguire in parallelo scelte di design che siano differenti e meglio ottimizzate per il tipo di core che viene sviluppato. L'architettura ibrida, per quanto più complessa per sua natura, permette di sviluppare idee alternative rispetto a quelle perseguibili con un approccio di design basato su una singola architettura, aprendo la strada ad una maggiore evoluzione tecnologica.

Viste le specifiche dei Core di 12esima generazione per i nuovi sistemi notebook è naturale chiedersi se, prima o poi, vedremo una versione di CPU Alder Lake speculare a quella per sistemi desktop, dotata quindi di 8 P-core e di 8 E-core.

La risposta è un classico "no comment" su prodotti futuri, ma dal sorriso manifestato nel corso della videoconferenza è immaginabile che una CPU di questo tipo sia potenzialmente configurabile da Intel. Forse si tratta solo di una proposta non necessaria al momento, visto lo scenario competitivo e quanto offerto dalle proposte Alder Lake appena annunciate.

vivobook13slateOLED_720.jpg

Parlando di specifiche tecniche, dobbiamo segnalare come le CPU Alder Lake-H supportino ben 4 differenti tecnologie di memoria (DDR5-4800, DDR4-3200, LPDDR5-5200, LPDDR4X-4267). Una flessibilità molto alta ma che può indurre i consumatori a un po' di confusione o incertezza su quale sia preferibile.

Per Intel questa flessibilità nella configurazione della memoria non vuole essere una sorta di classifica tra meno veloce e più veloce, quanto il poter offrire ai consumatori finali e ai partner produttori di notebook una modalità di rispondere alle differenti esigenze che si possono presentare.

I notebook con processore Alder Lake possono infatti essere integrati tanto in sistemi consumer quanto commerciali, basati su sistema operativo Windows ma anche Google Chrome: più flessibilità nel sottosistema memoria, anche pensando agli attuali costi elevati dei moduli DDR5, permette di configurare i notebook sul mercato con una superiore segmentazione dell'offerta.

Se pensiamo al mercato dei notebook di 4-5 anni fa, la caratteristica mancante nella maggior parte dei sistemi in commercio in quel periodo era indubbiamente la presenza di uno schermo di elevata qualità. Andavano per la maggiore pannelli da 1366 x 768 pixel di risoluzione, con qualità scadente anche a fronte di un costo d'acquisto non contenuto nel complesso. Ora questo scenario è nel complesso superato ma ci sono alcuni aspetti che necessitano lo stesso tipo di trattamento per permettere alla categoria di fare un ulteriore passo avanti.

Per Dan Rogers si tratta delle webcam, componente sempre più fondamentale nelle comunicazioni tra utenti, ma più in generale di tutto quello che migliora l'esperienza video così da rendere più agevole l'interazione tra gli utenti. Per Colin Helms c'è ancora molto lavoro di ottimizzazione che può essere fatto nel comparto dei sistemi di raffreddamento, con il fine di renderli sia più silenziosi sia più efficienti e aprire in questo modo spazio all'utilizzo processori ancora più potenti.

Resta da capire, ma lo vedremo quando avremo a disposizione i primi notebook Alder Lake-H, quale lavoro Intel e i partner produttori abbiano svolto in questi ambiti con i nuovi modelli in commercio a breve.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ciolla200504 Gennaio 2022, 19:24 #1
Devono implementare la tecnologia anche sugli i3.

Così com'è tutto ciò che sta sotto i 12600k, non è meglio di ciò che propone AMD.
Gringo [ITF]04 Gennaio 2022, 19:34 #2
Viste le specifiche dei Core di 12esima generazione per i nuovi sistemi notebook è naturale chiedersi se, prima o poi, vedremo una versione di CPU Alder Lake speculare a quella per sistemi desktop, dotata quindi di 8 P-core e di 8 E-core.

La risposta è un classico "no comment" su prodotti futuri, ma dal sorriso manifestato nel corso della videoconferenza è immaginabile che una CPU di questo tipo sia potenzialmente configurabile da Intel.


In un portatile dipendono molte cose, anche perchè lo spazio deve essere condiviso tra CPU e GPU e con l'attuale andamento penso che vedremo un aumento dello spazio occupato dalla GPU nei portatili, magari con qualche modello a sorpresa con il doppio di unità Xe...dentro a discapito di qualche core.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^