Notebook sempre più piccoli con le future architetture AMD

Notebook sempre più piccoli con le future architetture AMD

Molte novità quelle inserite nella roadmap delle soluzioni AMD destinate a sistemi notebook; lo sviluppo delle piattaforme mira ad una costante riduzione nell'ingombro dei notebook

di pubblicata il , alle 08:12 nel canale Processori
AMD
 

E' previsto per il 2012 il debutto di una serie di proposte basate su architettura AMD alternative alle soluzioni Ultrabook di Intel, indirizzate specificamente al mercato dei sistemi notebook di buona potenza elaborativa complessiva, elevata autonomia e dotati di chassis molto sottili ed eleganti.

Stando a quanto anticipato dal sito Digitimes con questa notizia, le prossime generazioni di piattaforme AMD destinate ai sistemi notebook potrebbero venir utilizzate anche in sistemi che riprendano per dimensioni e design quelli della famiglia Ultrabook, basati su architettura Intel.

A partire dal 2012 AMD presenterà la piattaforma Deccan quale alternativa a Brazos, con debutto previsto attorno alla metà dell'anno. Brazos, lo ricordiamo, è la piattaforma AMD basata sulle soluzioni delle famiglie C e E, APU che integrano un massimo di 2 core in abbinamento ad una GPU. A seguire, nel 2013, la roadmap AMD prevede il debutto della piattaforma Kerala.

Queste nuove piattaforme dovrebbero mantenere l'approccio base reso popolare da Brazos, quello cioè di una APU caratterizzata da validi livelli prestazionali sia della componente CPU sia di quella GPU con un contenimento dei consumi di funzionamento e un target di riferimento che è quello dei netbook - notebook oltre che dei sistemi desktop di più ridotte dimensioni. Sarà proprio il ridotto consumo complessivo che dovrebbe permettere un utilizzo della piattaforma Deccan in abbinamento a chassis di dimensioni e design simili a quelli delle proposte Ultrabook, con un livello di prezzo che dovrebbe essere più aggressivo

A inizio 2012 AMD dovrebbe presentare la piattaforma Comal, basata su APU note con il nome in codice di Trinity. Queste proposte prenderanno il posto in sistemi notebook di quelle Llano, mettendo a disposizione architetture di processore sino ad un massimo di 4 core con componente GPU sempre integrata. Nel corso del 2013 Comal verrà sostituita da Indus, piattaforma abbinata alle APU note con il nome in codice di Kaveri.

In questo caso il posizionamento di mercato sarà quello dei sistemi notebook di fascia medio alta, capaci di prestazioni velocistiche superiori a quelle delle proposte Deccan in abbinamento a chassis di dimensioni più elevate.

Le soluzioni Brazos sono state adottate nel corso del 2011 in alcuni modelli di tablet PC basati su sistema operativo Windows 7; per il secondo trimestre 2012 AMD dovrebbe presentare la piattaforma Brazos T specifica per l'utilizzo in sistemi tablet, dotata di APU della famiglia Hondo, sfruttando in questo anche il successivo debutto del sistema operativo Windows 8. A seguire, nel corso del 2013, AMD metterà a disposizione la piattaforma Samara, sempre indirizzata ai sistemi tablet e più in generale alle soluzioni notebook ultra thin.

E' evidente come la roadmap AMD per sistemi notebook vada nella direzione di integrare il più possibile i vari componenti all'interno del processore, bilanciando valide prestazioni velocistiche con livelli di consumo molto contenuti. Il punto di forza di AMD rispetto alle proposte concorrenti di Intel rimane ovviamente la GPU integrata: sarà questo l'elemento che permetterà al produttore americano di aumentare sensibilmente la propria quota di mercato nel settore dei sistemi notebook dalla soglia di poco superiore al 10% detenuta al momento?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie26 Ottobre 2011, 09:18 #1
Non ho capito niente, ci vorrebbe una slide
threnino26 Ottobre 2011, 09:30 #2
Tanto il problema non sarà il processore in sè, il seguito di Llano dovrebbe essere promettente. I distributori, quando devono montare dei processori AMD, si impegnano per far uscire degli aborti strutturali. Penso al netbook toshiba con gli altoparlanti HK sul poggia polsi

Se non altro, la linea Llano è quella che ha incontrato meno problemi rispetto all'architettura BD. Vedremo.
CrapaDiLegno26 Ottobre 2011, 09:40 #3
Non ho capito cosa cambia rispetto a quello che abbiamo adesso: processori serie Brazos per netbook, processori serie Llano per notebook... dove sta la novità? A parte tutti i nomi in codice che confondono parecchio.

ToroXp26 Ottobre 2011, 09:53 #4
la novità sta in una notizia senza slide...

Pier220426 Ottobre 2011, 09:58 #5
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Non ho capito cosa cambia rispetto a quello che abbiamo adesso: processori serie Brazos per netbook, processori serie Llano per notebook... dove sta la novità? A parte tutti i nomi in codice che confondono parecchio.


La novità sta nel processo produttivo e nell'integrazione più spinta di Fusion, riguardo i sostituti di Brazos, il che vuol dire abbassamento di consumi a parità di prestazioni. Per Llano invece cambia l'architettura, che da athlon passa a Bulldozer oltre una maggiore integrazione di CPU/GPU, ovvero Trinity.

Originariamente inviato da: ToroXp
la novità sta in una notizia senza slide...



Ti prego di non sparare sulla croce rossa..
calabar26 Ottobre 2011, 10:12 #6
Leggendo l'articolo, quindi, quella di soluzioni AMD per "ultrabook" pare essere semplicemente una deduzione della redazione, e non una dichiarazione di AMD.

E le soluzioni a cui si pensa sono quelle che sostituiranno le attuali brazos come pare di capire leggendo l'articolo, quindi presumibilmente di fascia più bassa delle soluzioni intel corrispondenti, per quanto probabilmente i 28nm porteranno un discreto aumento di prestazioni grazie a soluzioni con più di due core.

Se questo permetterà di avere soluzioni simil-ultrabook a buon prezzo (sempre che la teoria della redazione sia confermata dai fatti) con prezzi molto contenuti, potrebbe avere un discreto successo, altrimenti la vedo dura: dovendo spendere intorno ai 1000 euro, certo non punterei a risparmiare qualcosina sul processore per poi rischiare di avere un processore comunque scarso.
Strato154126 Ottobre 2011, 11:21 #7
Speriamo ci lavorino bene, perchè attualmente brazos è decisamente migliore della concorrenza, sia sui consumi che sulla potenza combinata di cpu+gpu, qui amd và davvero forte,con l'acquisizione di ati hanno creato un prodotto davvero molto competitivo.
motoreasincrono26 Ottobre 2011, 11:35 #8
Originariamente inviato da: calabar
Se questo permetterà di avere soluzioni simil-ultrabook a buon prezzo (sempre che la teoria della redazione sia confermata dai fatti) con prezzi molto contenuti, potrebbe avere un discreto successo, altrimenti la vedo dura: dovendo spendere intorno ai 1000 euro, certo non punterei a risparmiare qualcosina sul processore per poi rischiare di avere un processore comunque scarso.

dipende dai punti di vista. Se per avere un processore leggermente piu' potente (quando di tutta questa potenza non me ne faccio nulla) devo sorbirmi quella schifosissima hd3000 integrata (gli ultrabook hanno grafica integrata) preferisco prendere un quad-core leggermente meno performante (ma lo stesso va anche troppo per l'utente medio) e un'ottima gpu integrata, visto che ormai la gpu serve per tante applicazioni e non solo per goicare. A partire dai browser e coontenuti in streamng, per non parlare dei casual gamers.
threnino26 Ottobre 2011, 11:41 #9
Originariamente inviato da: motoreasincrono
dipende dai punti di vista. Se per avere un processore leggermente piu' potente (quando di tutta questa potenza non me ne faccio nulla) devo sorbirmi quella schifosissima hd3000 integrata (gli ultrabook hanno grafica integrata) preferisco prendere un quad-core leggermente meno performante (ma lo stesso va anche troppo per l'utente medio) e un'ottima gpu integrata, visto che ormai la gpu serve per tante applicazioni e non solo per goicare. A partire dai browser e coontenuti in streamng, per non parlare dei casual gamers.


la HD3000 è PIU' che sufficiente per questi utilizzi...
CrapaDiLegno26 Ottobre 2011, 12:07 #10
La HD3000 è più potente della GPU inserita nei Brazos. Basta guardare un bench tra un i3 e un E-350.
I consumi, sono anche a favore del micro di Intel.

Originariamente inviato da: "
La novità sta nel processo produttivo e nell'integrazione più spinta di Fusion

Dove si parla di processo produttivo? Se non erro Trinity sarà ancora basato su 32nm e non c'è traccia di alcuna "integrazione spinta" tra CPU e GPU. Inoltre vorrei far presente che se teniamo conto delle prestazioni dei Buldozzer con la nuova tecnologia del core, non direi che i nuovi Trinity saranno un gran passo avanti. A meno che non riescano a spingerli vicino ai 5GHz per superare le prestazioni di Llano.

Qui si dice solo (e senza slide) quello che si è detto per i precedenti 6 mesi: che AMD ha in cantiere di sostituire Llano con Trinity per il mercato notebook e che verrà introdotta una nuova versione di Brazos per i netbook/tablet.
E che ci sono piani per le nuove architetture nel 2013 e oltre.
Erano meglio le vecchie slide, comunque, almeno con i colori si capiva di più che elencare una sfilza di nomi in codice per ogni architettura e piattaforma.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^