Kaby Lake-G, dopo 12 mesi ecco nuovi driver per l'ibrido Intel-AMD

Kaby Lake-G, dopo 12 mesi ecco nuovi driver per l'ibrido Intel-AMD

Sembra che l'aggiornamento driver dei processori Kaby Lake-G di Intel, lo "strano ibrido" presentato nel 2017 che fondeva CPU Intel e GPU AMD sullo stesso package, sia passato di mano: ora possibile installare i driver AMD tradizionali, senza dover attendere driver certificati da Intel.

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Processori
IntelAMDCoreVegaKaby LakeRadeon
 

I processori Intel Kaby Lake-G, le soluzioni ibride che sullo stesso package vedono una CPU Intel e una GPU dedicata AMD, tornano all'onore delle cronache nonostante siano andate in pensione lo scorso ottobre, a circa due anni dall'annuncio. Dopo 12 mesi in cui gli acquirenti del NUC "Hades Canyon" e di alcuni portatili non hanno visto alcun aggiornamento dei driver, ecco muoversi finalmente qualcosa.

Da qualche settimana (passando del tutto inosservati), sul sito di Intel sono stati pubblicati quelli che all'apparenza appaiono come nuovi driver, ma in realtà si tratta di un PDF in cui viene spiegato di andare sul sito di AMD e scaricare gli ultimi Adrenalin 2020 destinati alla Radeon RX Vega 64. In passato Intel aveva dichiarato che avrebbe garantito il supporto driver per diversi anni, lasciando intendere che se ne sarebbe continuata a occupare lei, validando i driver come fatto in precedenza.

Evidentemente l'azienda deve aver pensato che lo sforzo non valesse la candela, lasciando "libertà di driver" al NUC e ai pochi altri sistemi arrivati sul mercato. Non è necessariamente un male: salvo possibili bug, data l'assenza di controlli approfonditi, quei prodotti godranno di un discreto boost prestazionale e nuove funzionalità grazie ai nuovi driver.

Per chi non lo ricordasse, il progetto Kaby Lake-G nacque come una prima risposta di Intel ai portatili con GPU Nvidia Max-Q, che tuttora consentono ai produttori di portatili di creare modelli ultrasottili (circa 17 millimetri) con un'elevata potenza grafica. Intel all'epoca era sprovvista di qualsiasi possibilità di competere sul fronte grafico, quindi si rivolse ad AMD per creare Kaby Lake-G, un ibrido che sullo stesso package metteva un processore valido e un chip grafico potente, adatto a notebook da gioco e mini PC.

Il progetto però non prese piede, anche perché forse rappresentava un retaggio del passato, qualcosa che si era messo in cantiere tempo prima senza crederci fino in fondo: pensate che le CPU Kaby Lake-G con grafica RX Vega M (la cui architettura era in realtà più simile a Polaris) vennero annunciate il 6 novembre 2017, mentre circa due giorni dopo Intel ufficializzò l'ingresso in azienda di Raja Koduri, ex boss della divisione RTG di AMD, e la decisione di creare una divisione ad hoc per lo sviluppo di GPU dedicate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickname8830 Marzo 2020, 12:43 #1
Assurdo pensare che la GPU integrata più potente del mercato sia ancora quella AMD ma montata su Intel, che per giunta essendo basata su Vega è ancora attuale visto che la concorrenza passi avanti ha deciso di non farli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^