Nuovo MacBook, UI più fluida su Windows 10 che su Mac OS X

Nuovo MacBook, UI più fluida su Windows 10 che su Mac OS X

Uno studente della Tufts University ha rilasciato le sue impressioni sul nuovo MacBook con Windows 10 dopo averlo utilizzato per circa un mese

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Apple
AppleMacBookMac OS XWindowsMicrosoft
 

Il nuovo MacBook è stato definito dalle prime recensioni d'oltreoceano come il notebook del futuro non ancora pronto per il presente. È sottile, leggero, offre un'ottima autonomia ed è fanless, tuttavia le sue prestazioni potrebbero essere migliorabili secondo i primi redattori americani. Nato per essere versatile grazie al suo design, non è altrettanto versatile quando si parla di operare con software che richiede una discreta potenza computazionale.

Ma se dipendesse dal sistema operativo Mac OS X Yosemite preinstallato? È stata questa la domanda che si è posto Alex King, uno studente di informatica presso la Tufts University che ha rilasciato le sue impressioni d'uso del MacBook da 12 pollici dopo averlo utilizzato per circa un mese. King ha provato il nuovo laptop con le prime versioni beta di Windows 10, delle Technical e Insider Preview, riportando un quadro diametralmente opposto rispetto alle riflessioni sin qui operate sul nuovo notebook con Yosemite.

Nuovo MacBook da12 pollici con Windows 10

Lo studente ha installato Windows 10 via Boot Camp, pertanto, diversamente dall'esecuzione attraverso una virtual machine, il sistema operativo veniva eseguito nativamente e sfruttava tutte le risorse disponibili sul sistema. Armeggiando con i driver e con alcune impostazioni di sistema, King è riuscito a portare a compimento l'installazione del software operativo di Microsoft, riportando successivamente le impressioni d'uso.

"È veloce, è fluido. Renderizza l'interfaccia grafica a 60 fps a meno che non si stiano facendo molte cose contemporaneamente. Offre prestazioni inequivocabilmente superiori rispetto ad OS X, il che mi porta a pensare che Apple debba compiere una revisione completa sul modo in cui vengono eseguite le animazioni sul suo OS", ha commentato lo stesso King sul suo blog. "Anche quando disabilito le trasparenze su OS X alcune schermate non sono del tutto fluide".

Di contro, su Windows 10 "anche dopo aver attivato le translucenze Aero Glass tutto è estremamente fluido", ha continuato, osservando infine: "Potrebbe sembrare ironico per alcuni versi, il nuovo MacBook gira meglio con Windows 10 che con OS X". King è rimasto inoltre impressionato da Microsoft Edge, il nuovo browser con interfaccia "modern", e dalla capacità di Windows 10 di eseguire in maniera fluida (anche se a risoluzione ridotta) giochi tridimensionali ed emulatori per le console delle passate generazioni.

Insomma, secondo King le scarse performance percepibili con il nuovo MacBook non sono dovute alle presunte insufficienze dei nuovi processori Intel Core-M, ma ad una pesantezza non giustificabile della più recente versione di Mac OS laddove la controparte di Microsoft sembra fare molto meglio già adesso in fase di beta. Il pensiero finale di King è rivolto al mercato PC, il quale potrebbe completarsi con soluzioni molto interessanti nei prossimi mesi con l'abbinamento dei nuovi Core-M e Windows 10.

In seguito all'esplosione della notizia sui vari canali di internet, Alex King ha aggiornato l'articolo specificando che più fluido non si traduce necessariamente in migliore: "Nel complesso, la fluidità dell'interfaccia utente non è l'unica metrica per stabilire la velocità di un sistema operativo", scrive lo stesso autore che con il suo post vuole porre l'attenzione semplicemente sulla fluidità delle animazioni, e non sulla velocità di esecuzione dei vari task.

In altre parole, installando Windows 10 si potrà godere di animazioni iperfluide, ma si perderanno immancabilmente le funzionalità esclusive del sistema operativo di Apple.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

143 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo18 Maggio 2015, 10:09 #1
Se fosse confermata, questa è grossa !
Simonex8418 Maggio 2015, 10:17 #2
L'ho già scritto più volte e ne sono sempre più convinto, si vede proprio che non c'è più LUI al timone, infatti gli ultimi prodotti della mela che ho comprato erano stati creati sotto la SUA supervisione, dopo ho solo aggiornato il SW e già questo è bastato per constatare il peggioramento nella cura dei dettagli.
MaxiHori18 Maggio 2015, 10:18 #3
Non vedo la sorpresa, Microsoft vende software, Apple hardware.
-Vale-18 Maggio 2015, 10:19 #4
Ci posso anche credere , pure io sul mbp 15 late 2013 in certe situazioni l interfaccia presenta delle incertezze

Apple dovrebbe seriamente intervenire specialmente nella gestione delle risoluzioni retina
Raghnar-The coWolf-18 Maggio 2015, 10:20 #5
"non e' possibile, OSX e' fantastabuloso e Windows e' merda, blablabla"


Francamente non c'erano dubbi, gia' Windows 8 e' piu' leggero ed efficiente di OSX, e OSX si appesantisce ad ogni versione e gia' fa "fatica" sui Macbook Pro Retina prima versione, mentre Windows si alleggerisce sempre piu' in previsione della convergenza di Continuum.

Windows 10 deve schizzare proprio su quei Core-M e ancor piu' sugli Atom da pochi W, e tangenzialmente sui Qualcomm da pochissimi W, con cui Microsoft cerchera' di recuperare sul mercato mobile.

Se fosse stato piu' lento sarebbe stato piu' che altro un problema di driver.

Originariamente inviato da: Simonex84
L'ho già scritto più volte e ne sono sempre più convinto, si vede proprio che non c'è più LUI al timone, infatti gli ultimi prodotti della mela che ho comprato erano stati creati sotto la SUA supervisione, dopo ho solo aggiornato il SW e già questo è bastato per constatare il peggioramento nella cura dei dettagli.


E' proprio "LUI" che ha sancito la NON convergenza di mobile e desktop, tutto qua il motivo per cui i nuovi OSX si appesantiscono di features.
Nelle Prime Versioni OSX sembrava superiore, perche' il kernel era superiore. Ora il Kernel e' maturo e intoccato, ergo nel nuove features si aggiungono al di sopra, con relativa pesantezza.

Al contrario Microsoft ha predisposto un kernel piu' moderno basato sulla leggerezza e adatto alla convergenza fra mobile e desktop e ora ne raccogliera' i frutti, e' solo il ciclo vitale delle cose.

Non e' mica magia, e' tecnologia.
Simonex8418 Maggio 2015, 10:20 #6
Originariamente inviato da: MaxiHori
Non vedo la sorpresa, Microsoft vende software, Apple hardware.


Non è vero, Apple vende HW+SW fatto ad hoc, cose come questa non possono e non devono accadere
Raghnar-The coWolf-18 Maggio 2015, 10:26 #7
Originariamente inviato da: Simonex84
Non è vero, Apple vende HW+SW fatto ad hoc, cose come questa non possono e non devono accadere


I limiti tecnologici non e' che sono superabili dagli slogan o buone intenzioni di marketing.
moklev18 Maggio 2015, 10:26 #8
Beh, non è una novità. Soprattutto MOSX 10.10 è uno dei SO Apple peggiori mai realizzati dal punto di vista delle prestazioni. Lento in maniera imbarazzante. C'era un'analisi tecnica dettagliata su Phoronix delle prestazioni dello Yosemite Vs Linux (mi pare Debian). In certi casi il rapporto arrivava a 3:1 (sulla stessa macchina) e stava sotto in tutti i test.
sbudellaman18 Maggio 2015, 10:27 #9
Veramente patetico... e meno male che apple dovrebbe creare S.O. ad hoc per le piattaforme hardware che propone, potendo (e dovendo) dunque ottimizzare tutto al massimo, e invece... fail completo
roccia123418 Maggio 2015, 10:29 #10
Originariamente inviato da: MaxiHori
Non vedo la sorpresa, Microsoft vende software, Apple hardware.


OSX è hardware?

Apple vende un ecosistema chiuso hw + OS + sw, con pochissima varietà di hardware (rispetto a win), il tutto fatto ad hoc e progettato per girare su pochi sistemi.
Questo, perchè abbia dei pro, deve rendere un'esperienza d'uso e avere un'ottimizzazione nettamente superiori ad un OS generalista come windows, altrimenti per quale motivo dovrei spendere di più e vedermi limitato nella scelta?

Fatte queste premesse, non è accettabile, imho, che un OS generalista vada meglio di un OS progettato e studiato specificatamente per quell'hardware.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^