AMD A8-3850: la APU Llano per sistemi desktop

AMD A8-3850: la APU Llano per sistemi desktop

AMD introduce le prime versioni di APU Llano destinate all'utilizzo in sistemi desktop; l'architettura resta invariata rispetto alle proposte notebook ma le prestazioni aumentano grazie al TDP maggiore

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
 

Introduzione

Sono trascorse alcune settimane dall'annuncio ufficiale delle prime soluzioni AMD appartenenti alla famiglia Llano; ci riferiamo a APU, Accelerated Processing Unit, che integrano al proprio interno componente CPU e GPU in un singolo chip e che sono da AMD proposte per l'utilizzo in sistemi notebook di fascia mainstream. Quest'oggi AMD presenta le corrispondenti proposte destinate all'utilizzo in sistemi desktop; delle controparti mobile mantengono il nome, serie A, oltre all'architettura di base adottando un nuovo socket per la connessione con la scheda madre. La risultante sono migliori prestazioni velocistiche complessive grazie alle frequenze di funzionamento più elevate, accessibili per via di valori di TDP che non sono limitati tanto quanto le soluzioni mobile.

Con queste proposte AMD intende sostituire le proposte Athlon II e Phenom II presenti in commercio, proponendo una gamma per sistemi desktop che veda le APU serie E basate su piattaforma Brazos quali scelta d'ingresso, le APU serie A basate su architettura Llano nel segmento di fascia medio del mercato e le CPU basate su architettura Bulldozer, previste al debutto nel corso del terzo trimestre 2011, quale top di gamma. Nella tabella seguente abbiamo riassunto le principali caratteristiche tecniche delle nuove APU Llano per sistemi desktop:

Modello GPU TDP Core Clock Clock Turbo Cache L2 Cores GPU Clock GPU DDR3 Max
A8-3850 HD 6550D 100W 4 2,9 GHz - 4MB 400 600 MHz DDR3-1866
A8-3800 HD 6550D 65W 4 2,4 GHz 2,7 GHz 4MB 400 600 MHz DDR3-1866
A6-3650 HD 6530D 100W 4 2,6 GHz - 4MB 320 443 MHz DDR3-1866
A6-3600 HD 6530D 65W 4 2,1 GHz 2,4 GHz 4MB 320 443 MHz DDR3-1866

Sono due le famiglie di APU Llano per sistemi desktop: A8 e A6, entrambe con architettura quad core per la componente CPU e cache L2 da 4 Mbytes complessivi. A differenziare le due serie il numero di stream processors o core integrati all'interno della GPU, pari a 400 nella serie A8 e a 320 in quella A6. Le differenti versioni di APU sono poi caratterizzate da frequenze di clock variabili per la componente CPU, mentre quella della GPU rimane fissa restando all'interno di una specifica famiglia; notiamo anche come alcuni modelli implementino supporto alla tecnologia AMD Turbo Core, assente invece in altri in quanto proposti alle frequenze di clock di default più elevate.

La principale differenza tra le varie APU è data dal valore massimo di TDP per il quale sono certificate. I modelli A8-3850 e A6-3650 hanno TDP massimo pari a 100 Watt, valore che scende a 65 Watt per i modelli A8-3800 e A6-3600. Il primo è molto simile a 95 Watt delle CPU Athlon II e Phenom II in commercio, mentre il secondo è allineato alle soluzioni AMD Phenom II e Athlon II a basso consumo. Da segnalare che il TDP massimo include anche la componente GPU oltre a quella CPU, in modo simile a quanto proposto da AMD per le versioni di APU Llano per sistemi notebook le cui caratteristiche tecniche sono riportate di seguito:

Modello GPU TDP Core Clock Clock Turbo Cache L2 Cores GPU Clock GPU DDR3 Max
A8-3530MX HD 6620G 45W 4 1,9 GHz 2,6 GHz 4MB 400 444 MHz DDR3-1600
DDR3L-1333
A8-3510MX HD 6620G 45W 4 1,8 GHz 2,5 GHz 4MB 400 444 MHz DDR3-1600
DDR3L-1333
A8-3500M HD 6620G 35W 4 1,5 GHz 2,4 GHz 4MB 400 444 MHz DDR3-1333
DDR3L-1333
A6-3410MX HD 6520G 45W 4 1,6 GHz 2,3 GHz 4MB 320 400 MHz DDR3-1600
DDR3L-1333
A6-3400M HD 6520G 35W 4 1,4 GHz 2,3 GHz 4MB 320 400 MHz DDR3-1333
DDR3L-1333
A4-3310MX HD 6480G 45W 2 2,1 GHz 2,5 GHz 2MB 240 444 MHz DDR3-1333
DDR3L-1333
A4-3300M HD 6480G 35W 2 1,9 GHz 2,5 GHz 2MB 240 444 MHz DDR3-1333
DDR3L-1333

Nel confronto tra APU desktop e notebook ritroviamo le stesse caratteristiche tecniche, con differenze in termini di frequenze di clock che si ripercuotono sulle prestazioni velocistiche complessive giustificate dal TDP più elevato. Per le proposte notebook troviamo anche APU A4, caratterizzate da architettura dual core, assenti invece nelle controparti desktop che sono solo con 4 core. Mancano conferme ufficiali ma riteniamo probabile che AMD possa presentare APU Llano della famiglia A4 anche per sistemi desktop tra alcuni mesi. E' da evidenziare come AMD abbia scelto una sigla per le GPU integrate nelle APU A8 desktop, quella Radeon HD 6550D, che è inferiore a quella Radeon HD 6620G delle corrispondenti proposte desktop nonostante queste ultime siano più veloci grazie alla frequenza di clock più elevata. La tabella seguente riassume le caratteristiche tecniche delle due GPU per APU desktop:

APU A8 A6
GPU Radeon HD 6550D Radeon HD 6530D
Stream processors 400 320
SIMDs 5 4
Texture units 20 16
ROPs 8 8
Interfaccia memoria 2x64bit 2x64bit
Frequenza di clock max della memoria 1.866 MHz 1.866 MHz
Clock GPU 600 MHz 444 MHz
Potenza di elaborazione di picco 480 GFLOPS 284 GFLOPS

Non cambia l'architettura base delle GPU integrate rispetto alle controparti mobile; oltre a frequenze di clock maggiori troviamo anche abbinata memoria DDR3 che può raggiungere i 1.866 MHz di massimo, per una bandwidth massima teorica che risulta essere superiore. Anche per le proposte Llano desktop AMD ha implementato la tecnologia Dual Graphics, grazie alla quale poter affiancare alla GPU integrata una scheda video discreta sia quale alternativa sia operando in parallelo con entrambe le GPU.

GPU discreta abbinamento con APU A8 abbinamento con APU A6
Radeon HD 6670 Radeon HD 6690D2 Radeon HD 6690D2
Radeon HD 6570 Radeon HD 6630D2 Radeon HD 6610D2
Radeon HD 6450 Radeon HD 6550D2 Radeon HD 6550D2
Radeon HD 6350 - -
Radeon HD 6670A Radeon HD 6730A2 Radeon HD 6710A2
Radeon HD 6650A Radeon HD 6690A2 Radeon HD 6670A2
Radeon HD 6550A Radeon HD 6610A2 Radeon HD 6590A2
Radeon HD 6450A Radeon HD 6550A2 Radeon HD 6550A2
Radeon HD 6350A - -

Al pari di quanto visto con le proposte Llano per sistemi desktop l'abbinamento tra GPU discreta e integrata porta all'utilizzo di una nuova sigla che identifica la soluzione video somma delle due parti; la serie di nomi è oggettivamente complicata, al punto da crere più confusione che vantaggi effettivi.