Samsung sviluppa il primo chip da 4GB per dispositivi mobile, lo vedremo su Galaxy S5?

Samsung sviluppa il primo chip da 4GB per dispositivi mobile, lo vedremo su Galaxy S5?

Samsung ha ufficializzato la disponibilità per il 2014 dei primi moduli di RAM da 4GB per smartphone e tablet

di pubblicata il , alle 09:03 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Samsung ha svelato oggi il primo modulo LPDDR4 da 8 gigabit espressamente pensato per il mercato mobile. In un singolo die viene stipato 1 gigabyte (GB) di RAM per la prima volta, permettendo al colosso sudcoreano di siglare il record del settore per quanto riguarda la densità dei moduli DRAM per smartphone e tablet.

Samsung RAM LPDDR4, 4GB

Il chip viene realizzato con processo produttivo a 20nm. Attraverso l'integrazione di quattro die da 8Gb è possibile avere 4GB di RAM LPDDR4 all'interno di un singolo package, permettendo a smartphone e tablet di disporre di un così elevato quantitativo di RAM. Come abbiamo visto in passato con il Galaxy Note III e il suo modulo da 3GB di RAM, il chip che la società ha svelato oggi potrebbe essere installato su Galaxy S5, anticipando quella che sarà forse la caratteristica di maggior rilievo dello smartphone, i 64-bit.

Il modulo utilizza un'interfaccia I/O LVSTL (Low Voltage Swing Terminated Logic), standard per i moduli RAM LPDDR4 e proposta allo JEDEC dalla stessa Samsung, che permette velocità di trasferimento per ogni singolo pin di circa 3.200 megabit al secondo, circa il doppio rispetto alle tecnologie attualmente in uso sul mercato (LPDDR3 o DDR3). I nuovi moduli consumano il 40% in meno di energia a 1,1V rispetto alle più recenti tecnologie.

Samsung ha annunciato che i primi moduli LPDDR4 da 4GB saranno disponibili nel 2014, senza specificare una data più precisa. Galaxy S5 potrebbe rappresentare l'apripista per un trend che potrebbe svilupparsi durante il prossimo anno, quello dei 4GB di RAM su smartphone e tablet, accompagnati da un sistema operativo a 64bit che possa di fatto dare un senso alla novità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jubehat30 Dicembre 2013, 09:29 #1
Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum

Tutto questo in pratica sarebbe una mossa per avere il 64-bit e quindi andare a rincorrere Apple?
Perchè non ci hanno pensato prima, e pensano alle novità solo dopo aver visto la concorrenza?
Già solo con il Galaxy S4 potevano sviluppare uno smartphone a 64-bit.
Chissà
Enderedge30 Dicembre 2013, 09:51 #2
Oggi, il vero limite di questi device è la qualità del collegamento ... sono già fin troppo potenti per un uso comune :-)
Le società telefoniche dovrebbero implementare le strutture di collegamento.
calabar30 Dicembre 2013, 10:09 #3
@jubehat
In parte si, in parte no.
I 64 bit sono già da tempo nella roadmap ARM (spinti soprattutto dalle esigenze di implementazione sui server), e il passaggio a breve era comunque programmato per tutti i chip di fascia alta.
Apple non ha fatto altro precorrere un po' i tempi inserendoli nel proprio chip con un po' d'anticipo, quando gli altri ancora temporeggiavano con la generazione di chip precedente. E ha fatto un buon lavoro, dato che A7 è un ottimo chip.

Ovviamente quelli di Samsung, che soffrono di invidia del... ehm, di celolunghismo, si sono affrettati, subito dopo la presentazione di A7, a dichiarare che anche loro a breve avrebbero avuto un SOC a 64 bit.

Alla fine entro il 2014 tutti i top di gamma avranno questi benedetti 64 bit, seguiti dalle fasce più basse non appena ci sarà una certa diffusione.
Credo che per tutto il prossimo anno si possano tranquillamente comprare smartphone senza minimamente preoccuparsi della questione.
jubehat30 Dicembre 2013, 10:35 #4
Originariamente inviato da: calabar
@jubehat
In parte si, in parte no.
I 64 bit sono già da tempo nella roadmap ARM (spinti soprattutto dalle esigenze di implementazione sui server), e il passaggio a breve era comunque programmato per tutti i chip di fascia alta.
Apple non ha fatto altro precorrere un po' i tempi inserendoli nel proprio chip con un po' d'anticipo, quando gli altri ancora temporeggiavano con la generazione di chip precedente. E ha fatto un buon lavoro, dato che A7 è un ottimo chip.

Ovviamente quelli di Samsung, che soffrono di invidia del... ehm, di celolunghismo, si sono affrettati, subito dopo la presentazione di A7, a dichiarare che anche loro a breve avrebbero avuto un SOC a 64 bit.

Alla fine entro il 2014 tutti i top di gamma avranno questi benedetti 64 bit, seguiti dalle fasce più basse non appena ci sarà una certa diffusione.
Credo che per tutto il prossimo anno si possano tranquillamente comprare smartphone senza minimamente preoccuparsi della questione.


Ma visto che ormai il 64-bit non è più una novità (e sono proprio le novità che aiutano a vendere) perchè non trovare un qualcosa che ancora non esiste ed implementarla nel device, come fa apple ad ogni presentazione?
O magari aspettano l'iPhone 6 per poi scopiazzare?
E' questo che non capisco.
nickmot30 Dicembre 2013, 10:49 #5
Originariamente inviato da: calabar
@jubehat
In parte si, in parte no.
I 64 bit sono già da tempo nella roadmap ARM (spinti soprattutto dalle esigenze di implementazione sui server), e il passaggio a breve era comunque programmato per tutti i chip di fascia alta.
Apple non ha fatto altro precorrere un po' i tempi inserendoli nel proprio chip con un po' d'anticipo, quando gli altri ancora temporeggiavano con la generazione di chip precedente. E ha fatto un buon lavoro, dato che A7 è un ottimo chip.

Ovviamente quelli di Samsung, che soffrono di invidia del... ehm, di celolunghismo, si sono affrettati, subito dopo la presentazione di A7, a dichiarare che anche loro a breve avrebbero avuto un SOC a 64 bit.

Alla fine entro il 2014 tutti i top di gamma avranno questi benedetti 64 bit, seguiti dalle fasce più basse non appena ci sarà una certa diffusione.
Credo che per tutto il prossimo anno si possano tranquillamente comprare smartphone senza minimamente preoccuparsi della questione.


Non posso che quotare parola per parola.

Originariamente inviato da: jubehat
Ma visto che ormai il 64-bit non è più una novità (e sono proprio le novità che aiutano a vendere) perchè non trovare un qualcosa che ancora non esiste ed implementarla nel device, come fa apple ad ogni presentazione?
O magari aspettano l'iPhone 6 per poi scopiazzare?
E' questo che non capisco.


E' Apple quella che ha bisogno di stupire con le novita' (pena mazzata in borsa), Samsung e' quella che ha i numeretti piu' grossi sulla scheda tecnica a 100 euro meno di iPhone.
san80d30 Dicembre 2013, 10:50 #6
Originariamente inviato da: Enderedge
Oggi, il vero limite di questi device è la qualità del collegamento ... sono già fin troppo potenti per un uso comune :-)
Le società telefoniche dovrebbero implementare le strutture di collegamento.


il vero limite e' la scarsa autonomia... imho
jubehat30 Dicembre 2013, 11:15 #7
Originariamente inviato da: nickmot
Non posso che quotare parola per parola.



E' Apple quella che ha bisogno di stupire con le novita' (pena mazzata in borsa), Samsung e' quella che ha i numeretti piu' grossi sulla scheda tecnica a 100 euro meno di iPhone.


Quindi la Apple per rimanere stabile e crescere in borsa ha bisogno di INVENTARE, mentre Samsung per avere le stesse identiche cose ha bisogno solo di SCOPIAZZARE?
Sarebbe la stessa cosa di un uomo che va a donne con i genitali di un altro uomo....
PhysX30 Dicembre 2013, 11:25 #8
Originariamente inviato da: jubehat
Ma visto che ormai il 64-bit non è più una novità (e sono proprio le novità che aiutano a vendere) perchè non trovare un qualcosa che ancora non esiste ed implementarla nel device, come fa apple ad ogni presentazione?
O magari aspettano l'iPhone 6 per poi scopiazzare?
E' questo che non capisco.


ma apple cosa pensi che abbia inventato riguardo i 64 bit? si è semplicemente fatta dare in anticipo da ARM i progetti della prossima architettura, che era in programma per tutti nel 2014, in modo da poter dire che sono stati i primi a implementarla anche se al momento è inutile, tutto qua, è solo una trovata di marketing e le vere innovazioni sono ben altre
jubehat30 Dicembre 2013, 11:40 #9
Originariamente inviato da: PhysX
ma apple cosa pensi che abbia inventato riguardo i 64 bit? si è semplicemente fatta dare in anticipo da ARM i progetti della prossima architettura, che era in programma per tutti nel 2014, in modo da poter dire che sono stati i primi a implementarla anche se al momento è inutile, tutto qua, è solo una trovata di marketing e le vere innovazioni sono ben altre


Niente hai detto....
Quindi la Apple si è fatta dare in anticipo i progetti dell'architettura a 64-bit e l'ha implementato nell'iPhone 5s, mentre la Samsung per pensarci ha dovuto vedere il 5s...
Poteva pensarci prima pure lei, non credo che l'azienda ARM abbia un'esclusiva con Apple, ma se Samsung ci avesse pensato, credo che anche a loro avrebbero dato tali progetti.
HadronCollider30 Dicembre 2013, 12:31 #10
Vedi... Mentre Apple sventola i suoi 64Bit in un momento in cui non servono a nulla e mettendoli in un cellulare che ha "solo" 1GB di RAM e quindi, di fatto, perdendo gran parte dei vantaggi dei 64Bit, gli altri aspettano che abbia un po' più di senso e li implementeranno almeno con 4GB di RAM.... anche se comunque non serviranno poi a molto su un cellulare.
Da qui capisci che "L'INVENZIONE" di Apple è solo ed esclusivamente marketing.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^