Galaxy S7, costo delle componenti pari a 255 dollari per Samsung

Galaxy S7, costo delle componenti pari a 255 dollari per Samsung

Quanto costa a Samsung il nuovo Galaxy S7? Una prima risposta ce la dà IHS, che dopo aver effettuato un teardown completo del dispositivo ha affermato che il costo delle componenti è di circa 255 dollari per ogni unità

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:11 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Samsung spende 255 dollari per costruire un Galaxy S7 come solo ed esclusivo costo delle componenti. A rivelarlo è la società d'analisi di mercato IHS, che ha effettuato il teardown del dispositivo, analizzato ogni singola componente e ricercato il valore per i grandi volumi delle stesse. Samsung Galaxy S7 costa 670 dollari negli States, un po' di più da noi, ma non sarebbe corretto misurare le spese della società solo ed esclusivamente con il costo delle componenti.

Samsung Galaxy S7 spaccato interni

Nonostante le grandi novità su design e materiali, Galaxy S7 costa alla società la stessa cifra rispetto al tanto bistrattato Galaxy S5. Quest'ultimo è stato spesso criticato dal pubblico per via del design non riuscitissimo e per l'uso di materiali poco adatti alla fascia alta. Con il nuovo modello Samsung pare quindi sia riuscita ad ottenere le proverbiali botte piena e moglie ubriaca, unendo ad un buon design anche un costo di produzione sostanzialmente molto basso.

È molto interessante che la componente più costosa pare sia il chip Qualcomm Snapdragon 820, che costa alla società ben 62 dollari. Si tratta di circa un quarto rispetto alla spessa complessiva, superiore anche rispetto al display Super AMOLED da 5,1 pollici. Lo Snapdragon è il processore con cui il dispositivo viene venduto negli Stati Uniti e in altri mercati, mentre in Italia abbiamo visto arrivare la variante con SoC Exynos 8890 octa-core.

La fotocamera da 12 megapixel, fiore all'occhiello del nuovo smartphone Samsung grazie al suo sensore con auto-focus Dual Pixel, costa alla società circa 13,70 dollari. L'assemblaggio finale ha un valore per Samsung di circa 5 dollari, ma non include naturalmente i costi accessori a cui sono soggetti i produttori. Fra questi citiamo lo sviluppo del software nativo (del sistema operativo e delle applicazioni), le spese per il marketing e quelle per la logistica e la distribuzione delle unità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

18 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sniperspa14 Marzo 2016, 17:26 #1
Non sapevo che in Europa arrivasse la versione con l'Exynos...che tralaltro suppongo costi pure meno a Samsung

E btw typo:
Si tratta di circa un quarto rispetto alla spessa complessiva
gpat14 Marzo 2016, 17:27 #2
62 dollari lo Snapdragon 820? Ma non lo producono comunque loro a Qualcomm, a questo giro?
pingalep14 Marzo 2016, 17:32 #3
beh considerando che i samsung a300 euro arrivano a costarli nuovi dopo due anni samsung lavora proprio con un margine stretto. come tutti gli altri intuisco. apple esclusa.
sniperspa14 Marzo 2016, 17:46 #4
Originariamente inviato da: pingalep
beh considerando che i samsung a300 euro arrivano a costarli nuovi dopo due anni samsung lavora proprio con un margine stretto. come tutti gli altri intuisco. apple esclusa.


Tra l'altro è notizia di oggi che il produttore di smartphone Android con maggiori margini per device sia attualmente Sony 26$ contro i 23$ di Samsung.
A pesare però c'è il fatto che Sony ha più o meno abbandonato i device di fascia bassa cosa che credo non sia valida per Samsung (che comunque vende vagonate di telefoni in più di Sony)

In più c'è la questione deprezzamento..negli ultimi xperia da quanto ho visto oltre al calo di prezzo iniziale non c'è un costante deprezzamento col passare dei mesi...basta vedere lo Z1 compact che possiedo, che non quasi mai sceso sotto i 300 nemmeno in offerta
maxsy14 Marzo 2016, 18:21 #5
beh, sempre meno di uno Stonexone che secondo le frasi deliranti di facchietti aveva un costo di 275€
pingalep14 Marzo 2016, 19:40 #6
ma i margini calcolati si riferiscono al totale costo dei prodotti e totale ricavo devi venduti? perchè caspita 26$ significa che ne producono una marea e ne vendono pochissimi a prezzo pieno o cmq da prime time!
Zappz14 Marzo 2016, 21:46 #7
Originariamente inviato da: pingalep
ma i margini calcolati si riferiscono al totale costo dei prodotti e totale ricavo devi venduti? perchè caspita 26$ significa che ne producono una marea e ne vendono pochissimi a prezzo pieno o cmq da prime time!


Beh ci sono parecchie altre spese importanti da tenere in considerazione a parte il costo di produzione...
hwutente15 Marzo 2016, 00:52 #8
Originariamente inviato da: maxsy
beh, sempre meno di uno Stonexone che secondo le frasi deliranti di facchietti aveva un costo di 275€


Si ma stiamo parlando di Facchinetti, io comincerei a preoccuparmi se ne dicesse una giusta.
AleLinuxBSD15 Marzo 2016, 08:21 #9
Non sono convinto che vendere prodotti che superano il doppio del proprio costo in componenti risulti qualcosa di davvero giustificato.
Ci sono diversi componenti di costo importanti che potrebbero essere tagliati nelle aziende per consentire margini adeguati (tipo:
- tagliare gli enormi stipendi, nonché le enormi buone uscite del settore dirigenziale
- stare attenti ad enormi costose sponsorizzazioni che spesso e volentieri non portano ritorni adeguati rispetto al loro costo
- ridurre infrastrutture elefantiache che portano enormi costi
ecc.
popomer15 Marzo 2016, 08:57 #10
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Non sono convinto che vendere prodotti che superano il doppio del proprio costo in componenti risulti qualcosa di davvero giustificato.
Ci sono diversi componenti di costo importanti che potrebbero essere tagliati nelle aziende per consentire margini adeguati (tipo:
- tagliare gli enormi stipendi, nonché le enormi buone uscite del settore dirigenziale
- stare attenti ad enormi costose sponsorizzazioni che spesso e volentieri non portano ritorni adeguati rispetto al loro costo
- ridurre infrastrutture elefantiache che portano enormi costi
ecc.


e aggiungerei anche
- sparissero le guerre e la fame nel mondo

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^