SSD ed ExpressCard per A-Data

SSD ed ExpressCard per A-Data

Dischi a stato solido fino a 128MB e soluzioni ExpressCard per incrementare le prestazioni del sistema: ecco le novità di A-Data al Computex per ciò che riguarda l'ambito delle memorie flash

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:04 nel canale Storage
 

A-Data, azienda impegnata nel settore delle memorie, da soluzioni RAM a proposte flash, ha mostrato al proprio booth due esemplari di Solid State Disk di taglio 64GB, al pari di quanto mostrato da Sandisk, già segnalato tramite questa notizia.

Esattamente come nel caso del competitor, anche A-Data propone una soluzione da 2,5 pollici ed una da 1,8 pollici, la prima con interfaccia Serial ATA, la seconda con tradizionale interfaccia IDE, come si può chiaramente vedere dalla foto.

Non siamo purtroppo in grado di poter fornire una data indicativa per ciò che concerne la disponibilità di questi prodotti (che dovrebbe comunque essere estesa a tutti i mercati) anche se l'azienda ci ha confermato che la produzione in volumi di tali soluzioni prenderà il via nel corso del terzo trimestre dell'anno. Ma le sorprese non finiscono qui: A-Data ha in previsione anche la commercializzazione (probabilmente nello stesso periodo) di una soluzione SSD da 2,5 pollici da 128GB di capacità.

Grazie alla progressiva diffusione del nuovo sistema operativo Windows Vista, i produttori di memorie hanno modo di poter proporre soluzioni di storage flash, in grado di poter sfruttare al massimo le potenzialità offerte dal nuovo sistema operativo.

A tal proposito A-Data espone due diverse soluzioni ExpressCard, entrambe con taglio di 32GB (ma sono disponibili soluzioni da 4GB e 16GB di taglio). L'unica differenza è rappresentata, per una delle due, a sinistra nella foto, dalla presenza di una porta USB, che consente al dispositivo di essere utilizzato anche come soluzione di storage esterno.

Grazie alla presenza della connessione PCI Express queste soluzioni sono, almeno in linea teorica, in grado di poter offrire gli stessi benefici della tecnologia TurboMemory della nuova piattaforma Centrino, della quale abbiamo approfonditamente discusso a questo indirizzo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Aryan05 Giugno 2007, 10:15 #1
The future is coming...
DarKilleR05 Giugno 2007, 10:17 #2
bene bene speriamo che entro un anno si arrivi a prezzi inferiori ai 100€ per tagli da 64 GB in su....

P.S. ma per quanto riguarda la vita utile di questi aggeggini?? hanno sempre problemi che un tot di riscritture e poi si autodistruggono ?? ^^ :P

BackToTheFuture05 Giugno 2007, 10:33 #3
Le express card non le trovo affatto utili in quei tagli. Si prende una comune penna usb con la comodita della riduzione enorme di dimensioni. Se fosse da 128GB capirei, ma da 32 come taglio massimo non la vedo utile. In fondo la reale utilità è quella di contenere le dimensioni su certi dispositivi di storage. Ok che l'interfaccia è più rapida di USB, ma sicuramente meno diffusa.
Dias05 Giugno 2007, 10:35 #4
Allo stato attuale delle cose, penso che la soluzione migliore siano 2 blocchi da 32Gb messi in Raid. Relativamente economico e che dovrebbe garantire ottime prestazioni.

Questo per quel che riguarda la parte dedicata al OS/Software, abbinata con il classico hd esterno con l'etichetta "Porno Inside".

edit: sbagliato il topic, pardon
Bulfio05 Giugno 2007, 10:40 #5
Ma express card 3/4 non se la caga nessuno?? Sbaglio o i portatili attuali utilizzano tale interfaccia?
andbin05 Giugno 2007, 10:40 #6
Originariamente inviato da: DarKilleR
P.S. ma per quanto riguarda la vita utile di questi aggeggini?? hanno sempre problemi che un tot di riscritture e poi si autodistruggono ?? ^^ :P
Beh, basta fare qualche ipotesi: una memoria flash come minimo dovrebbe sopportare 100000 scritture per cella. Ipotizzando 10 scritture per ogni giorno dell'anno, sono 10000 giorni, ovvero 27 anni e passa.
Se poi il numero di scritture sopportate salisse a 1000000 (un milione) e se si pensa che i settori possono essere marcati "bad" e usati altri magari inutilizzati da tempo .... beh, la vita sembra molto lunga!
mDsk05 Giugno 2007, 10:44 #7
Originariamente inviato da: DarKilleR

P.S. ma per quanto riguarda la vita utile di questi aggeggini?? hanno sempre problemi che un tot di riscritture e poi si autodistruggono ?? ^^ :P


Speriamo che stiano lavorando anche da questo punto di vista altrimenti come unico utilizzatore lo vedo adatto per James Bond!!!

Ottimo, stanno tutti investendo sull'ssd di qui a breve non esisteranno + maxtor e ne segate dentro i nostri case... Se non solo per archiviare dati di grandi dimensioni... Vedo il futuro in ssd per os e programmi/giochi vari mentre tradizionali hd a prezzi bassissimi da un terabyte magari per archivio...

Certo che sto settore non si ferma mai...
Bluknigth05 Giugno 2007, 10:50 #8
Le riscritture possibili sono dell'ordine di qualche decina di milioni.

Purtroppo anche un pc che fa office il file di paging lo muove molto spesso per cui le scritture sono ben più di dieci.

Comunque mi sembre di aver letto che gli ultimi modelli sono in grado di durare 10 anni utilizzati continuativamente, in linea con gli HDD tradizionali.

inoltre questi dischi non sono soggetti ai classici problemi di danni causati dal movimento o dalla crescita smisurata dei bad block causati da danni alla testina. In uso mobile dovrebbero essere nettamente più affidabili.

L'unico dubbio è che i dati sulla durata vengono dati da studi di laboratorio che spesso sono "un po' ottimistici". Beh tra qualche anno sapremo.
nellosamr05 Giugno 2007, 14:49 #9
2 news sui SSD speriamo scendano presto i prezzi in seguito a questa competizione...
Hitman07905 Giugno 2007, 14:56 #10
tutte le aziende che vendevano in franchising per altre saltano fuori...
tranne sandisk, kingston..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^