La Cina potrebbe sviluppare la sua versione del drone marziano NASA Ingenuity

La Cina potrebbe sviluppare la sua versione del drone marziano NASA Ingenuity

La Cina, attraverso un programma per premiare i ricercatori e promosso dal National Space Science Center ha dato il via alla possibilità di sviluppare un drone marziano molto simile a NASA Ingenuity sviluppato invece dal JPL.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Scienza e tecnologia
NASACNSA
 

Se una cosa funziona perché non prendere qualche spunto? Come sappiamo, il drone marziano NASA Ingenuity ha raggiunto traguardi ben oltre le aspettative iniziali stupendo gli stessi ingegneri del JPL. Il piccolo elicottero ha raggiunto ben dodici voli nella tenue atmosfera marziana e punta a fare ancora meglio.

drone marziano cina

Forse è proprio per questo motivo che la Cina (e in particolare il National Space Science Center) avrebbe approvato un progetto per la realizzazione di un drone molto simile a quello del JPL. Le specifiche complete non sono ancora disponibili pubblicamente ma le prime immagini lasciano pensare che ci sia stata una buona di "ispirazione".

Dalla Cina un drone molto simile a NASA Ingenuity, per Marte

Secondo quanto riportato in un nuovo documento pubblicato in queste ore e scoperto (con non poca sorpresa da Andrew Jones), la CAS avrebbe approvato il 20 Agosto lo sviluppo del drone simile a NASA Ingenuity per alcune delle scelte di design e funzionalità.

Lo scopo sarebbe quello di avere un dispositivo in grado di volare sulla superficie di Marte per raccogliere informazioni di vario genere. Come sappiamo, NASA Ingenuity è il primo modello di questo tipo, tanto che è indicato come un dimostratore tecnologico (e che non è stato fornito di alcuno strumento scientifico).

nasa ingenuity

Il drone marziano NASA Ingenuity mentre era ancora sulla Terra

Visti gli ottimi risultati ottenuti dal JPL, in Cina devono aver pensato di poter trarre ispirazione e migliorarne parte della componentistica. Per esempio questo drone marziano potrà contare sull'integrazione di uno spettrometro di dimensioni ridotte. Si tratta quindi di un'evoluzione di quanto può fare attualmente Ingenuity (che ha "solo" due fotocamere, una in bianco e nero per la navigazione e una a colori da 13 MPixel).

Come nel caso di NASA Ingenuity, anche qui troviamo quattro zampe, uno chassis cubico dove sono contenute batterie e computer mentre nella zona superiore ci sono due eliche che sembrano di dimensioni analoghe a quelle del modello del JPL. Non è ancora chiaro quando e se lo vedremo volare, ma sicuramente il drone marziano cinese sarà un altro dispositivo che potrebbe avere il successo del rover Zhurong, attualmente su Marte.

Iscriviti subito al nostro canale Instagram!

Perché? Foto, video, backstage e contenuti esclusivi!

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ago7202 Settembre 2021, 08:34 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: https://www.hwupgrade.it/news/scien...ity_100292.html

La Cina, attraverso un programma per premiare i ricercatori e promosso dal National Space Science Center ha dato il via alla possibilità di sviluppare un drone marziano molto simile a NASA Ingenuity sviluppato invece dal JPL.

Click sul link per visualizzare la notizia.


Per il SW di controllo possono andare direttamente su github
Doraneko02 Settembre 2021, 12:45 #2
la sua versione del drone marziano NASA Ingenuity


=

L'ennesima copia spudorata di qualcosa ideato e realizzato da altri, come la maggior parte delle cose nella maggior parte degli ambiti in cui loro producono qualcosa.
joe4th02 Settembre 2021, 15:48 #3
Se non ricordo male quello della NASA era costato sui 80-100 milioni di dollari.

Oramai hanno dimostrato che anche in condizioni di bassisima pressione atmosferica, puo' decollare...

Utilizzeranno un drone commerciale DJI e ci attaccheranno due eliche controrotanti... ;-)

Ci aveva gia' pensato l'esercito austro-ungarico nel 1918:

https://upload.wikimedia.org/wikipe..._el%C5%91tt.jpg
Svelgen02 Settembre 2021, 17:05 #4
Al solito, dopo che hai visto come fare, sò boni tutti a far stare in piedi l'uovo.
Ma solo dopo però....
LMCH03 Settembre 2021, 00:42 #5
Originariamente inviato da: Ago72
Per il SW di controllo possono andare direttamente su github

Quello è un buon punto di partenza, come pure i dettagli su buona parte di hardware e meccanica, ma non basta se si vogliono aggiungere altri elementi che influiscono su momento d'inerzia, bilancio energetico, ecc.
Inoltre bisogna anche tener conto degli "scherzetti" legati alle radiazioni ed altri fattori ambientali e come aggirarli con un approccio hardware+software combinato con i tool di supervisione e pianificazione che operano dal centro di controllo missione sulla Terra.
Ago7203 Settembre 2021, 09:55 #6
Originariamente inviato da: LMCH
Quello è un buon punto di partenza


Certo, la mia era una battuta. Non credo che il problema sia il SW dell'avionica. La Cina ha tutte le competenze per svilupparla. E anche per quanto riguarda le interferenze, potranno fare esperienza dall'attuale missione su marte.
Per la Cina sono più interessanti i dati rilasciati dalla NASA, come velocità delle pale, altezza e accellerazioni. In quanto possono utilizzarli per un miglior fine-tuning del modello di simulazione di come si comporta un drone nell'aria marziana.
Sono profondamente ignorante in materia di droni, ma non credo che si siano altre configurazioni possibili.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^