ThinkPad IBM con scanner biometrici

ThinkPad IBM con scanner biometrici

IBM ha implementato un sistema di sicurezza basato su scanner di impronte digitali sul modello T42 della propria linea di portatili ThinkPad

di pubblicata il , alle 15:05 nel canale Portatili
IBMThinkPad
 

IBM ha implementato un sistema biometrico di sicurezza nella propria linea di portatili ThinkPad, annunciando che tale tecnologia è ormai pronta per essere commercializzata.

La compagnia avrebbe aggiunto uno scanner per le impronte digitali al modello di notebook T42, incorporandolo direttamente nello chassis. IBM offrirà inoltre questa tecnologia come opzione per molti altri modelli di portatili del proprio catalogo.

Già in passato sono state adottate da altre compagnie misure di sicurezza basate su sensori biometrici. Secondo Clain Anderson, program director della divisione sicurezza di IBM, tali tecnologie sono molto progredite in pochi anni, permettendo ora un buon livello di sicurezza.

IBM intende implementare un chip di controllo direttamente nel sensore biometrico, di modo che l'immagine dell'impronta digitale sia confrontata direttamente e non debba venir trasmessa tramite il tradizionale bus PCI.

Il sistema di sicurezza basato su impronte digitali può essere usato per proteggere dischi rigidi oppure per effettuare l'avvio di Windows, oltre a poter essere opportunamente utilizzato al posto di password per e-mail o altre informazioni personali. Il problema principale è che questo metodo non è comunque totalmente perfetto e necessita (ovviamente!) di una password di amministratore per bypassare il controllo dell'impronta digitale e sbloccare il sistema.

A questo indirizzo è possibile trovare un interessante articolo, in lingua inglese, che illustra le tecnologie di sicurezza biometrica applicate al mondo informatico.

Fonte: eWeek

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Motosauro05 Ottobre 2004, 15:12 #1

Intrigante

Se IBM dice che è pronta come tecnologia, ci sarà da crederle.
E così sarà più difficile per l'utonto dimenticare la password
dagon197805 Ottobre 2004, 15:14 #2

e se voglio prestare il mio portatile a un amico?

gli devo prestare anche il dito?
dvd10005 Ottobre 2004, 15:19 #3
disattivi la protezione...
gerasimone05 Ottobre 2004, 15:19 #4
gli devo prestare anche il dito?

hihihihihi
kuru05 Ottobre 2004, 15:30 #5
Interessante... ma se mi faccio male al dito che ci metto sopra?
NicoMcKiry05 Ottobre 2004, 15:35 #6
Magari sarà possibile impostare più di un'impronta digitale autorizzata ad accendere il PC....
dagon197805 Ottobre 2004, 15:37 #7
Originariamente inviato da NicoMcKiry
Magari sarà possibile impostare più di un'impronta digitale autorizzata ad accendere il PC....

insomma, se vi fate male alle dita, cercate almeno di tenerne buona una!
vink05 Ottobre 2004, 15:45 #8
Generalmente questi sistemi supportano anche quella che potremo definire "impronta di backup", cioé l'impronta di un secondo dito da utilizzare in caso di infortunio al dito principale (magari ti ingessano la mano o te la fasciano). In ogni caso dipende tutto dal software. Il computer potrebbe essere utilizzato da più utenti, ognuno dei quali col suo profilo completo di impronte. Molti sistemi funzionano così. In ogni caso, ripeto, dipende da come l'IBM ha progettato il software di gestione.
Genesio05 Ottobre 2004, 16:01 #9
Quello che mi preoccupa, qualora questo sistema dovesse diventare abituale, è l'imperfezione dell'hardware. Mi spiego: se il sensore si guasta (e mi aspetto che succeda almeno tanto frequentemente quanto si guastano attrezzi meno delicati come mouse, tastiere, cellulari, scanner...) l'utente dovrà inserire la psw di admin. Ma chi volete che se la ricordi se non la usa più da magari 2 anni? il 70-80% degli utenti si suiciderebbero...e poi soprattutto, se puoi bypassare la scansione inserendo la psw...tanto vale tenere solo quella! Naturalmente queste considerazioni non valgono per le soluzioni multi-utente (quindi sostanzialmente quelle aziendali).
ShadowThrone05 Ottobre 2004, 16:02 #10
funziona bene. qui da noi è implementata questa tecnologia, non è IBM cmq.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^