Alcune informazioni su R480

Alcune informazioni su R480

Circolano alcune informazioni sulla prossima GPU della compagnia canadese, ma ancora molto sono i punti interrogativi

di pubblicata il , alle 12:35 nel canale Schede Video
 

La prossima GPU sviluppata da ATI Technologies sarà realizzata con processo a 0.11 micron. Questa è la naturale direzione che prenderà la compagnia canadese, migrando da una serie di prodotti realizzati a 0.13 micron con tecnologia Low-K ad una nuova serie di prodotti con processo a 0.11 micron puri.

La riduzione del processo produttivo comporta, di norma, un incremento delle frequenze operative, ma attualmente non è noto a quale traguardo, in termini appunto di frequenze, stia mirando ATI. Quella appena descritta è la "fotografia" dello stato di R480 così come si trova ora.

Le frequenze del nuovo prodotto dovrebbero essere superiori ai 520MHz per il core (questo perché l'attuale modello di punta di casa ATI è caratterizzato da tale frequenza operativa). Se la resa del nuovo processo produttivo dovesse risultare particolarmente convincente, è possibile che la nuova GPU raggiunga frequenze vicine ai 550MHz. ATI, inoltre, dovrebbe utilizzare chip di memoria caratterizzati da una maggiore frequenza operativa rispetto agli attuali, spingendosi fino a 700/1400MHz.

Nulla di definito nemmeno sul nome commerciale del prodotto. Le alternative più verosimili sono X900 e X850. Come sempre, essendo questione di puro marketing, il nome del prodotto avrà una stretta dipendenza dalle performance dello stesso.

Fonte: The Inquirer

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DevilsAdvocate05 Ottobre 2004, 12:39 #1
Ci manca di sapere se supportera' shader 3.0 almeno
questa oppure no.......
wailander05 Ottobre 2004, 12:41 #2
bello, se costa 150 euro lo compero.
Spyto05 Ottobre 2004, 12:48 #3
Andranno anche a migliorare X700? aumentando le frequenze?
Speriamo di sì.
DjLode05 Ottobre 2004, 12:50 #4
Originariamente inviato da DevilsAdvocate
Ci manca di sapere se supportera' shader 3.0 almeno
questa oppure no.......


Direi di no
Avrebbero dovuto riprogettare la gpu da capo. R520 supporterà lo SM3.
MALEFX05 Ottobre 2004, 12:58 #5
possono inventarsi quello che vojono e andare alle frequenze che vojono...ma...i prezzi ormai sono diventati impossibii per la maggior parte degli utenti UMANI
MiKeLezZ05 Ottobre 2004, 13:21 #6
migrando da una serie di prodotti realizzati a 0.13 micron con tecnologia Low-K ad una nuova serie di prodotti con processo a 0.11 micron puri


hmm mi sa che non è proprio il massimo...

concordo con il fatto che i prezzi siano troppo alti... ma anni fa con la 3dfx mi ricordo che se non si stava peggio di sicuro non si stava meglio...
dwfgerw05 Ottobre 2004, 13:30 #7
un piccolo overclock dell'R420, anche nvidia ha in cantiere qualcosa di simile con nV48
Ayreon05 Ottobre 2004, 13:35 #8
E' prorpio vero...i prezzi sono incredibilmente alti. Questo è successo dopo che ATI e Nvidia si sono trovati tanti prodotti di fascia alta nel mercato; esempio: 9700Pro,9800pro,9800XT,X800XT-Pro...troppi!!Mi ricordo che il 4anni fa il prezzo + alto per ATI era 832.000 Lire per il Raden64DDrViVo.Ora a quel prezzo non c'è nessuna scheda Ati, neanche la 9800XT 256DDr...Dove si arriverà
JuanDiaz05 Ottobre 2004, 13:39 #9
Speriamo almeno che, con la sua uscita, si verifichi una diminuzione dei prezzi di tutte le altre schede (fascia alta compresa)
Cimmo05 Ottobre 2004, 13:44 #10
Ma non solo nella fascia alta anche in quella media, per avere una scheda semi-decente devi spendere 150-200 euro!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^