AMD corre, il fatturato sale del 54% grazie alle CPU EPYC e ai portatili

AMD corre, il fatturato sale del 54% grazie alle CPU EPYC e ai portatili

Datacenter e notebook spingono il fatturato di AMD nel terzo trimestre fiscale 2021. Con 4,3 miliardi di dollari, l'azienda guidata da Lisa Su cresce del 54% su base annua e alza le stime di vendita per l'anno dal +60 al +65 percento.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Mercato
AMDRyzenThreadripperEPYC
 

Dopo la trimestrale di Intel, il mercato ha accolto anche gli ottimi dati della rivale AMD. L'azienda statunitense ha raggiunto un fatturato di 4,3 miliardi di dollari nel terzo trimestre fiscale 2021, un valore che non solo cresce del 54% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ma rappresenta una cifra maggiore dell'intero fatturato del 2016 (4,27 miliardi). Bastano solo queste cifre a comprendere il rinnovato slancio che il CEO Lisa Su e la sua compagine sono riusciti a ritrovare dal 2017 in poi, ovvero da quando sul mercato sono arrivati i primi prodotti basati su architettura Zen.

Il Q3 2021 è quindi da record per AMD, il migliore trimestre di sempre. L'utile operativo ha toccato 948 milioni di dollari (+111%), mentre quello netto è salito a 923 milioni di dollari (+137%). Il margine lordo si è attestato al 48%, con una crescita di 4 punti base sull'anno. "Gli incrementi sono principalmente dovuti al mix più ricco di vendite di soluzioni EPYC, Ryzen e Radeon", ha spiegato AMD.

Andando ad analizzare le diverse divisioni, la Computing and Graphics che "contiene" le vendite di CPU desktop e notebook, nonché le GPU, ha raggiunto un fatturato di 2,4 miliardi di dollari, una crescita di ben il 44% sullo stesso periodo del 2020 e del 7% sul Q2 2021. I risultati sono il frutto di vendite più alte di CPU Ryzen, GPU Radeon e acceleratori Instinct a un prezzo medio maggiore, anche grazie al mix più vasto di prodotti (AMD ha venduto molti processori di fascia alta). In particolare, l'azienda statunitense ha ravvisato una crescita rilevante di vendite di notebook "commerciali", ossia acquistati dalle grandi imprese e dal settore pubblico.

AMD fa sapere di aver iniziato le consegne di GPU Instinct basate su architettura CDNA 2 nel Q2 (per il supercomputer Frontier) e non a caso gli acceleratori Instinct hanno più che raddoppiato il fatturato da un anno all'altro. La divisione ha messo a segno un utile operativo di 513 milioni di dollari, in crescita rispetto ai 384 milioni dello scorso anno ma in calo rispetto ai 526 milioni del Q2 2021. Quest'ultimo dato si deve a maggiori spese operative.

La divisione Enterprise, Embedded and Semi-Custom (che oltre alle CPU server contiene anche le vendite di chip per le console, ecc.) ha migliorato le sue performance su base annua del 69% a 1,9 miliardi di dollari grazie alle vendite di CPU EPYC (le soluzioni Milan di terza generazione hanno catalizzato la maggior parte delle vendite, per la prima volta) e ai prodotti semi-custom.

L'utile operativo ha toccato 542 milioni di dollari, un netto aumento rispetto ai 141 milioni di un anno fa. Da non dimenticare che l'8 novembre AMD annuncerà i nuovi prodotti per il segmento datacenter e HPC, quindi la divisione potrebbe ulteriormente migliorare i propri risultati nel prossimo futuro.

Il CEO Lisa Su ha dichiarato che le CPU EPYC di terza generazione sono "davvero ben posizionate" per continuare a competere con Intel e gli altri rivali, inoltre ha sensazioni davvero buone per quanto riguarda le CPU EPYC in arrivo il prossimo anno. Il business delle GPU datacenter, per quanto molto più contenuto di quello dei processori server, dovrebbe crescere nei prossimi anni diventando un vettore di crescita "rilevante e strategico".

Chiude la trimestrale la voce "All Other", dove AMD ha messo a bilancio una perdita di 107 milioni di dollari. Questo capitolo include primariamente "determinate spese e crediti che non sono allocati in nessun segmento operativo", come spese di compensazione base sulle azioni e costi relativi ad acquisizioni.

Per quanto riguarda il futuro, AMD si aspetta un quarto trimestre con un fatturato tra 4,4 e ,6 miliardi di dollari, il che rappresenterebbe una crescita di circa il 39-40% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Per l'anno intero, invece, AMD prevede un incremento del fatturato del 65% (cinque punti in più rispetto alle stime del Q2) sul risultato del 2020. Infine, i vertici dell'azienda hanno spiegato che l'acquisizione di Xilinx sta procedendo per il meglio, con i vari passaggi regolatori che dovrebbero concludersi entro l'anno come da previsioni.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jepessen27 Ottobre 2021, 08:42 #1
E brava Lisa! La realtà e' che si meritano questo successo, ultimamente hanno sfornato CPU di altissima qualità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^