Intel, crescono le divisioni Datacenter e Internet of Things: i conti del terzo trimestre 2021

Intel, crescono le divisioni Datacenter e Internet of Things: i conti del terzo trimestre 2021

Mentre la divisione Client frena a causa dello shortage, il settore Datacenter e quello Internet of Things tornano a correre. Intel ha chiuso il terzo trimestre fiscale 2021 con un fatturato di 19,2 miliardi di dollari, in crescita del 5% sull'anno scorso.

di pubblicata il , alle 07:11 nel canale Processori
Intel
 

Intel ha chiuso il terzo trimestre (Q3 2021) con un fatturato di 19,2 miliardi di dollari, in crescita del 5% sullo stesso periodo dello scorso anno. I conti dell'azienda statunitense sono positivi, con un utile netto in crescita del 60% a 6,8 miliardi di dollari e un margine lordo pari al 56%, migliorato di 2,9 punti rispetto all'anno passato. Ciononostante, l'azienda ha disatteso alcune aspettative degli analisti e le contrattazioni "after hours" la stanno punendo con un calo di oltre l'8%. A pesare anche l'aumento del Capex (investimenti in macchinari e processi produttivi) da 25 a 28 miliardi nel 2022 e una possibile riduzione dei margini.

Per quanto riguarda le differenti divisioni, solo il Client Computing Group e Non-Volatile Memory Solutions Group hanno registro un calo delle vendite rispetto all'anno passato. Il primo, che raccoglie i prodotti del settore consumer, ha visto contrarsi il fatturato del 2% rispetto allo scorso anno a 9,7 miliardi di dollari.

A impattare sui conti "i minori volumi di notebook a causa della carenza di componenti" (non CPU, ma gli altri chip delle piattaforme), ma anche vendite di prodotti che Intel chiama "adiacenze", ossia i chip wireless, in forte contrazione (Intel sta disinvestendo dopo aver venduto ad Apple). Il tutto è stato "parzialmente compensato da prezzi di vendita medi più alti e dall'andamento nel settore desktop".

A proposito dello shortage, il CEO Gelsinger ha ribadito che ci troviamo "nel momento peggiore; ogni trimestre del prossimo anno miglioreremo in modo incrementale, ma non avremo un equilibrio tra domanda e offerta fino al 2023".

Il Non-Volatile Memory Solutions Group ha chiuso con un fatturato in calo del 4% a 1,10 miliardi contro gli 1,15 dello scorso anno. La divisione è, come noto, sul cammino per passare progressivamente a SK hynix nel corso dei prossimi anni e per questo Intel ha deciso di non commentarne ulteriormente i risultati.

Andamento ben diverso per il Data Center Group: con un +10% a 6,5 miliardi di dollari, l'azienda statunitense ha goduto del ritorno alla spesa da parte del settore enterprise, registrando sia di volumi di vendita maggiori che un prezzo medio più alto grazie alla richiesta di processori Xeon "Ice Lake".

Un altro comparto che è andato decisamente bene è quello Internet of Things, dove la divisione IOTG ha raggiunto un fatturato di 1 miliardo di dollari (+54%, record di sempre), mentre l'israeliana Mobileye ha messo a segno vendite per 326 milioni di dollari (+39%). Per entrambe le divisioni si tratta di un rimbalzo legato alla ripresa post-pandemica. Anche il Programmable Solutions Group costituito dagli FPGA della ex Altera ha ravvisato una crescita del 16% a 478 milioni di dollari.

Infine, Intel ha parlato anche del gruppo Intel Foundry Services (IFS), la nuova creatura di Pat Gelsinger pronta a progettare e produrre chip per conto di altre società. L'azienda statunitense ha fatto sapere di aver consegnato i primi wafer commerciali, con un peso quindi in termini di fatturato, senza però entrare nel dettaglio.

Per quanto concerne il quarto trimestre (periodo in cui debutteranno le CPU Core di 12esima generazione Alder Lake), Intel si aspetta un fatturato (GAAP) di 19,2 miliardi di dollari e un margine lordo del 51,4%. Come nota a margine, da segnalare che il CFO - direttore finanziario - George Davis lascerà l'azienda a maggio del 2022, rimanendo in carica fino all'identificazione di un sostituto.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MaxVIXI22 Ottobre 2021, 08:46 #1
Povera Intel, veramente distrutta, non credo mangerà il panettone…..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^