Samsung Exynos Mongoose M4 sarebbe più potente ed efficiente di Cortex-A76

Samsung Exynos Mongoose M4 sarebbe più potente ed efficiente di Cortex-A76

Alcune informazioni emerse sui nuovi Samsung Exynos Mongoose M4 fanno presagire un netto incremento in termini sia prestazionali che di efficienza per la prossima generazione di processori di Samsung

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Processori
Samsung
 

ARM ha da poco annunciato il lancio dell'architettura Cortex-A76, pensata per infrangere i limiti prestazionali delle attuali architetture. Il prossimo core ARM di Samsung, chiamato Exynos Mongoose M4, sarebbe in grado di esprimere una potenza ancora maggiore pur vantando una migliore efficienza energetica.  Questo è quanto si apprende da un tweet pubblicato da @UniverseIce.

L'utente, che già in passato aveva diffuso informazioni riguardo i processori Samsung e altre novità del mondo tecnologico, ha pubblicato un tweet in cui mostra una patch del compilatore LLVM dove viene aggiunto il supporto alla nuova architettura "Samsung Exynos M4", finora non nota.

Al momento non si hanno altre informazioni sull'architettura, ma è ipotizzabile che Samsung abbia compiuto passi in avanti modificando un'architettura già esistente e aumentandone IPC e/o frequenza di clock, nonché migliorandone l'efficienza con l'aiuto di un processo produttivo migliore. Difficile pronunciarsi in maniera più precisa, allo stato attuale delle cose, su quali elementi Samsung possa aver toccato nello sviluppo dell'architettura Mongoose M4.

Stando ad @UniverseIce, però, i guadagni in termini di prestazioni sarebbero significativi, tanto che il core di Samsung supererebbe la nuova architettura Cortex-A76 senza modifiche. Se ciò venisse confermato, Samsung potrebbe avere per le mani un'architettura in grado di fornire prestazioni sufficienti, in linea teorica, per l'utilizzo anche in computer portatili e in altri formati senza troppe differenze rispetto alle alternative già sul mercato.

Il lancio di Exynos Mongoose M4 è previsto per il prossimo anno, a ridosso della presentazione del Samsung Galaxy S10.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
CrapaDiLegno12 Giugno 2018, 09:31 #1
Non vedo la sensazionalità di questa notizia.
ARM mica disegna e progetta le soluzioni migliori in assoluto in termini di perfomance.
Deve creare soluzioni bilanciate in termini di consumi e sopratutto spazio. Chi adotta le sue soluzioni standard (quasi tutti i suoi clienti) mica deve essere costretto ad usare mm^2 di silicio che costano, sopratutto in prodotti economici.

E' quindi normale che chi customizza i core ARM abbia ampia possibilità di intervento per rendere il core più prestante a discapito di una o entrambe le risorse sopra descritte a seconda di cosa vuole ottenere e il rezzo di vendita che può applicare.

Meglio ancora se colui che customizza ha a disposizione dei PP migliori per cui ARM ha progettato le sue soluzioni standard.

Speriamo dunque che anche altri comincino a sfornare core sempre più prestanti (e diciamo anche più energivori) in modo che sul mercato compaiano soluzioni con prestazioni sufficienti alternative agli x86 un po' in tutti i campi.

Come dicevo già tempo fa, se si innesca un circolo con investimenti in tal senso, maggiori vendite, più soldi per investimenti futuri sia in HW che in PP, migliori chip, maggiori performance, maggiori vendite e via, in un ciclo che si autoalimenta e cresce.
calabar12 Giugno 2018, 14:44 #2
In questo caso non posso sostenere quanto detto da CrapaDiLegno, che mi ha preceduto nel commento.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^