Intel in difficoltà con le consegne di Prescott?

Intel in difficoltà con le consegne di Prescott?

Dell e HP ritornano a scegliere processori Northwood per riuscire a soddisfare la domanda dei clienti. I problemi di consegne di Intel sono tutti a vantaggio di AMD

di pubblicata il , alle 16:50 nel canale Processori
IntelHPAMDDell
 

Intel Corporation ha promesso che la diffusione dei chip a 90 nanometri sarebbe stata la più rapida della storia della compagnia, ma alla luce dei fatti pare che le dichiarazioni di Intel siano state un po' troppo ottimistiche, dal momento che due dei principali clienti della casa californiana hanno dovuto scegliere ancora processori a 130 nanometri per poter sostenere il volume delle proprie consegne.

Pare infatti che Dell e Hewlett Packard abbiano deciso di sospendere temporaneamente l'offerta di sistemi basati su processori Pentium4 E a 90 nanometri e su processori Pentium 4 Extreme Edition a 3,40GHz. Le compagnie hanno preso questa decisione a fronte di difficoltà incontrate nella fornitura dei processori e nella conseguente impossibilità di poter soddisfare le richieste dei clienti in tempo. Per risolvere questo problema entrambe le aziende hanno deciso di offrire sistemi con processori Pentium 4 a 3,40GHz basati però su core Northwood.

Secondo le dichiarazioni di Paul Otellini, presidente di Intel, la compagnia dovrebbe consegnare circa 70 milioni di processori Prescott entro la fine dell'anno. In origine la diffusione dei processori Prescott sarebbe dovuta avvenire in modo particolarmente massiccio, con i nuovi processori che avrebbero dovuto costituire circa il 60% di tutte le consegne totali di processori Pentium 4.

I problemi di fornitura possono tuttavia essere indici o di una troppo elevata domanda o di problemi di produzione. Non dimenticando che Intel ha confermato di aver avuto qualche problema con il processo produttivo a 90 nanometri, è ancora abbastanza naturale pensare che la compagnia non sia ancora stata in grado di risolvere pienamente questi problemi e che per questo motivo le consegne di processori Prescott risultano ancora insufficienti.

Discorso diverso per i processori Pentium 4 Extreme Edition: questi processori sono infatti basati su core Gallatin a 130 nanometri. Il core Gallatin, però è stato originariamente pensato per impieghi in ambiti MP server, dove la frequenza operativa di 3,40GHz non è attualmente ancora richiesta. E' quindi possibile che ciò abbia portato alcuni problemi per la realizzazione del chip.

I problemi di fornitura non sono certo una novità per Intel. Tornando indietro di qualche anno è possibile ricordare i problemi con i processori Pentium III a 0.18 micron e alcuni problemi di consegne nel 2001 con determinati processori Pentium4. Situazioni simili di solito diventano vantaggiose per AMD, che attualmente ha ancora un buon vantaggio nei settori performance-mainstream e high-end del mercato, dal momento che i nuovi processori a 64-bit risultano decisamente più performanti in molti impieghi rispetto ai processori Pentium 4 a 32-bit.

Intel comunque dovrà trovare una soluzione per non perdere terreno sul remunerativo mercato dei PC high-end. Sfortunatamente Intel sta incontrando grossi problemi proprio su ciò che da sempre è stato il proprio cavallo di battaglia, ovvero la possibilità di operare ad elevate frequenze di clock. AMD, di contro, ha preferito puntare maggiormente sull'architettura invece che sulla velocità pura, senza incontrare problemi nella consegna di un numero sufficiente dei processori destinati al mercato high-end.

Fonte: Xbitlabs

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Kralizek16 Aprile 2004, 17:08 #1
vorrei sapere chi è che chiede tutti questi prescott?

insomma tendenzialmente sono pro intel... ma una cosa è essere pro intel un'altra è essere pro-bidoni...
vincino16 Aprile 2004, 17:12 #2
INTEL: Vittima della propria politica!
Imperatore Neo16 Aprile 2004, 17:13 #3
"sospendere temporaneamente l'offerta di sistemi basati su processori Pentium4 E a 90 nanometri e su processori Pentium 4 Extreme Edition a 3,40GHz. Le compagnie hanno preso questa decisione a fronte di difficoltà incontrate nella fornitura dei processori e nella conseguente impossibilità di poter soddisfare le richieste dei clienti in tempo."

Beh sarà anche un problema di reperibilità ma mi chiedo se in tanti sono disposti a spendere cifre folli per il P4 EE.. devo vendere un rene per prenderne uno!
matteos16 Aprile 2004, 17:34 #4

x kralizek

che tipo di proci ci saranno secondo ne pc pre-assemblati in vendita nei discount di informatica e nei centri commerciali?
zerothehero16 Aprile 2004, 18:28 #5
prevedo una inondazione di prescot celeron..
brontolino16 Aprile 2004, 18:29 #6
è beh.. io sarei felice di avere un p4ee piu che altro solo per la curiosita.. di vedere se è veramente potente come dicono. di certo è che non sono ancora cosi pazzo x spendere piu di 1200 euro per un simile fornellino elettrico. poi con quello che beve..
sarei molto felice se intel invece che ai mhz puri e crudi pensasse di piu all'architettura efficente e ai bassi consumi.
vorrei provare un amd 64bit ma non posso assemblarmi un altro pc sono gia al terzo.. se metto un altro in pc in garage i miei chiameranno la neuro
NoX8316 Aprile 2004, 20:30 #7

matteos ha pienamente ragione

L'ignoranza degli utonti, che credono di fare un'affare comprando il pc al merda world o all'iper non solo è a livelli stratosferici, ma gli utonti stessi sono un numero impressionante. Loro che vuoi che facciano col pc? Leggono una mail alla settimana, cazzeggiano in internet spesso ancora con un 56k anche se potrebbero farsi la fibra ottima (parlo di chi potrebbe) e magari iniziano a farsi qualche foto con le digitali e a scaricarle sul pc. Cdr ne fanno ancora pochi, lo confermo. In pratica non fanno un tubo col pc per cui la potenza possa servire, ed ecco che un bel prescott gli viene rifilato. Credono di aver preso un processore particolare invece va come quello comprato un anno prima, intel è contenta xe vende e i centri commerciali continuano a far soldi vendendo assemblati con componenti che a vederli uno di noi piangerebbe in cinese. Se l'italia non aumenta la propria cultura informatica il grosso delle vendite sarà sempre verso chi ne capisce meno di niente e quindi non ci sarà nemmeno un'aumento alla rincorsa qualitativa. Per fortuna che almeno AMD ha investito su un altra strategia che, seppur sempre incompresa dalla gente che vuole solo intel xe conosce solo (di nome) il PENTIUM, questo clamoroso COMPUTER (lo considerano tutto li il computer), è riuscita a trovare moltissima approvazione nel settore aziendale.
Lucrezio16 Aprile 2004, 21:08 #8

per NoX83

nn molto carino ne rispettoso nei confronti degli "utonti", come li chiami tu. Tutti hanno il diritto di iniziare e nessuno nasce professore. Se tu nn sapessi nulla di computer compreresti cmq il primo che trovi ad un buon prezzo nel ipermercato più vicino.
Quindi fossi in te nn sarei così categorico. Resta il fatto che prescott è un vero insulto alle politiche mondiali di sviluppo sostenibile. Il dramma dell'inquinamento si risolve anche nel piccolo!
Ciao
"Desine fata deum flecti sperare precando"
jappilas16 Aprile 2004, 21:47 #9

Re: matteos ha pienamente ragione

Originariamente inviato da NoX83
L'ignoranza degli utonti, che credono di fare un'affare comprando il pc al merda world o all'iper non solo è a livelli stratosferici, ma gli utonti stessi sono un numero impressionante. Loro che vuoi che facciano col pc? Leggono una mail alla settimana, [....]



la domanda mi nasce spontanea... che vuoi che faccia NoX83 col PC?
T. Alexius16 Aprile 2004, 21:56 #10
be, a parte lo stile un po "aggressivo" NoX83 ha sostanzialmente ragione: conosco gente ke girando qua girando la e comprando roba basandosi sulla sigla col numero + alto è finita a prender processori con FSB nn suppoprato dall scheda madre, con un bel pentium 4 a 2.5 giga, radeon 9800 e poi 128 di SDRAM...

pazienza, in fondo nessuno può dire di sapere tutto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^