Intel, CPU desktop 8-core nel 2014

Intel, CPU desktop 8-core nel 2014

L'azienda di Santa Clara proporrà per la prima volta soluzioni 8-core destinate all'utenza consumer/desktop, con il debutto della piattaforma Haswell-E nella seconda metà del 2014

di pubblicata il , alle 14:16 nel canale Processori
Intel
 

Il sito web VRZone ha pubblicato in esclusiva alcune informazioni emerse da una roadmap Intel che illustraa il lancio di una CPU desktop 8-core prevista per il 2014 che fa parte della piattaforma conosciuta con il nome in codice di Haswell-E.

La nuova piattaforma andrà a succedere l'imminente Ivy Bridge-E, il cui debutto è previsto per la seconda metà del 2013, che a sua volta rappresenta l'erede della piattaforma Sandy Bridge-E lanciata lo scorso anno. Si tratta di piattaforme destinate alla fascia "enthusiast" del mercato, per gli utenti che ricercano il massimo livello prestazionale.

Il debutto di Haswell-E è previsto per la seconda metà del 2014, fra poco più di un anno. Con questa piattaforma Intel andrà ad offrire per la prima volta una CPU 8-core per il mercato desktop, e si tratterà del più importante aggiornamento dopo l'introduzione delle CPU 6-core negli anni passati. L'arrivo di Haswell-E coincide però con la decisione di non lanciare le soluzioni Broadwell a 14 nanometri (fase "tick") nel corso del 2014.

Con Haswell-E, Intel metterà a disposizione del pubblico una scelta tra CPU a 6 e a 8 core, provvisti di cache di terzo livello fino a 20MB. La funzionalità HyperThreading permetterà, con i modelli da 8 core, di disporre di 16 core logici. Il TDP massimo per la piattaforma sarà compreso tra i 130W ed i 140W, mentre i processori saranno realizzati con processo Hi-K a 22 nanometri di seconda generazione.

Considerando tutte le migliorie architetturali e la presenza di 2 core in più (e pertanto 4 thread in più) rispetto alla prossima piattaforma Ivy Bridge-E, Haswell-E sarà in grado di offrire un incremento prestazionale del 33%-50% rispetto alla piattaforma enthusiast che sarà lanciata nei prossimi mesi.

La piattaforma Haswell-E vedrà l'introduzione della nuova famiglia di chipset Wellsburg che oltre a mettere a disposizione varie opzioni di I/O (6 porte USB 3.0, 8 porte USB 2.0, 10 porte SATA 6Gbps) sarà caratterizzata dal supporto alla memoria RAM DDR4 con frequenza fino a 2133MHz.

Le memorie Quad Channel DDR4, assieme alle maggiori frequenze operative, dovrebbero mettere a disposizione un incremento di bandwidth del 50% rispetto alle configurazioni Triple Channel a frequenze inferiori. Il chipset supporterà inoltre le memorie RAM DDR4 low-voltage. E' previsto l'impiego di un connettore DIMM da 288 pin rispetto agli attuali connettori a 284 pin, con i 4 pin aggiuntivi che permetteranno di supportare i moduli NVDIMM. Secondo le informazioni disponibili i DIMM da 284 e 288 pin, grazie ad un particolare design, saranno intercambiabili negli slot DDR3 e DDR4.

Intel utilizzerà una nuova versione del socket LGA 2011 che prenderà il nome di LGA 2011-3. Le dimensioni ed il numero di pin sono identici all'attuale versione, ma cambia il layout. La nuova impostazione dovrebbe essere più efficiente e permette di migliorare la gestione del package della CPU.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rigelpd17 Giugno 2013, 14:31 #1
Delusione. Sono molti anni oramai che le prestazioni delle CPU desktop non raddoppiano più ogni 2 anni, adesso stà rallentando anche l'incremento di densità dei transistor...

dobermann7717 Giugno 2013, 14:33 #2
Ottimo. Direi che per un altro anno il mio I7 3770 se la giocherà con tutti.
Inizierò ad accumulare grana per Haswell 8 core...
AceGranger17 Giugno 2013, 14:48 #3
Originariamente inviato da: pulsar68
La piattaforma LGA 2011 si sta dimostrando più longeva di quanto avessi sperato.
Per quanto riguarda gli Ivy Bridge-E sarei molto curioso di sapere se utilizzeranno la "pasta del capitano" come gli altri...
Per gli Haswell 8 core e DDR4 c'è tempo...


dubito che useranno la pasta per gli Xeon, e alla fine le CPU-E desktop saranno tutti Xeon non conformi.
Dimonios17 Giugno 2013, 14:49 #4
Originariamente inviato da: pulsar68
La piattaforma LGA 2011 si sta dimostrando più longeva di quanto avessi sperato.
Per quanto riguarda gli Ivy Bridge-E sarei molto curioso di sapere se utilizzeranno la "pasta del capitano" come gli altri...
Per gli Haswell 8 core e DDR4 c'è tempo...


Sempre 2011 pin sono, ma lo socket è diverso.
marchigiano17 Giugno 2013, 15:05 #5
LGA2011-3

potrebbe essere retrocompatibile come no...
Balthasar8517 Giugno 2013, 15:07 #6
Originariamente inviato da: rigelpd
Delusione. Sono molti anni oramai che le prestazioni delle CPU desktop non raddoppiano più ogni 2 anni, adesso stà rallentando anche l'incremento di densità dei transistor...

Folle!!
A vita i periodi di stanca, se i produttori non combattono non c'è una rapida evoluzione ed una battaglia sui prezzi.. ma la longevità dei prodotti aumenta.

Esempio GPU?
GeForce 8800GT 200/280€ al lancio, 4 anni dopo rivaleggiava ancora con le medie HD6670 e GT240. HD4850, periodo della riscossa di AMD\ATI, nel giro di 2 anni non rivaleggiava già più con nulla.

Certo, Intel se le inventa tutte per ricavarci sopra.. ma molti con la prima generazione degli "i" non pensano neanche a sostituir la CPU.


CIAWA
bonzoxxx17 Giugno 2013, 15:15 #7
quasi quasi passo a 2011, cavolo dura tanto stò socket
svl217 Giugno 2013, 15:22 #8
Originariamente inviato da: pulsar68
La piattaforma LGA 2011 si sta dimostrando più longeva di quanto avessi sperato.
Per quanto riguarda gli Ivy Bridge-E sarei molto curioso di sapere se utilizzeranno la "pasta del capitano" come gli altri...
Per gli Haswell 8 core e DDR4 c'è tempo...


io il mio i5 3570k lo tengo senza placca (ihs) e non è cambiato quasi nulla dall' originale con ihs e "pasta del capitano".

se messo pesantemente sotto sforzo ( intel burn test) continua dunque a segnare temperature elevate nonostante il dissipatore sia pressoche freddo ..

l' idea che mi son fatto dunque è che intel abbia di proposito falsato le temperature .

ps. un qualsiasi altro processore che arriva gia a 60-70 gradi al tatto presenta le heatpipes alla base gia molto calde , il mio i5 quando raggiunge gli 80-90 gradi ha le heatpipe fresche .. vedi un po tu se è normale ( e siccome è a diretto contatto e con una delle igliori paste termiche non posso neanche pensare che è perche non ci sia un buon passaggio di calore).
bonzoxxx17 Giugno 2013, 15:34 #9
Originariamente inviato da: svl2
io il mio i5 3570k lo tengo senza placca (ihs) e non è cambiato quasi nulla dall' originale con ihs e "pasta del capitano".

se messo pesantemente sotto sforzo ( intel burn test) continua dunque a segnare temperature elevate nonostante il dissipatore sia pressoche freddo ..

l' idea che mi son fatto dunque è che intel abbia di proposito falsato le temperature .

ps. un qualsiasi altro processore che arriva gia a 60-70 gradi al tatto presenta le heatpipes alla base gia molto calde , il mio i5 quando raggiunge gli 80-90 gradi ha le heatpipe fresche .. vedi un po tu se è normale ( e siccome è a diretto contatto e con una delle igliori paste termiche non posso neanche pensare che è perche non ci sia un buon passaggio di calore).


secondo me non fa contatto bene, ma magari mi sbaglio eh... dove leggo leggo senza IHS ti guadagnano fino a 20 gradi...
coschizza17 Giugno 2013, 15:41 #10
Originariamente inviato da: svl2
io il mio i5 3570k lo tengo senza placca (ihs) e non è cambiato quasi nulla dall' originale con ihs e "pasta del capitano".

se messo pesantemente sotto sforzo ( intel burn test) continua dunque a segnare temperature elevate nonostante il dissipatore sia pressoche freddo ..

l' idea che mi son fatto dunque è che intel abbia di proposito falsato le temperature .

ps. un qualsiasi altro processore che arriva gia a 60-70 gradi al tatto presenta le heatpipes alla base gia molto calde , il mio i5 quando raggiunge gli 80-90 gradi ha le heatpipe fresche .. vedi un po tu se è normale ( e siccome è a diretto contatto e con una delle igliori paste termiche non posso neanche pensare che è perche non ci sia un buon passaggio di calore).


da quello che leggo davi aver montato male il dissipatore perche una cpu non puo andare contro le leggi della termodinamica quindi se la cpu ha 90° e il dissipatore è freddo vuol dire che non è attaccato bene, inoltre i test in rete di chi ha fatto una configurazione simile alla tua ha mostrato temperature piu basse e di molto.

Non è che hai messo il dissi direttamente sulla cpu senza uno strato di pasta termica ? se è cosi ecco il problema e vedrai che avrai temperature molto ma molto piu basse.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^