Intel Corei7, termina la produzione di un altro processore

Intel Corei7, termina la produzione di un altro processore

Dopo il phase out annunciato per Core i7 940, Intel annuncia che anche la versione Extreme 965 sarà ritirata entro la fine dell'anno

di pubblicata il , alle 10:37 nel canale Processori
Intel
 

Che il mercato desktop stia subendo un lento, progressivo e inesorabile declino è cosa oramai assodata: le vendite del segmento notebook continuano a crescere ad un ritmo vertiginoso, a diretto discapito dei "fratelli maggiori". Conseguenza diretta di questo particolare fenomeno del mercato, è, in primis, il calo di vendite legato ai processori destinati ad un utilizzo desktop: la famiglia Nehalem, l'ultima architettura prodotta da Intel e per ora commercializzata solo per sistemi desktop e workstation, non sta registrando infatti valori di vendita in linea con le aspettative.

Dopo aver annunciato la fine della produzione di Core i7 940, la soluzione intermedia della famiglia, Intel rende ufficiale anche l'intenzione di terminare la produzione per Core i7 965, il modello destinato alla fascia alta del mercato. Gli ultimi ordini saranno presi fino al 4 di Settembre del 2009 e gli ultimi prodotti saranno spediti fino al 7 Maggio 2010. Con questa mossa il colosso americano intende quindi rinnovare e cambiare, almeno in parte, la propria politica per il mondo dei processori desktop: nonostante al momento non si abbiano informazioni ufficiali a riguardo, questi modelli saranno sicuramente sostituiti con soluzioni alternative.

I modelli Core i7 presentati nel corso del 2008 rimarranno quindi a scaffale per tutto il 2009, affiancati dall'offerta Xeon 5500 per il mercato Workstation e server: al momento, dei circa 1 milione di unità prodotte di Nehalem, la metà è da attribuire proprio a quest'ultima famiglia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

78 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Severnaya07 Maggio 2009, 10:46 #1
ma veramente credevano di vendere palate di processori che hanno un prezzo base di quasi 300€, 500 il secondo step (che va ben 200mhz in più del primo \o/) e oltre miiiiiiiiille il terzo?!


ma andiamo io nn credo : |
kbytek07 Maggio 2009, 10:46 #2
Tradotto hanno capito che c'è il prezzo da tirare giu?
No perchè una scheda madre sopra i 200 euro per andare poco più di una da 90 su socket 775 non la ricompro più.

supersalam07 Maggio 2009, 10:48 #3
E mi sembra anche giusto, chi vuoi che spenda 900€ di processore quando con un i7 920 occato hai le stesse prestazioni (più o meno)? E sopratutto, se nel mondo stanno spopolando i netbook un motivo ci sarà, alla gente comune non servono queste bestie di processori, in nessun contesto.

goldorak07 Maggio 2009, 10:53 #4
Ecco quello che succede a voler segmentare troppo l'offerta.
Non solo il costo del processore, ma quello delle schede madri che sfiorano prezzi assolutamente ridicoli senza neanche essere di classe workstation (con supporto alle memorie ecc). Grosso fail epico alla Intel.
Le migliori scelte rimangono i c2d, c2q e i phenom II x4.
Al prossimo refresh vogliamo scomettere che le schede madri saranno incompatibili ?
Questo socket 1336 e' una , lo e' sempre stato.
Peccato per chi ci ha investito sopra.
johnp198307 Maggio 2009, 10:53 #5
Originariamente inviato da: Severnaya
ma veramente credevano di vendere palate di processori che hanno un prezzo base di quasi 300€, 500 il secondo step (che va ben 200mhz in più del primo \o/) e oltre miiiiiiiiille il terzo?!


ma andiamo io nn credo : |


A parte che il modello entry-level (i7 920) costa 220€, non 300... e il modello successivo (i7 940) costa 448€, non 500€...

il terzo (i7 965) costa 848€, non oltre 1000€... è normale che costi quella cifra trattandosi di una cpu EXTREME EDITION.

Originariamente inviato da: kbytek
Tradotto hanno capito che c'è il prezzo da tirare giu?
No perchè una scheda madre sopra i 200 euro per andare poco più di una da 90 su socket 775 non la ricompro più.


Si vede che tu una main X58 non l'hai mai vista neanche di striscio...
paragonarla ad una da 90€ per socket 775 è pure ignoranza informatica... e te lo dico amichevolmente parlando.

--------

Quanto alla news, mi sembra un pizzico capziosa...
vero che 940 e 965 usciranno dal mercato, ma piuttosto che per colpa delle vendite basse... usciranno perchè sostituiti dai nuovi i7 950 e i7 975.
Non ci vedo alcun collegamento tra le vendite basse (peraltro interesserebbe avere qualche dato tangibile... non una semplice allusione) e l'uscita di scena di 2 cpu che peraltro saranno appunto rimpiazzate dai modelli sopra specificati. Modelli della cui prossima uscita (giugno) si sa già da diversi mesi.
johnp198307 Maggio 2009, 10:56 #6
Originariamente inviato da: goldorak
Ecco quello che succede a voler segmentare troppo l'offerta.
Non solo il costo del processore, ma quello delle schede madri che sfiorano prezzi assolutamente ridicoli senza neanche essere di classe workstation (con supporto alle memorie ecc). Grosso fail epico alla Intel.
Le migliori scelte rimangono i c2d, c2q e i phenom II x4.
Al prossimo refresh vogliamo scomettere che le schede madri saranno incompatibili ?
Questo socket 1336 e' una , lo e' sempre stato.
Peccato per chi ci ha investito sopra.


vacci piano con le scommesse e con gli epic fail...

ricordo ancora che il giorno dell'uscita della rece di hwupgrade sui nehalem, eri sul thread ufficiale a sfidare gli utenti scommettendo che queste cpu non si sarebbero assolutamente smosse dalle loro frequenze factory... e invece...
LZar07 Maggio 2009, 10:59 #7
Che in questo periodo le vendite dei notebook crescano "ad un ritmo vertiginoso" me lo devono dimostrare. Diciamo che c'è meno crisi in ambito notebook che in ambito desktop, ma le vendite non sono certo in crescita vertiginosa ...
magicken07 Maggio 2009, 11:00 #8
@johnp
il tuo ragionamento non fa una piega, l'unica cosa pero' è ke hai dimenticato ke le x58 non hanno + il memory controller ke è stato spostato nella cpu, quindi non "dovrebbero" costare molto di + di una 775 a parita' di caratteristiche (tipo di alimentazione, porte I/O etc.)
Severnaya07 Maggio 2009, 11:03 #9
@johnp1983


lo sapevo che usciva uno con un commento del genere

visto che nn hai capito il senso del commento cerco di spiegartelo con parole semplici

come facevano a credere di vendere volumi di processori che costano uno sproposito e vanno uno poco più dell'altro? con un costo nn proprio progressivo al guadagno di prestazioni?

anche AMD vende processori con moltiplicatore sbloccato ma nn costano 1100€, e vabè è un EE
johnp198307 Maggio 2009, 11:05 #10
Originariamente inviato da: magicken
@johnp
il tuo ragionamento non fa una piega, l'unica cosa pero' è ke hai dimenticato ke le x58 non hanno + il memory controller ke è stato spostato nella cpu, quindi non "dovrebbero" costare molto di + di una 775 a parita' di caratteristiche (tipo di alimentazione, porte I/O etc.)


per le main X58 c'è uno standard qualitativo obbligatorio minimo superiore a quello per main socket 775... a cominciare dai pcb a 8 strati, tre piste DDR3 che vanno al socket, linee pci-express superiori, controller ICH10R etc.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^