ARM, chip a 20 nanometri per la fine del 2013

ARM, chip a 20 nanometri per la fine del 2013

L'azienda britannica crede che i primi processori a 20 nanometri potranno essere disponibili sul mercato entro la fine del 2013, ma la vera incognita è la capacità produttiva

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Processori
ARM
 

La compagnia britannica ARM è convinta che i primi processori realizzati mediante processo produttivo a 20 nanometri possano arrivare sul mercato entro la fine del 2013. Le principali fonderie di semiconduttori, infatti, hanno già avuto modo di esprimere la volontà di avviare la produzione a 20 nanometri nel corso della seconda metà dell'anno.

A parlare per conto di ARM è simon Segars, general manager della divisione Processor and Physical IP, in occasione del Computex Taipei 2012. Secondo Segars i primi chip ARM realizzati a 20 nanometri potrebbero fare la propria comparsa all'interno di tablet e smartphone per la fine del prossimo anno: "L'intera industria è concentrata a muoversi verso la prossima generazione non appena sarà economicamente accessibile e tecnologicamente possibile" ha dichiarato Segars.

Sia Globalfoundries, sia TSMC hanno effettuato il tape out dei loro chip di test a 20 nanometri già attorno alla metà dello scorso anno, in maniera tale che i progettisti di chip hanno potuto valutare i design a 20 nanometri da diverso tempo.

Lo scorso mese di ottobre ARM e TSMC hanno effettuato il tape out del primo processore ARM Cortex-A15 MPCore, completando l'implementazione dal Register Transfer Level al tape out in sei mesi, impiegando la Open Innovation Platform di TSMC.

Sia TSMC, sia ARM hanno annunciato piani formali per l'avvio della produzione in volumi utilizzando il processo a 20 nanometri entro la fine del 2013. E' tuttavia ancora tutto da vedere se gli sviluppatori di chip saranno pronti con i design e se le due fonderie saranno in grado di mettere a disposizione un'adeguata capacità produttiva.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto09 Giugno 2012, 09:10 #1

vorrei che uscisse già quest'anno

Così gli smartphone avrebbero un po' più di autonomia!
SpyroTSK09 Giugno 2012, 11:42 #2
più che ridurre i consumi (che sicuramente aiuteranno i produttori a diminuire la grandezza della batteria e quindi la durata della batteria sarà identica ad ora), riducono le temperature abnormi che hanno attualmente quando vengono avviate applicazioni che richiedono un uso intensivo della CPU/GPU
Soul9109 Giugno 2012, 14:32 #3
i processori sono sempre più effecienti, ma la connettività è in costante aumento, alla fine se non sono anche le batterie che si muovono saremo sempre nelle stesse condizioni
piefab10 Giugno 2012, 15:21 #4
Se pensate che possano diminuire consumi e calore secondo me sbagliate. Aumenterà solo la potenza di calcolo per fare i belli (e i bulli) ai benchmark...
Master94ga10 Giugno 2012, 17:38 #5
Speriamo in un miglioramento dell'autonomia...
heavyrain8411 Giugno 2012, 09:27 #6
Tutti sperano che serva per aumentare le attuali ridicole autonomie dei dispositivi portatili. Per quanto riguarda le prestazioni non vedo differenze sostanziali .

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^