Intel annuncia Stable Image Platform Program

Intel annuncia Stable Image Platform Program

Annunciato ufficialmente il programma noto con il nome in codice Granite Peak, presentato al CeBit di Hannover

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:21 nel canale Uncategorized
Intel
 

Intel annuncia, con il seguente comunicato stampa, un nuovo programma che semplifica le operazioni di installazione e gestione di infrastrutture PC. Il programma, noto con il nome in codice di Granite Peak, intende essere un impegno nel limitare ad un periodo di 12 mesi modifiche significative in seguito all'introduzione di un nuovo chipset. Intel ha avuto modo di presentare questo programma già nel corso della conferenza stampa di GigaByte tenutasi al CeBit di Marzo (rimandiamo a questo focus)

"Intel Corporation ha annunciato un nuovo programma concepito per aiutare le aziende a ridurre i costi IT semplificando le attività di test, installazione e gestione dell'infrastruttura dei PC. Il programma, che comprende la tecnologia mobile Intel® Centrino(tm) e il processore Intel® Pentium® 4 con tecnologia Hyper-Threading**, garantisce una maggiore stabilità degli ambienti per le aziende che installano notevoli quantità di PC.

L'Intel® Stable Image Platform Program (Intel® SIPP), il cui nome in codice era "Granite Peak", rappresenta un impegno da parte di Intel nel migliorare l'omogeneità delle configurazioni della piattaforma PC limitando per un periodo di 12 mesi le modifiche significative apportate alla tecnologia in seguito all'introduzione di un nuovo chipset. In questo modo i responsabili IT saranno in grado di testare una sola volta la configurazione dei computer e quindi di implementarla in tutti i nuovi PC per l'anno successivo. In precedenza, quando un produttore di PC o componenti apportava una modifica, i reparti IT dovevano in genere effettuare nuovi test su software e hardware per verificarne la compatibilità, e questa procedura poteva essere molto dispendiosa anche in termini di tempo.

Il programma Intel SIPP consente ai responsabili IT di standardizzare le piattaforme di computer a livello aziendale, risolvendo due problematiche importanti. Innanzitutto, con l'aggiunta di nuovi PC e la sostituzione dei sistemi datati, la gamma di configurazioni della piattaforma PC diventa sempre più difficile da gestire e costosa da supportare. In secondo luogo, i responsabili IT vengono messi sempre più sotto pressione per controllare i costi complessivi di gestione (TCO, Total Cost of Ownership) traendo allo stesso tempo il massimo vantaggio dai PC acquistati. "Le aziende cercano una configurazione dei computer che offra prestazioni elevate oltre a stabilità, per ridurre la complessità e tenere sotto controllo i costi", ha affermato Jeff McCrea, Vice President del Desktop Platforms Group di Intel. "Il programma Intel SIPP fornisce un impegno di 12 mesi per offrire la possibilità di ottenere questi vantaggi".

Secondo le stime di Meta Group, le grandi aziende con un'infrastruttura complessa di PC basati su molteplici configurazioni potrebbero risparmiare fino al 15% sui costi di supporto e gestione standardizzando l'ambiente su una piattaforma PC omogenea.

Nell'ambito del programma Intel SIPP, nei prodotti Intel per PC desktop e portatili verrà incorporata la tecnologia Intel® Stable Image, una caratteristica hardware integrata nei chipset progettati per Intel SIPP che garantisce la compatibilità delle piccole modifiche apportate alla tecnologia con le precedenti configurazioni qualificate della piattaforma PC. Inoltre, Intel intende aiutare i responsabili IT a effettuare pianificazioni più accurate per gli acquisti futuri, fornendo anticipazioni sulle innovazioni previste per la piattaforma Intel e sulle future transizioni della tecnologia.

I principali fornitori di computer, ad esempio Dell, Gateway, Hewlett Packard (HP), International Business Machines (IBM) e altri potranno usufruire di questo nuovo programma per migliorare le loro offerte di PC aziendali.

"La stabilità è un fattore fondamentale per la linea di prodotti Dell OptiPlex*", ha affermato Tim Mattox, Vice President dei prodotti client per Dell. "Il programma Intel Stable Image Platform, insieme al chipset Intel® 865G, ci consente di offrire soluzioni più stabili ai nostri clienti".

"Con il lancio del chipset Intel 865G e del programma Intel Stable Image Platform, Intel offre componenti che consentiranno a Gateway di continuare a sviluppare una piattaforma stabile", afferma Mike Flanary, Vice President del Business Desktop Products per Gateway, Inc. "L'impegno di Intel a prolungare la disponibilità e la stabilità di questi componenti offrirà vantaggi sostanziali ai nostri clienti aziendali".

"HP riconosce l'importanza strategica di offrire piattaforme stabili ai clienti aziendali", commenta Jeff Groudan, Vice President del marketing, Business PC, Personal Systems Group. "Con il lancio del chipset Intel 865G e del programma Intel Stable Image Platform, Intel offre i componenti richiesti da HP per fornire una piattaforma stabile e per consentire ai clienti di aumentare il ritorno sugli investimenti effettuati nell'IT".

"IBM è entusiasta di aver collaborato con Intel allo sviluppo del programma Stable Image Platform", afferma Bob Galush, Vice President del marketing della IBM Personal Computing Division. "La famiglia di PC IBM Think* offre da anni modelli di stabilità e affidabilità, e il nuovo programma Intel SIPP aumenta i vantaggi delle IBM ThinkVantage Technologies* progettate per semplificare ulteriormente la gestione dei PC da parte dei nostri clienti". "

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Gundam76605 Luglio 2003, 14:43 #1
Non sò se questa notizia dovrebbe farmi piacere...

In linea teorica (molto teorica) io vedo il progresso e le innovazioni (anche quando portano una minima percentuale di guadagno/prestazioni in più di buon occhio...

Dall'altra parte però è vero che in questo modo il TCO (Total Cost of Ownership) è salvaguardato in maniera più efficace...

Cosa è meglio?

Chico

P.S. Aggiungo un commento che forse farà storcere il naso a parecchi utenti...

Si sbraita sempre quando Intel cambia socket, o architettura... perchè ora non leggo nessun commento a favore di questa iniziativa?
marakid05 Luglio 2003, 19:35 #2
Commento a favore io! Anzi, in linea di massima sembra che enuncino una filosofia del tipo "piú attenzione alla qaulitá che non alla velocitá nel lancio di nuovi prodotti" in contrasto con la tendenza che ultimamente si registra nell'IT in generale
cdimauro05 Luglio 2003, 21:38 #3
E' una bella notizia: finalmente un po' di stabilità per il portafogli degli utenti...
ph03nixsk06 Luglio 2003, 01:02 #4
Compliemnti a Intel! Una politica da azienda molto seria e attenta al cliente, anche se credo che beneficino molto di questa linea maggiormente le grandi aziende che noi piccoli consumatori, mè comq lodevole!
Barix06 Luglio 2003, 11:42 #5
ma non c'è in vista l'ennesimo cambio di socket ??
ronthalas07 Luglio 2003, 09:09 #6
probabilmente il socket T sarà il primo che resterà per i prossimi 12 mesi... del resto anche lo xeon ha cambiato socket... da 603 a 604 quindi chi ha gli xeon fsb 400 non potrà passare a quelli con fsb 533 (mi sembra che gli 800 non ci siano ancora)
fried_funk13 Luglio 2003, 13:52 #7
Comunque questa mossa mi sembra principalmente roba di marketing..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^