Intel Core i3-8350K: overclocker's dream?

Intel Core i3-8350K: overclocker's dream?

Con i test del modello Core i3-8350K si completa l'analisi delle CPU Intel Core basate su architettura Coffee Lake di ottava generazione. Rispetto al predecessore Core i3-7350K raddoppiano i core fisici, da 2 a 4, mantenendo una frequenza di clock elevata e la possibilità di intervenire facilmente in overclock agendo sul moltiplicatore sbloccato.

di Paolo Corsini pubblicato il nel canale Processori
RyZenAMDKaby LakeCoffee LakeCoreIntel
 

Sono ora 4 i core delle CPU Core i3

Sono trascorse poche settimane dal debutto dei processori Intel Core di ottava generazione per sistemi desktop, noti con il nome in codice di Coffee Lake. Queste proposte, appartenenti alle famiglie Core i7, Core i5 e Core i3, mettono a disposizione un quantitativo di core fisici superiore rispetto alle precedenti generazioni senza apprezzabili diminuzioni nelle frequenze di clock: per questo motivo assicurano prestazioni velocistiche più elevate.

Per ottenere tutto questo è però necessario utilizzate una nuova scheda madre, basata su chipset Intel Z370: Intel ha infatti modificato il socket, ora del tipo LGA 1151v2, introducendo in alcuni pin nuovi segnali di alimentazione e modificandone altri. Le schede madri con chipset Intel della serie 300 sono quindi compatibili con le sole CPU Coffee Lake, non potendo sfruttare quelle di precedenti generazioni; alla stessa stregua le schede madri dotate di chipset Intel della serie 200 non possono venir abbinate a processori Coffee Lake di ottava generazione.

[HWUVIDEO="2429"]Intel Core i3-8350K: Coffee Lake economico per l'overclock[/HWUVIDEO]

Vedremo al debutto dall'inizio del 2018 nuovi chipset della famiglia 300, così da completare l'offerta con modelli più economici e in questo modo meglio segmentare la gamma di schede madri compatibili con le CPU Coffee Lake. Nella tabella seguente abbiamo riassunto le principali specifiche tecniche delle CPU Intel Core i7, Core i5 e Core i3 basate su architettura Coffee Lake.

Modello

Core Threads Clock Turbo 2.0 Cache L3 Memory TDP Prezzo
Core i7-8700K 6 12 3,7GHz 4,7GHz 12MB DDR4-2666 95W 359$
Core i7-8700 6 12 3,2GHz 4,6GHz 12MB DDR4-2666 65W 303$
Core i5-8600K 6 6 3,6GHz 4,3GHz 9MB DDR4-2666 95W 257$
Core i5-8400 6 6 2,8GHz 4GHz 9MB DDR4-2666 65W 182$
Core i3-8350K 4 4 4GHz - 6MB DDR4-2400 91W 168$
Core i3-8100 4 4 3,6GHz - 6MB DDR4-2400 65W 117$

Nelle scorse settimane, con questo articolo, abbiamo analizzato caratteristiche tecniche e architetturali delle proposte Core i7-8700K, Core i5-8600K e Core i5-8400. Tra i processori Coffee Lake annunciati da Intel il modello Core i3-8350K è probabilmente il più interessante per gli appassionati: ha un costo accessibile, indicativamente 200€ IVA inclusa nel nostro mercato, e vanta un'architettura quad core senza supporto alle tecnologie Turbo Boost e HyperThreading. Dalla sua ha però il moltiplicatore di frequenza sbloccato, grazie al quale è facile intervenire in overclock: questa CPU segue la direzione intrapresa da Intel con il modello Core i3-7350K, la prima CPU della famiglia K con moltiplicatore sbloccato appartenente alla serie Core i3. Vediamone le caratteristiche tecniche a confronto in questo schema:

Modello

Core Threads Clock Turbo 2.0 Cache L3 TDP Prezzo
Core i3-8350K 4 4 4GHz - 6MB 91W 168$
Core i3-7350K 2 4 4,2GHz - 4MB 60W 168$

La nuova CPU raddoppia il numero di core fisici, perdendo però il supporto HyperThreading: rimangono 4 i threads processabili in parallelo quale massimo, ma tutti sono basati su core fisici ora e quindi in grado di assicurare prestazioni superiori. La frequenza di clock è leggermente inferiore, passando da 4,2 GHz a 4 GHz, mentre la cache L3 è aumentata dai precedenti 4MB agli attuali 6MB. Il maggior numero di core ha ripercussioni sul TDP, che passa dai precedenti 60 Watt agli attuali 91 Watt.

cpu_z_default.png (17562 bytes)

Sono quindi due gli elementi tecnici particolarmente interessanti nell'analisi di questo processore: il primo riguarda il confronto con il predecessore, per valutare l'incidenza dei due core fisici integrati rispetto alla tecnologia HyperThreading presente nel modello Core i3-7350K. Il secondo è legato ai margini di overcloccabilità che questo processore permette di ottenere, grazie al moltiplicatore sbloccato di serie.

 
^