Megaupload, il tribunale della Nuova Zelanda dispone la restituzione dei dati a Kim Dotcom

Megaupload, il tribunale della Nuova Zelanda dispone la restituzione dei dati a Kim Dotcom

Kim Dotcom e soci potranno rientrare in possesso dei dati sequestrati in occasione della chiusura forzata di Megaupload

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Web
 

Tutti i dati che sono stati sequestrati in occasione della chiusra di Megaupload e delle perquisizioni effettuate nel 2012 presso la villa di Kim Dotcom e presso la casa di Bram van der Kolk saranno presto restituiti a seguito delle disposizioni della Corte di Appello della Nuova Zelanda. Il tribunale ha infatti disposto che le forze dell'ordine restituiscano immediatamente i dati sequestrati, che possono essere riconosegnati anche in varie tranches se questo dovesse velocizzare le operazioni di restituzione.

La restituzione dei dati è stata decisa sulla base delle rilevazioni condotte dalla Corte d'Appello e a seguito di una sentenza emessa a febbraio da parte dell' Alta Corte, la quale stabilì che il sequestro dei computer e di altri dispositivi (tra i quali hard disk portatili, sistemi di storage flash e server) non era stato autorizzato nel periodo dell'indagine del 2012.

Il tribunale ha inoltre riconfermato un'altra sentenza precedente circa le modalità non conformi alla legge che sono state impiegate per trasferire le copie dei dati sequestrati alle autorità statunitensi: il Solicitor-General non ha infatti mai autorizzato il trasferimento delle informazioni all'FBI.

I dati dovranno essere restituiti interamente e in forma non criptata. Per poter restituire i materiali sequestrati, il tribunale ha stabilito che solamente due ufficiali della polizia neozelandese supervisioneranno le chiavi di cifratura del materiale criptato. Entrambi gli ufficiali sono stati nominati e dovranno garantire di mantenere la riservatezza su qualsiasi codice di cifratura verrà loro consegnato, di non trasmettere i codici in maniera elettronica e di non rivelare i codici ad alcuna terza parte, ne' in particolare a nessun rappresentante del Governo degli Stati Uniti d'America.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
palleggiatore10 Settembre 2014, 15:39 #1
dotcom major
Titanox210 Settembre 2014, 15:47 #2
ringraziamo gli usa che grazie alla chiusura di mu hanno permesso di regalarci un servizio migliore con mega.co
Mandopa10 Settembre 2014, 16:00 #3
Originariamente inviato da: palleggiatore
dotcom major


questo esprime alla grande il concetto
hrossi10 Settembre 2014, 16:17 #4
Fino a quando le major non riusciranno a trovare chi o quanto ungere, temo.

Hermes
globi10 Settembre 2014, 19:48 #5
Adesso sto usando Uploaded Premium (a pagamento) che é come Megaupload, inoltre uso il cloud gratuito di 50 GB mega.co.nz di cui mi sono fatto vari account. Comunque di quei servizi come Megaupload ve ne sono parecchi altri, ad esempio RapidShare, ZippyShare, Oboom, ShareOnline, Uploaded etc., non capisco perché si siano accaniti contro Kim.
Beltra.it10 Settembre 2014, 20:43 #6
Originariamente inviato da: globi
Adesso sto usando Uploaded Premium (a pagamento) che é come Megaupload, inoltre uso il cloud gratuito di 50 GB mega.co.nz di cui mi sono fatto vari account. Comunque di quei servizi come Megaupload ve ne sono parecchi altri, ad esempio RapidShare, ZippyShare, Oboom, ShareOnline, Uploaded etc., non capisco perché si siano accaniti contro Kim.


forse perchè era l'unico a dare un servizio GRATUITO per davvero, e senza limiti.

cosa che non si può dire degli altri, che scaricano a 10kb/s quanto tutto va bene, a meno di non pagare fior di quattrini...

ridicolo
qboy10 Settembre 2014, 20:47 #7
Originariamente inviato da: globi
Adesso sto usando Uploaded Premium (a pagamento) che é come Megaupload, inoltre uso il cloud gratuito di 50 GB mega.co.nz di cui mi sono fatto vari account. Comunque di quei servizi come Megaupload ve ne sono parecchi altri, ad esempio RapidShare, ZippyShare, Oboom, ShareOnline, Uploaded etc., non capisco perché si siano accaniti contro Kim.


veramente come megaupload c'era si e no mediafire, zippyshare e basta, il resto se non paghi non tiri giù niente se non bestemmi. cosi come mega.co non cè ne nessuno e come velocità sopratutto. i vari che stanno spingendo sempre sono easybytez e uploaded in entrambe 2 versioni, ma li a seconda di quanti DL hai vieni pagato


ps. dimenticavo, ma @redazione , ma una faccia migliore di kim non trovate? sembra che volte fare sottintendere qualcos'altro
Cappej11 Settembre 2014, 07:11 #8
Originariamente inviato da: globi
Adesso sto usando Uploaded Premium (a pagamento) che é come Megaupload, inoltre uso il cloud gratuito di 50 GB mega.co.nz di cui mi sono fatto vari account. Comunque di quei servizi come Megaupload ve ne sono parecchi altri, ad esempio RapidShare, ZippyShare, Oboom, ShareOnline, Uploaded etc., non capisco perché si siano accaniti contro Kim.


in realtà sono invidiosi della sua bellezza... maledetti!
El Tazar11 Settembre 2014, 09:06 #9
Il rischio utilizzando Mega è che poi trovino un altro cavillo per richiuderlo
Zenida11 Settembre 2014, 12:27 #10
ma chi se ne frega dei dati di mr. Kim... IO VOGLIO I MIEI!!!
Avevo materiale personale (università e lavoro) che di certo non violavano alcuna legge e si sono arrogati il diritto di sequestrarmeli senza autorizzazione!!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^