Lo youtuber St3pny condannato a 8 mesi: sentenza storica in Italia

Lo youtuber St3pny condannato a 8 mesi: sentenza storica in Italia

Il celebre youtuber con oltre 4 milioni di follower è stato condannato a 8 mesi di reclusione. Si tratta di una prima assoluta in Italia, volta probabilmente a colpire molti più professionisti del web

di pubblicata il , alle 13:51 nel canale Web
 
120 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
BulletHe@d20 Febbraio 2021, 16:07 #11
Piedone scusami ma il concetto di continuativo se non spiegato è soggetto ad interpretazione, ad esempio fare il dj tutti i weekend e basta per me non è continuativo, perchè dal mio punto di vista non è il classico lavoro da 36 ore settimanali dove lavori tutti i giorni tranne il giorno di riposo obbligatorio, e quindi anche nel caso degli youtuber o streamer in generale almeno che non lavorino tutti i giorni ma solo 1-2 volte a settimana possono essere considerati non continuativi, inoltre l'assurdo a mio parere stà nel fatto che secondo l'articolo comunque Stepny ha versato tutto l'importo richiesto e deve scontare il carcere quando c'è gente come valentino rossi o berlusconi o altri personaggi famosi che hanno evaso milioni di euro, non hanno pagato nulla di quanto frodato o al massimo una minima parte patteggiata e non hanno visto neanche una sentenza di carcere, ma questa è l'italia di oggi dove la giustizia NON è uguale per tutti ma solo per chi ha il portafoglio grosso
matrix8320 Febbraio 2021, 16:07 #12
Originariamente inviato da: D4N!3L3
Non so chi sia questo e che faccia ma magari ora farà delle belle live dalla prigione e giù altri follower e guadagni...ammesso che la connessione in galera sia decente.

Non c'è reclusione sotto i 2 anni. E anche sopra... è molto facile chiedere i domiciliari.
aqua8420 Febbraio 2021, 16:57 #13
mi domando a sto punto a che serve dare 8 mesi di reclusione sapendo che tanto fino 36 mesi non valgono NIENTE ??

o gli date 3 anni e 8 mesi, oppure gli date una pacca sulla spalla dopo avergli detto "mi raccomando non farlo più eh?!"

alla fine è uguale
Paganetor20 Febbraio 2021, 17:03 #14
la pena detentiva viene convertita in pecuniaria. Ci sta che sotto un certo livello non si faccia la galera. Questo non ha ammazzato nessuno, ha utilizzato un regime fiscale diverso (più conveniente) rispetto al lavoro che svolge.

Non credo ci siano dei "buchi legislativi" in tal senso. Li vedo più nel dichiarare i ricavi da affiliazione (c'è gente che ci fa bei soldi, ben più di 5.000 euro annui... come vanno dichiarati?)
domthewizard20 Febbraio 2021, 17:03 #15
se avete letto l'articolo senza bestemmiare avete la mia stima
nickname8820 Febbraio 2021, 17:12 #16
Ciò che è un lavoro e ciò che non lo è dovrebbe essere definito in modo esplicito dalla costituzione e non dovrebbe esistere l'interpretabilità.
A questo punto fai pagare le tasse pure alle prostitute, ma che discorso è ?
Il solito trenino dei rosikoni, e lo dico io che ammetto di essere fra questi.



Detto questo, gentaglia come il soggetto in questione dovrebbero essere arrestati a prescindere a vista, personaggio ridicolo, infantile e che per giunta si rivolge ai nabbi e profani come lui, e non so chi dei 2 sia peggio fra chi parla senza sapere nulla e chi invece perde tempo a guardarlo.

8 mesi ? Sarebbero qualcosa se solo li scontasse per davvero !
Poi cosa caspita vuol dire ridurre il tutto ad una multa ? Gli sottrai i soldi e lo tieni dentro comunque ! Possibilmente in una delle celle più affollate !!!


Lo stesso youtuber aveva in precedenza commentato: "Ho sempre pagato le tasse in buona fede, altrimenti sarei alle Cayman in Ferrari"
Dovrebbe passare 8 ore con chi so io e non 8 mesi a casa giustificate poi pure dalla pandemia.
canislupus20 Febbraio 2021, 17:18 #17
Originariamente inviato da: nickname88
Ciò che è un lavoro e ciò che non lo è dovrebbe essere definito in modo esplicito dalla costituzione e non dovrebbe esistere l'interpretabilità.
A questo punto fai pagare le tasse pure alle prostitute, ma che discorso è ?
Il solito trenino dei rosikoni, e lo dico io che ammetto di essere fra questi.

---cut ---


La definizione di lavoro se non erro esiste nel nostro codice civile (vado a memoria... non sono un avvocato).
Ovviamente si parla di fattispecie... non si potrebbe MAI entrare nello specifico di ogni situazioni, di qui l'esistenza dell'interpretabilità.
nickname8820 Febbraio 2021, 17:35 #18
Originariamente inviato da: canislupus
La definizione di lavoro se non erro esiste nel nostro codice civile (vado a memoria... non sono un avvocato).
Ovviamente si parla di fattispecie... non si potrebbe MAI entrare nello specifico di ogni situazioni, di qui l'esistenza dell'interpretabilità.
Su questo ho i miei dubbi.
Se ci sono dei buchi regolamentari la colpa è dello stato non dell'indiziato.
biometallo20 Febbraio 2021, 17:45 #19
Originariamente inviato da: Piedone1113
Nessuna interpretazione:
Non paghi le tasse su reddito sotto i 5000€ annui per attività non continuativa ( se fai il dj al lido del tuo paesello il mese d'agosto per 3k € è una cosa, se lo fai tutti i fine settimana sempre per 3k € totale è un'altra)


Ma in effetti io da ignorante non capisco tutta questa levata di scudi, questo tizio ha avuto un reddito di 350 mila euro e mi pare ovvio che ci avrebbe dovuto pagare le tasse, punto, come già giustamente precisato di fatto non andrà neanche in galera quindi che problema c'è?

E si anche se quei soldi li avesse guadagnati dando via il culetto ci avrebbe dovuto pagare le tasse... mah.
canislupus20 Febbraio 2021, 17:48 #20
Originariamente inviato da: nickname88
Su questo ho i miei dubbi.
Se ci sono dei buchi regolamentari la colpa è dello stato non dell'indiziato.


Definizione lavoro autonomo:

Il lavoro autonomo viene definito dall'art. 2222 del Codice civile secondo cui è lavoratore autonomo la persona che si impegna, in cambio di una somma di denaro, a realizzare un'opera o a svolgere dei servizi in favore di un imprenditore o comunque di un soggetto datore di lavoro.


Tratto dall'articolo:

secondo l'accusa, ha firmato contratti per la pubblicazione di banner sui propri video con agenzie pubblicitarie utilizzando la formula della cessione del diritto d'autore, che non prevede versamento di IVA nel caso in cui non sia prevista un'attività continuativa.


Quindi... ha firmato un contratto per fornire uno spazio nel quale fare pubblicità (di fatto vende un servizio... un po' come quelli che ti danno gli spazi per i cartelloni pubblicitari per strada... solo che qui parliamo di internet).
Dubito che i banner siano un qualcosa che esiste un giorno e poi sparisce.
Probabilmente rimangono visibili per un certo tempo (giorni? mesi? anni?), inoltre per essere efficaci devono essere visti e quindi si devono sempre fornire nuovi contenuti (vedilo come nuovi spazi sui quali affiggere le pubblicità...
Insomma... ci vuole molta fantasia a pensare che sia una cessione del diritto d'autore.

Il contratto di cessione dei diritti d'autore è il contratto con cui l'autore cede i proventi derivanti dalla propria opera. ... Rispetto alla generalità dei redditi di lavoro autonomo occasionale, inoltre, i proventi derivanti dalla cessione dei diritti d'autore godono di una tassazione agevolata

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^