Google in crisi per uno slash

Google in crisi per uno slash

Uno slash nel posto sbagliato e Google va in crisi per 40 minuti. E' stato un errore umano presto individuato ma si aprono alcune interessanti riflessioni

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:12 nel canale Web
Google
 

Lo scorso sabato, precisamente tra le 15.30 e le 16.10, il motore di ricerca di Google ha avuto un importante problema: tutti i risultati relativi a differenti chiavi di ricerca venivano presentati con un minaccioso avviso per la sicurezza. Insomma, in quei 40 minuti praticamente tutto il web veniva bollato come potenzialmente pericoloso.

Dopo un iniziale disorientamento in cui si è pensato alle motivazioni più assurde e alle ipotesi più catastrofiche Google ha fornito la propria versione dei fatti. In realtà non si è trattato di un guasto, di una manomissione e tanto meno di un attacco informatico: Google è andato in crisi per colpa di un errore umano, un banalissimo "slash" inserito al posto sbagliato.

Per una descrizione dettagliata dei fatti vi rimandiamo a questo post pubblicato sul blog ufficiale di Mountain View. In estrema sintesi, Google riceve da StopBadware.org una lista di siti giudicati pericolosi e gli elementi di tale lista vengono vagliati manualmente da un operatore: proprio in questo punto della catena si è inserito l'errore umano.

Varie fonti di informazione hanno commentato il fatto sottolineando come il fatto riporti Google, e più in generale il mondo della tecnologia, a una realtà più umana in cui cioè l'uomo può fare la differenza e, visto il caso specifico, anche il danno.

Tutto ciò è condivisibile, ma riportiamo altrove la nostra attenzione restando però sempre dalle parti di Google. Negli scorsi giorni è stata data forte rilevanza a una nuova funzionalità integrata in Gmail: attraverso i componenti Google Gears è possibile accedere alla propria posta elettronica anche in modalità offline. In realtà il progetto Google Gears ha ben altre mire, infatti, nelle speranze degli sviluppatori vi sarebbe la possibilità di far funzionare tutte le Google Apps in modalità offline.

Un semplice "slash" ha saputo mettere in crisi per 40 minuti il motore di ricerca più utilizzato al mondo e, tutto sommato, i danni sono stati di entità limitata. Questa vulnerabilità deve però far riflettere  quanti, forse con eccessiva superficialità ma in buonafede, affidano i propri dati a un servizio online con il quale poi, a prescindere dalle modalità, è impossibile interagire in caso di malfunzionamento. Quello "slash" può essere in realtà un invito alla prudenza?

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Special03 Febbraio 2009, 09:20 #1
L'ultima parte però lascia il tempo che trova, con questo ragionamento anche tenere i dati su un pc che si usa tutti i giorni diventa pericolsa, una qualsiasi patch di qualsiasi programma potrebbe mandare in crisi tutto il sistema..
Xile03 Febbraio 2009, 09:23 #2
Il tizi in questione si è ritrovato presto senza manine
[Alex]03 Febbraio 2009, 09:27 #3
il tipo che ha commesso l'errore l'avranno crocifisso
Jackari03 Febbraio 2009, 09:28 #4
Originariamente inviato da: Special
L'ultima parte però lascia il tempo che trova, con questo ragionamento anche tenere i dati su un pc che si usa tutti i giorni diventa pericolsa, una qualsiasi patch di qualsiasi programma potrebbe mandare in crisi tutto il sistema..



*
New AndOrNot03 Febbraio 2009, 09:34 #5
errare humanum est
StephenFalken03 Febbraio 2009, 09:40 #6
La notizia e' incompleta, in realta' sul blog di google c'e' scritto che e' colpa di una lista fornita da stopbadware tuttavia sul blog di stopbadware e' chiaramente segnalato che loro non forniscono nessuna lista ma semplicemente supporto:
http://blog.stopbadware.org/2009/01...auses-confusion

Quindi l'errore resta interno a google e non lo ritengo nulla di cosi grave, sono sistemi complessi, e' assolutamente normale che possano avere dei disservizi, non credo sia la prima volta...
Sammy Jankis03 Febbraio 2009, 09:49 #7
In effetti ho avuto la sfiga di fare una ricerca in quei 40 minuti e al primo impatto ho pensato ad un virus o non so cosa........tra l'altro facendo una ricerca di tipo "scolastico", per una volta che non cerco Angelina Jolie naked o peggio......mi sembrava un po' strano !!!
Sig. Stroboscopico03 Febbraio 2009, 09:56 #8
Mi immagino il cazziatone del tipo che si è "sbagliato". Poveretto!

Comunque è tranquillizzante riportare un sistema tanto complesso comunque al livello umano grazie a un solo carattere sbagliato!

^^
MarK_kKk03 Febbraio 2009, 09:59 #9
auhauhauah grande sammy!!!
A me lo ha fatto notare un amico ke stava cercando di scaricare un antivirus free.
Quello ke mi ha fatto ridere è ke tutti i link di ricerca erano bloccati mentre funzionavano a perfezione quelli sponsorizzati XD
Rock Elite03 Febbraio 2009, 10:08 #10
ecco xkè mi diceva di non connettermi ai siti e se lo volevo fare era a mio rischio e pericolo XD mannagg...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^