Google acquisisce Songza: 'Questo è solo l'inizio'

Google acquisisce Songza: 'Questo è solo l'inizio'

Google acquisisce Songza, una società nota per un servizio di musica in streaming. L'accordo potrebbe però andare molto oltre, con Google che potrebbe sfruttare le tecnologie ottenute con il nuovo acquisto sui propri servizi proprietari

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
Google
 

Insaziabile di nuove tecnologie, Google acquisisce Songza Inc., all'interno di un accordo che riguarda non solo il mercato musicale. Il perfezionamento degli accordi arrivano solamente alcune settimane dopo l'acquisizione di Beats da parte di Apple, confermando ancora una volta le indiscutibili rivalità fra i due grossi colossi del settore tecnologico.

Songza

Cos'è Songza? Si tratta di un servizio musicale che offre agli utenti playlist di brani sapientemente organizzate in base a differenti aspetti: stato d'animo, orario del giorno e modalità più generiche. La peculiarità di Songza sta nel modo in cui vengono gestite le playlist: oltre all'uso di un algoritmo generalizzato, sono disponibili molteplici proposte curate da esseri umani, con l'obiettivo di offrire la musica giusta al momento giusto anche sulla base di aspetti emozionali.

Non sono previsti cambiamenti nel prossimo futuro su Songza: Google ha dichiarato di voler utilizzare le tecnologie della compagnia sulle altre applicazioni musicali proprietarie, così come su YouTube. Inoltre, la società potrebbe rilasciare un servizio di musica in streaming basato sui contenuti dello stesso YouTube, implementando un servizio di abbonamento mensile e le nuove tecnologie di Songza fatte proprie da BigG.

Le due società coinvolte non hanno rilasciato informazioni riguardo alla cifra investita nell'accordo. Elias Roman, Chief Executive di Songza, ha dichiarato che la propria tecnologia potrebbe essere utilizzata anche per distribuire banner contestuali su consigli di libri o film: "Storicamente, internet si è sempre basato sui concetti di ricerca e navigazione", ha dichiarato il dirigente al WSJ.

Elias Roman, CEO di Songza

Elias Roman, CEO di Songza - Fonte: Mashable

"In futuro non sarà la gente a cercare le cose, ma le cose che andranno a cercare le persone". Google è interessata a Songza da alcuni mesi, ed è dai primi giorni di giugno che si parla dei possibili accordi fra le società, confermati nelle scorse ore. Mashable ha intervistato il dirigente che ha dichiarato che tutti i quaranta dipendenti della società fanno ora parte di Google.

La compagnia al momento ha ancora sede a Long Island City, ma si sposterà definitvamente negli uffici di Google a New York entro la fine di quest'estate: "Abbiamo lavorato sodo per mantenere la parte umana [della gestione delle playlist] e quella algoritmica della compagnia separate", sono state le parole di Roman. In questo modo è possibile dare suggerimenti musicali più precisi in alcune circostanze, ma anche offrire offerte generalizzate come fanno anche altre società.

I due elementi, uniti alla nuova unione con Google, potrebbero portare a enormi novità nel campo delle playlist contestuali: "Questo è solo l'inizio", sono state le parole di Roman per Mashable. Per Songza, infatti, l'acquisizione di Google può significare notevoli novità: il servizio avrà a disposizione un layer interattivo, in cui le playlist possono ricevere variazioni "al volo" in base a quello che accade intorno allo stesso utente. Songza potrebbe ad esempio analizzare i dati del meteo in una determinata località, in modo da offrire musica specifica per quel determinato contesto.

Le stesse novità, e i suggerimenti "curati" da un'equipe umana, potrebbero essere incorporati nei servizi nativi di Google, come Google Now o Play Music. La società ha già dichiarato di aver visto un crescente interesse per quanto concerne la parte "radio" dei propri servizi musicali, dove le tecnologie di Songza potrebbero portare numerosi benefici e un maggiore coinvolgimento da parte degli utenti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
uc8402 Luglio 2014, 13:50 #1
e che palle Google dappertutto
(sul mercato IT dico, non su HWup)
Zenida02 Luglio 2014, 19:03 #2
Caspita non sapevo di questo servizio... moooolto interessante.

Mi sarebbe utile in molte occasioni, come quando organizzo una festa a casa e giorni prima preparo delle playlist per evitare che parta qualsiasi brano a caso dal mio PC xD.

Con un servizio simile ho risolto! Da vedere poi come funzionano gli algoritmi e la selezione umana xD
Gylgalad02 Luglio 2014, 23:05 #3
impossibile (per ora) combattere contro spotify
KappaEA03 Luglio 2014, 09:30 #4
Direi che visto i disservizi di questo periodo su Spotify (è una settimana che la mattina non funziona o si interrompe di continuo) è il momento giusto per combattere

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^