WhatsApp rimane gratis e senza pubblicità, per ora: ecco i nuovi piani di Facebook

WhatsApp rimane gratis e senza pubblicità, per ora: ecco i nuovi piani di Facebook

Secondo fonti ben informate WhatsApp ha dismesso il team creato per l'introduzione dei banner nelle storie, e sta pensando a nuovi metodi per generare fatturato dalle aziende

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
 

Lanciata nel 2009, WhatsApp è stata fra le prime app a percorrere la via dei messaggi gratis in maniera semplice sfruttando la connettività internet. In principio, specie su iPhone, era a pagamento, poi è stato introdotto un piano di sottoscrizione annuale - sempre a pagamento - eliminato con l'acquisizione di Facebook nel 2014. Ad oggi il servizio conta oltre 1 miliardo di utenti attivi ogni giorno, ma al contempo non genera fatturato.

Nel 2018 Facebook aveva cercato di ovviare al problema svelando fra i programmi la vendita di pubblicità all'interno dell'app. Nello specifico la compagnia intendeva inserire fra una storia e l'altra (il nuovo Stato) dei messaggi pubblicitari, proprio come avviene su Instagram e altri servizi simili, consentendo così alle aziende di raggiungere i tantissimi utenti della piattaforma di messaggistica. I fondatori di WhatsApp, all'epoca al soldo di Facebook, si sono mostrati contrari all'idea al punto di dare le dimissioni.

WhatsApp, niente più pubblicità nell'applicazione (per ora)

Pare, però, che Facebook ci abbia ripensato e a dirlo è un nuovo report del Wall Street Journal nel quale si legge che fonti anonime, ma al corrente dei fatti, hanno rivelato che WhatsApp ha dismesso un team creato solo ed esclusivamente per trovare un metodo per inserire le pubblicità all'interno del servizio. Il frutto del lavoro del team pare sia stato, inoltre, eliminato dal codice dell'app, fattore che sembra dire che Facebook abbia rinunciato alla possibilità di inserire le pubblicità su WhatsApp.

Sarà davvero così? Impossibile dare una risposta concreta oggi, tuttavia pare che per adesso il focus sia generare fatturato dalle aziende consentendo loro di comunicare con i clienti sulla piattaforma, all'interno di servizi ad-hoc per rispondere - ad esempio - alle richieste al servizio d'assistenza e fornire ai clienti cataloghi dei prodotti direttamente nell'applicazione. Questo potrebbe aiutare a generare un minimo di fatturato per Facebook, fino all'eventuale arrivo delle pubblicità nelle storie che al momento sono messe in attesa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
filippo198017 Gennaio 2020, 16:12 #1
Secondo me si sono resi conto che il giorno dopo l'arrivo delle pubblicità su Whatsapp avrebbero avuto un notevole calo di utenti, già sempre più gente passa a Telegram per quale motivo ora una persona dovrebbe accettare la pubblicità nella sua applicazione di messaggistica dopo che per anni ha inviato messaggi "gratuitamente"* e senza pubblicità?

*: al netto del costo del traffico internet generato che, però, per la maggiorparte degli utenti è un costo ignorato :-D
ninja75017 Gennaio 2020, 16:41 #2
Originariamente inviato da: filippo1980
già sempre più gente passa a Telegram


c'è gente che ha cominciato a usare wa da poco abbandonando gli sms altro che telegram.. che poi bene tutto ma wa lo hanno tutti mentre telegram più che altro i "giovani"
Dragonero8717 Gennaio 2020, 17:31 #3
e a quelli che come me hanno pagato per avere whatsapp? appena usci su ios costava dei soldi, e infatti sotto abbonamento nelle impostazioni c'era scritto "a vita" , coglione io a non aver tenuto uno screen.
emiliano8417 Gennaio 2020, 17:33 #4
speriamo almeno che aggiungano in messenger la possibilita' di chattare con i contatti whatsapp, almeno posso disinstallare questo mezzo client
vraptus17 Gennaio 2020, 17:39 #5
Gratis? :-D
"Se il prodotto non è il software significa che il prodotto sei tu".(cit.)
biometallo17 Gennaio 2020, 18:19 #6
Originariamente inviato da: filippo1980
già sempre più gente passa a Telegram

Detto così sembra quasi che siano allo stesso livello, invece basta andare su wikipedia per vedere che nella classifica degli instant messeging WA è al primo posto con 1,2 miliardi di utenti attivi al mese, telegram è al 9 posto con 200 milioni, numeri comunque importanti, ma se è per quello esistono altri software che ne hanno di più...


per quale motivo ora una persona dovrebbe accettare la pubblicità nella sua applicazione di messaggistica dopo che per anni ha inviato messaggi "gratuitamente"* e senza pubblicità?

Quindi supponiamo che mettano la pubblicità, e io devo ho mandare un messaggio alla RAI che mette a disposizione un contatto WA, o alla mia lavanderia che ha un contatto WA, attaccato alla porta d'ingresso... cos'altro potrei fare se non accettare la pubblicità?

*: al netto del costo del traffico internet generato che, però, per la maggiorparte degli utenti è un costo ignorato :-D


Con le attuali tariffe che in media danno 50GB per 7 euro al mese quanto può incidere il consumo su WA? Ci ho fatto video chiamate di ore, fino a prosciugarmi la batteria del telefono, ricevo ed invio parecchie foto eppure se vado a vedere il consumo di WA, beh è insignificante, per la cronaca questo mese sono a 1,4 Giga



Originariamente inviato da: ninja750
c'è gente che ha cominciato a usare wa da poco abbandonando gli sms altro che telegram.. che poi bene tutto ma wa lo hanno tutti mentre telegram più che altro i "giovani"

Tra l'altro WA sta diventando una sorta di app istituzionale vedi per esempio la possibilità di ricevere lo scontino elettronico o il fatto che la RAI lo usi in vari programmi tv...


Originariamente inviato da: Dragonero87
e a quelli che come me hanno pagato per avere whatsapp? appena usci su ios costava dei soldi, e infatti sotto abbonamento nelle impostazioni c'era scritto "a vita" , coglione io a non aver tenuto uno screen.

c*****ne tu che ci hai speso dei soldi
Seriamente e se avessi lo screen cosa ci faresti? Una class action conto Facebook perché anni fa hai spesso una manciata di euro su WA?

Originariamente inviato da: emiliano84
speriamo almeno che aggiungano in messenger la possibilita' di chattare con i contatti whatsapp, almeno posso disinstallare questo mezzo client

Mah, visto anche le recenti dichiarazioni dell'antitrust americana contraria alla fusione fra WA FB e istragram la vedo grigia...

Originariamente inviato da: vraptus
Gratis? :-D
"Se il prodotto non è il software significa che il prodotto sei tu".(cit.)

Tu quanto hai pagato per leggere questa notizia?
Bol1na17 Gennaio 2020, 19:29 #7
Originariamente inviato da: biometallo
Tu quanto hai pagato per leggere questa notizia?


Paghi con tracker che ti tracciano le pubblicità che visualizzi.
Dragonero8717 Gennaio 2020, 20:04 #8
Originariamente inviato da: biometallo


c*****ne tu che ci hai speso dei soldi
Seriamente e se avessi lo screen cosa ci faresti? Una class action conto Facebook perché anni fa hai spesso una manciata di euro su WA?



eh eri obbligato se volevi scaricarla/usarla, non cera altro all'epoca...



bhe perchè no? dal primo momento che posso dimostrare che ho pagato per averlo gratis a vita , sono io che ho ragione. ed ho casualmente un avvocato penalista in famiglia
lombrico8517 Gennaio 2020, 20:15 #9

il solito Nino...

ho abbandonato questa "testata" a causa di "recensori" del calibro di Nino Grasso...mi son trovato oer caso a leggere questo articolo, e ancora lui che scrive minchiate...ma chi lo gestisce sa cos'é l'etica?
biometallo17 Gennaio 2020, 20:39 #10
Originariamente inviato da: Dragonero87
eh eri obbligato se volevi scaricarla/usarla, non cera altro all'epoca...

capito, sinceramente quando ho cominciato ad interessarmi era già una sorta di shareware con un luuuungo periodo di prova e con la gente che si igegniava in ogni modo pur di non versare quel euro all'anno, poi è diventato ufficialmente gratuito.


[/QUOTE]bhe perchè no? dal primo momento che posso dimostrare che ho pagato per averlo gratis a vita , sono io che ho ragione. ed ho casualmente un avvocato penalista in famiglia [/QUOTE]
Umh, non saprei, oltre al fatto che si parla di cifre ridicolmente basse, non so se ci sono proprio i presupposti, il servizio non ti è stato mica tolto e comunque per ora non ci sarà neanche la pubblicità.
Ma giusto per sapere, screen a parte non hai altre prove dell'avvenuto pagamento? Che so una mail di conferma, oppure direttamente dall'appstore?
Scusa ma non ho mai comprato un app in vita mia quindi non so come funzionino queste cose

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^