Samsung vieta il logo Apple alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014

Samsung vieta il logo Apple alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014

Secondo un nuovo report proveniente dalla Svizzera, Samsung, testimonial ufficiale dei Giochi olimpici invernali 2014, si è opposta all'apparizione di qualsiasi logo diverso da quello proprietario alla cerimonia d'apertura della manifestazione sportiva

di Nino Grasso pubblicata il , alle 14:31 nel canale Telefonia
SamsungApple
 

Samsung ha vietato l'apparizione del logo della Mela, e di qualsiasi altro brand non proprietario, durante la cerimonia d'apertura dei Giochi olimpici invernali che si terrà il 7 febbraio a Sochi, in Russia, a partire dalle 17.

Samsung Galaxy Note 3

La bizzarra richiesta, forse un po' autoritaria da parte del colosso sudcoreano, è stata riportata dal sito svizzero Bluewin. Samsung è testimonial ufficiale dei Giochi quest'anno, e avrebbe distribuito fra gli atleti un corposo numero di Galaxy Note 3 ed altri accessori, in modo da mostrare i vantaggi derivati dall'uso di questi.

Fra le clausole degli accordi operati con gli atleti, tuttavia, ci sono delle linee particolarmente rigide da seguire. La società, infatti, si aspetta di avere dei vantaggi in cambio del supporto finanziario operato sulla manifestazione impedendo agli atleti di mostrare dispositivi di altre società, iPhone incluso, e i relativi marchi.

Si tratta di una manovra di marketing ben studiata, argomento sul quale Samsung ha puntato moltissimo in passato, raccogliendo risultati non indifferenti. Il colosso sudcoreano è la società del settore ad investire maggiormente sul piano dell'advertising e, grazie anche a manovre di marketing estremamente aggressive, è riuscita a divenire il maggior produttore di dispositivi mobile al mondo con ampi margini.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dtreert06 Febbraio 2014, 14:43 #1
ma possono davvero obbligare gli atleti? che caccata...
dobermann7706 Febbraio 2014, 14:45 #2
Vabbè, avranno pagato montagne di soldi per avere questo,
patti chiari amicizia lunga.
ziozetti06 Febbraio 2014, 14:47 #3
Originariamente inviato da: dtreert
ma possono davvero obbligare gli atleti? che caccata...

Obbligare gli atleti non penso, obbligare le federazioni credo sia possibile.
Alla fine della fiera Samsung (o chi per essa) paga milioni per la pubblicità, non mi sembra uno scandalo; magari il CIO o chi per esso non avrebbe dovuto accettare certe clausole, ma tant'è...

EDIT: pardon, avevo perso una riga: se gli atleti hanno firmato accordi particolari non ci sono cazzi: niente mele in giro. Alla fine è quello che fanno tante concessionarie che vietano ai dipendenti di usare auto di altre marche.
demon7706 Febbraio 2014, 14:52 #4
Tralasciando l'estrema palpabile TRISTEZZA dell'intera vicenda della news.. ma visto l'aria di polemica pesante che gira attorno a ste olimpiadi russe non so quanto sia un male non far apparire il proprio logo.
Gylgalad06 Febbraio 2014, 14:54 #5
chissà quanto ha pagato samsung per tutto il circo^^

basterà mettere un'adesivo sulle mele comunque e siamo tutti a posto
alexdal06 Febbraio 2014, 15:05 #6
Alle olimpiadi a Torino lo sponsor era Panasonic. E i coreani (LG e Samsumng) se ne fregavano altamente di chi aveva pagato le olimpiadi.

Mettevano cartelli in tutti i punti strategici, e quando Panasonic si lamentava, loro rispondevano che se ne fregavano.

Non si devono comprare i prodotti Koreani Samsung in testa con i loro pessimi prodotti
Portocala06 Febbraio 2014, 15:15 #7
Originariamente inviato da: alexdal
Alle olimpiadi a Torino lo sponsor era Panasonic.


Sicuro? Tutti abbiamo ricevuto questi Samsung

Link ad immagine (click per visualizzarla)
Notturnia06 Febbraio 2014, 15:16 #8
se hanno pagato è giusto che poi si rispetti l'accordo.. non vedo la stranezza.. è un contratto..

soldi per prestazione.. se ti do soldi per usare un Samsung non è che poi usi un apple.. sennò i miei soldi me li ridai e paghi una multa per violazione del contratto..

non vedo la cosa come strana..
dtreert06 Febbraio 2014, 15:25 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
se hanno pagato è giusto che poi si rispetti l'accordo.. non vedo la stranezza.. è un contratto..

soldi per prestazione.. se ti do soldi per usare un Samsung non è che poi usi un apple.. sennò i miei soldi me li ridai e paghi una multa per violazione del contratto..

non vedo la cosa come strana..


io sinceramente non ho ben capito come funzioni. Gli atleti non hanno già il loro sponsor? Che samsung paghi la federazione olimpica non implica solo l'obbligo della federazione olimpica (quindi cartelli, annunci ecc)? come fa samsung a obbligare gli atleti che si rifiutano di accettare i "regali" in forza al fatto che hanno altri accordi commerciali?
MiKeLezZ06 Febbraio 2014, 15:54 #10
Non vedo dove sia il "bizzarro" e "autoritario".

Montagne di film sono sponsorizzate e quando mostrano il logo "Sony" stampato sul terminale di un protagonista non è perché il regista è uno sbadatone e si è dimenticato di tagliare la scena... così come non è un caso che non vengano mostrati altri loghi di competitor.

In america stessa sponsorizzazione viene fatta in politica di fatto sovvenzionando i candidati... se dovessimo trovarci del marcio, ce lo vedrei più in questo frangente (dove spesso i grandi nomi sono occultati).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^