Intel risolve i problemi con TRIM e firmware dei propri SSD

Intel risolve i problemi con TRIM e firmware dei propri SSD

Risolti i problemi in casa Intel in ambito SSD di seconda generazione, con la diffusione di un firmware che permetterà ora di superare gli ostacoli incontrati circa un mese fa.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 09:10 nel canale Storage
Intel
 

Intel, in occasione del lancio di Microsoft Windows 7, mise a disposizione sia un nuovo strumento per la gestione del disco, Toolbox Intel Solid-State Drive, sia nuovi firmware, al fine di abilitare il comando TRIM e renderlo così compatibile con il nuovo ambiente, pensato anche per l'ottimizzazione nell'utilizzo abbinato proprio ai Solid State Drive.

Ne seguirono problemi, come riportato in questa news. Per riassumere in poche parole, una parte dei possessori dei nuovi dischi Intel X25-M di seconda generazione, effettuato l'upgrade, non erano più in grado di avviare la macchina con Windows 7 installato. Intel si è ovviamente fatta carico del problema, lavorando per realizzare un nuovo firmware che potesse mettere la parola fine ad un problema così fastidioso.

E' ora disponibile, presso la sezione Donwload di Intel, le nuove versioni di firmware. Li trovate a questo indirizzo. Riportiamo in breve quanto pubblicato da Intel:

This firmware update tool provides the latest firmware for the following Intel SSDs in all capacities:
- Intel® X25-M/X18-M SATA SSD on 50nm (black case) - updates to FW version 8820
- Intel® X25-E SATA SSD on 50nm (black case) - updates to FW version 8850
- Intel® X25-M/X18-M SATA SSD on 34nm (silver case) - updates to FW version 02HD
This firmware will enable your SSD to deliver the best performance in your PC. Use this update tool to get the latest production firmware.

Come si può notare, l'aggiornamento firmware è disponibile per tutti i dischi Solid State Drive di casa Intel, sia di prima che di seconda generazione, con indicazioni della versione in base ai modelli. Invitiamo in ogni caso i possessori dei dischi ad eseguire un backup prima dell'eventuale upgrade, per evitare spiacevoli inconvenienti in seguito ad una operazione che, a prescindere dai problemi, è sempre delicata.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

25 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gas7802 Dicembre 2009, 09:20 #1
Ben vengano gli aggiornamenti del firmware.. ma con questi SSD Intel ha fatto davvero un paio di brutte figure non da ridere. Speriamo che con questo aggiornamento siano riusciti a risolvere tutti i problemi !
puccio198402 Dicembre 2009, 09:24 #2
Continuo a non capire, ma il trim funziona con i dischi in raid? Se non funziona, perchè? Dipende dal controller raid o da cosa? In futuro si potrà attivare?
Marco.2702 Dicembre 2009, 09:30 #3
Trim diposnibile quindi anche sui G1 da 50nm?
atomo3702 Dicembre 2009, 09:32 #4
mi associo alla domanda di puccio, anche perchè starei valutandone l'acquisto ma sicuramente 2 in raid 0.
Bongio202 Dicembre 2009, 10:00 #5
Il TRIM su un volume RAID al momento non è possibile perchè non è ancora supportato dai controller che, per loro natura, "isolano" i dischi fisici dal sistema operativo che quindi non sa se c'è 1, 2 o 50 dischi da trimmare, sa solo che c'è una partizione su un volume (non sa se fisico o creato unendo più dischi).
coschizza02 Dicembre 2009, 10:19 #6
Originariamente inviato da: atomo37
mi associo alla domanda di puccio, anche perchè starei valutandone l'acquisto ma sicuramente 2 in raid 0.


ha gia risposto Bongio2
posso aggiungere che il problema oltre a quello è semplicemente il driver, quello scritto da ms supporta il trim quello di intel no, quando usi una configurazione raid il sistema non usa piu il driver ms e usa quello datto dal produttore del controller e quindi perdi le nuove funzionalità

a breve l'intel dovrebbe aggiornera il proprio driver
stefano2502 Dicembre 2009, 10:21 #7
Ma dov'è il download del Toolbox Intel Solid-State Drive? Non lo trovo io o ancora non lo hanno rimesso?
RB1202 Dicembre 2009, 10:29 #8
Vorrei far notare che per sfruttare un raid con degli SSD occorrono dei controller di qualità, con interfaccia PCIe. Fare un raid col controller integrato nel chipset o, peggio, software, a mio avviso non porta un aumento di prestazioni tale da compensare il raddoppio dell'amplificazione di scrittura e, sopratutto, la perdita del trim con conseguente peggioramento delle prestazioni nel tempo.

Capisco che, venendo dai dischi meccanici, molta gente considera il RAID un must, ma l'evoluzione tecnologica portata dagli SSD obbliga ad una seria riconsiderazione degli standard in ambito storage.
Ollo02 Dicembre 2009, 10:29 #9
Originariamente inviato da: Marco.27
Trim diposnibile quindi anche sui G1 da 50nm?

Ho controllato sul sito Intel, il firmware per il g1 50nm è fermo alla versione precedente (da un pezzo, ormai...)
Ollo02 Dicembre 2009, 10:32 #10
Originariamente inviato da: stefano25
Ma dov'è il download del Toolbox Intel Solid-State Drive? Non lo trovo io o ancora non lo hanno rimesso?

La seconda che hai detto
Originariamente inviato da: dal sito Intel
Microsoft* alerted Intel to an issue with the Intel® SSD Optimizer tool and Intel is working on a fix to the issue. After the SSD Optimizer is run, the SSD Optimizer renders all previously set Windows* system restore points unusable. However, user data is not affected. The SSD Optimizer tool is part of the Intel® SSD Toolbox (ver 1.1).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^