IBM e hard disk: omertà informatica?

IBM e hard disk: omertà informatica?

Uno studio legale americano indaga sui problemi incorsi con la vecchia serie GXP di IBM, dei quali IBM stessa sembrava essere perfettamente al corrente

di pubblicata il , alle 16:19 nel canale Storage
IBM
 

Stando a quanto riportato dal sito TechReport/ sembra che lo studio legale Sheller Ludwig & Badey, al quale si sono appoggiati alcuni clienti insoddisfatti, stia indagando su IBM per l'annosa questione dei vecchi dischi GXP dotati di un failure rate insolitamente elevato.

Sheller Ludwig & Badey

Dai documenti emersi, gli stessi che hanno portato alle indagini, sembra che IBM fosse al corrente del problema, ma di aver preferito investire soldi per una campagna di "copertura", in cui spiegava come le rotture rientrassero nel range di tolleranza, piuttosto che intervenire per arginare il problema con la sostituzione delle parti di scarsa qualità su un numero troppo elevato di dischi.

La causa in corso si prefigge l'arduo compito di ottenere un risarcimento per tutti coloro che sono stati coinvolti in prima persona nei problemi dei dischi della sfortunata serie.

Da documenti interni di IBM (la cui fonte è tutta da verificare) pare che i tecnici fossero al corrente del problema, avendo rilevato per alcuni lotti una percentuale di rottura 10 volte superiore alla media.

Ovviamente invito a non prendere come oro colato queste notizie, in quanto le indagini sono ancora in corso e ogni previsione degli sviluppi dell'intera faccenda risulterebbe comunque prematura.

Vi informeremo attraverso le nostre pagine riguardo ad eventuali sviluppi futuri.

Link: Articolo su un magazine americano, in lingua inglese e formato .pdf, nel quale trovare maggiori dettagli.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fritzen17 Febbraio 2004, 16:29 #1
io quasi sicuramente ne ho preso di hdd di quella sfortunata serie, infatti, dopo neanke un mese e' partito. per fortuna me lo hanno cambiato, ma mi hanno costretto ad inviarlo in olanda. 70 euro di spedizione.
ronthalas17 Febbraio 2004, 16:38 #2
io ho aspettato 3 anni e un mese affinchè si rompesse del tutto, e mi sono comprato un 120GB coi soldi che mi sarebbe costato l'invio per la sostituzione in garanzia di un 30GB... fortunatamente non ho perso nemmeno un byte... backuppato tutto di culo all'ultimo giorno di vita del disco... che sia morto con l'ultimo format forse? Non lo saprò mai... Di certo per me entra nella storia come disco cigolante... altro che le porte ruggini!
supermarchino17 Febbraio 2004, 16:46 #3
qualcuno ricorda fight club, quando il progaonista spiega che quando le probabili richieste di indennizzo non superano i costi di richiamo, il prodotto non si richiama?



lo studio si becca la publicità; in USA si può fare...
erupter17 Febbraio 2004, 17:01 #4
Giusto ieri un IC35L da 41gb ha stirato...
Per fortuna ho perso solo poche email perchè l'avevo appena montato
OSMIUM_modified17 Febbraio 2004, 17:08 #5

Allora era vero!!!

Un mio amico rivenditore onesto (strano a dirsi) m'aveva detto che i dischi fissi IBM lui li stava sconsigliando a tutti i suoi clienti perchè erano troppo veloci, scaldavano troppo e si scassavano con troppa facilità... erano proprio i GXP...

Li aveva sconsigliati anche a me... meno male che mi sono fidato!!! Altrimenti anche io adesso avrei un potenziale rottame nel Case.
spk17 Febbraio 2004, 17:17 #6
ci sono caduto anch'io....era la serie 60gxp.....han perso un cliente
dwfgerw17 Febbraio 2004, 17:29 #7
infatti ibm ha venduto i suo reparto storage a hitachi
Muppolo17 Febbraio 2004, 17:31 #8
Eccomi... aggiungo anch'io il mio 60gxp!
Persi tutti i dati, l'ho fatto ricondizionare in negozio, isolando i settori andati distrutti.
Ora sembra funzioni, ma da un po' fa un sibilo tipo "aereo a reazione": credo sia partito un cuscinetto, non si riesce a rimanere nella stessa stanza dal rumore.
Conclusione: venduto a un tipo che lo usa come disco dati per DVD-rip ;-) ma l'ho messo in guardia!
Wonder17 Febbraio 2004, 17:32 #9
Credevo che gli HDD per IBM li facesse ITACHI, quindi colpa ad ITACHI.
Marco7117 Febbraio 2004, 17:45 #10
Mai uno rotto! E ne ho avuti parecchi di GXP, sia della famiglia 60GXP che 120GXP e 180GXP.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^