Installato un nuovo supercomputer di IBM

Installato un nuovo supercomputer di IBM

Il National Center for Atmospheric Research accoglie BlueICE, un supersistema di IBM in grado di mantenere una computazione costante di 2 teraflop

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:03 nel canale Sistemi
IBM
 

IBM e il National Center for Atmospheric Research hanno concluso la prima fase dell'installazione del supersistema ICESS, Integrated Computing Environment for Scientific Simulation, amichevolmente denominato BlueICE.

Secondo quanto riportato da InformationWeek Il sistema è in grado di raggiungere un picco di prestazioni di 12 teraflop, ovvero circa il tripo dell'attuale sistema di computazione utilizzato dal NCAR. IBM e NCAR stimano che la piena operatività di BlueICE sarà raggiunta nel mese di Febbraio 2007. Il sistema sarà utilizzato per impieghi scientifici relativi alla computazione di modelli climatici e previsioni metereologiche.

La seconda fase di installazione di ICESS avverrà nel corso del 2008, mentre la terza e ultima fase è attesa per il 2011. BlueICE è composto da nodi IBM P5 575 Symmetric Multi-Processor equipaggiato con processori IBM Power5+ a 1,9GHz di frequenza operativa. Il sistema è inoltre provvisto di 4 terabyte di memoria e 150 terabyte disponibili di spazio di storage.

I compiti per i quali BlueICE verrà impiegato richiedono una potenza computazionale costante di almeno due teraflop: BlueICE sarà il primo supersistema al mondo in grado di poter sorpassare la barriera di un teraflop di computazione costante. La seconda fase di installazione prevederà l'impiego di sistemi basati su processori IBM POWER6.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor08 Novembre 2006, 14:22 #1
mi sfugge il concetto di "potenza computazionale costante"... da cosa dipende questa "costanza"?
TheZeb08 Novembre 2006, 14:23 #2
Scusate.. ma il cell della ps3 da chi viente prodotto ? no perchè ne bastavano 6-7 per avere la stessa potenza..... ..

Cmq bel mostro chissà quanto costa ...
TheZeb08 Novembre 2006, 14:24 #3
Originariamente inviato da: Paganetor
mi sfugge il concetto di "potenza computazionale costante"... da cosa dipende questa "costanza"?




se c'è o meno corrente....
Mar1o08 Novembre 2006, 14:30 #4
dove si compra???
tatomalano08 Novembre 2006, 14:31 #5

... W la tecnologia

Bene, come sempre come accade per tutte le novità tecnologiche ora costerà € 150.000 e tra un mese lo troveremo in qualche supermercato in superofferta a € 99,99.
imayoda08 Novembre 2006, 14:33 #6
i PROCESSORI CELL sono assai diversi dalle unità di calcolo a cui siamo abituati.. e poi sono solo numeri
nullsoft08 Novembre 2006, 14:34 #7
meglio questo o conroe?

rotlf
haveacigar08 Novembre 2006, 14:35 #8
Non ne sono affatto sicuro ma a naso la "potenza computazionale costante" dipende (in parte) dalle capacità di predizione della cpu....

p.s. alle 16 ho la discussione della tesi....tra poco sarò dottore in giurisprudenza....
Truelies08 Novembre 2006, 14:42 #9
In bocca al lupo per la tua tesi havecigar!!! VAI E TORNA VINCITORE!!!
Kayne08 Novembre 2006, 14:46 #10
A: "cosa usate per le vostre simulazioni?"
B: "...ICESS"
A: "mmm..." °_°

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^